Autisti Seta, sciopero riuscito: per i sindacati ha aderito il 95% dei lavoratoi

Disagi contenuti e sciopero riusciti, E’ il bilancio dell’astensione dal lavoro fatta oggi, lunedì 20 marzo, dai dipendenti dell’azienda autobs Seta. Come si legge in una nota del sindacato, “Sciopero riuscito stamattina dei lavoratori di Seta Spa Modena, con oltre il 95% di adesioni (in foto momenti del corteo e del presidio in piazza Grande). Lo sciopero è stato indetto unitariamente dai sindacati Filt/Cgil, Fit/Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa/Cisal per protestare contro l’atteggiamento di chiusura dell’azienda alle richieste avanzate negli ultimi mesi.
Diverse sono infatti le rivendicazioni dei sindacati che contestano all’azienda il ricorso massiccio allo straordinario, scarsa manutenzione e vetustà dei mezzi, problemi di sicurezza a bordo per cittadini e lavoratori.
Seta Spa ha dato in questi mesi risposte assolutamente insufficienti per affrontare e risolvere le questioni poste dai sindacati, a cominciare dalle nuove assunzioni di personale, che verrebbero fatte solo con contratti a tempo determinato e lavoratori somministrati.
Seta è rimasta anche sorda sul tema della sicurezza per quanto riguarda le ore di straordinario che obbligano a turni fino a 15 ore di lavoro, di cui 13 alla guida”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I sindacati, prosegue la nota, “chiedono alla proprietà pubblica la disponibilità a proseguire il confronto avviato nelle scorse settimane, affinché si possano risolvere le questioni in sospeso da tempo e trovare soluzioni condivise”.
In particolare i sindacati rivolgono un appello a proseguire nel confronto al presidente della provincia e sindaco di Modena Muzzarelli e al presidente di Seta Bulgarelli. “Servono risposte concrete al più presto a garanzia della qualità del servizio ai cittadini e per il rispetto dei diritti dei lavoratori che non devono più essere costretti ad orari di guida insostenibili”.

Sul Panaro on air

    • WatchMorbillo, il medico dell'Ausl di Modena chiarisce i dubbi
    • WatchSimone di Masterchef
    • WatchDue colpi in due giorni per questo rapinatore di banche