Martini Light, per l’azienda di Concordia è tregua: riparte la produzione

Dopo gli scioperi della scorsa settimana, che hanno visto i lavoratori della Martini Light di Concordia mobilitarsi per 3 giorni il 15-16 e 17 marzo , si è raggiunta stamattina una tregua grazie ad un’ipotesi di accordo alla presenza del sindaco, che verrà sottoscritta il prossimo 27 marzo presso la sede aziendale, solo nel caso che i primi impegni presi in mattinata vengano mantenuti.
Fiom/Cgil, Fim/Cisl e i lavoratori chiedono risposte rispetto alle due mensilità arretrate non ancora versate.
Lo stato di agitazione era in programma anche per la giornata di oggi, ma dopo l’accordo i lavoratori hanno avuto modo di partecipare all’assemblea sindacale per votare i contenuti dell’accordo emerso al tavolo.

La stragrande maggioranza dei lavoratori ha votato in modo favorevole all’ipotesi di ricevere un acconto del 20% del salario già nella giornata di domani e il saldo il 10 di aprile. L’azienda ha poi garantito piena continuità nei pagamenti dal mese di maggio, periodo in cui comincerà anche il recupero delle spettanze arretrate che verrà erogato mensilmente in modo da riportare in pari i lavoratori nei prossimi mesi.

“Non possiamo ritenerci completamente soddisfatti della proposta aziendale – dicono Alessandro Santini Fiom/Cgil e Alessandro Gamba Fim/Cisl – ma sottolineiamo come, per l’ennesima volta in questi mesi, i lavoratori della Martini Light abbiano dimostrato grande senso di responsabilità e di avere la testa sulle spalle. Questa è però l’ultima occasione per l’impresa di recuperare credibilità verso i dipendenti che non sono più disposti a tollerare mancanze come quelle subite nei mesi scorsi”.

L’auspicio delle rappresentanze sindacali era quello di vedersi offrire almeno la metà dei soldi non ancora versati, ma l’azienda ha sostenuto al tavolo di non poter essere in grado, oggi, di andare oltre quanto proposto.
Il tentativo di recuperare quote di mercato in aree geografiche non ancora battute dalla Martini potrebbe dare i suoi frutti nei prossimi mesi, “ma quello di cui hanno bisogno i lavoratori, al momento, è la certezza di un salario” aggiungono i sindacalisti.
“I lavoratori hanno digerito questa situazione con coscienza e con la consapevolezza che questo è attualmente l’unico modo per dare continuità al lavoro – continuano i sindacati impegnati al tavolo  – ma va ricordata all’impresa la sua responsabilità sociale, l’impegno necessario che un imprenditore deve mettere per uscire da questa difficoltà senza continuare a pretendere sacrifici inaffrontabili da lavoratori che non possono non pagare mutui o bollette”.
Servono risposte che, da aprile, diano seguito all’accordo perché ormai la situazione è a un punto morto – spiegano i sindacalisti di Fiom e Fim – o l’azienda mantiene fede ai suoi impegni presenti e futuri o, inevitabilmente, i lavoratori non potranno rimanere ancorati ancora a lungo ad una situazione che impedisce loro di percepire quanto dovuto”.

Le rappresentanze sindacali continueranno dunque a tenere monitorata la situazione. Nonostante gli incontri di stamane e della scorsa settimana svolti alla presenza del sindaco di Concordia, infatti, servirà presentare un piano industriale solido e credibile, nei prossimi mesi, per permettere alla Martini Light di recuperare il posto che le spetta nel settore dell’impiantistica di illuminazione.Da domani riprende dunque il lavoro e l’impresa, scaduto il contratto di solidarietà, si appoggerà a partire dal 1° aprile ad una cassa integrazione che servirà a tamponare eventuali cali di lavoro ancora imprevedibili, ma che non verrà utilizzata in modo “selvaggio” e sarà concertata con le Rsu.

Sul Panaro on air

    • WatchI giovani delinquenti rubano gli autobus e sfondano la porta della scuola a Carpi
    • WatchLa colonna della libertà 2017 sfila a San Felice sul Panaro
    • WatchMagico 2017 a San Felice sul Panaro, il video di Webaze.biz

    Curiosità

    Contributi sicurezza, è polemica a Mirandola. E il Comune pubblica le iniziali di chi lo ha ottenuto
    Contributi sicurezza, è polemica a Mirandola. E il Comune pubblica le iniziali di chi lo ha ottenuto
    La misura era nata sull'onda di una delle ultime serie di atti criminali, che aveva portato i cittadini anche a scendere in piazza in una fiaccolata di protesta [...]
    La Società Ciclistica Mirandolese monta in sella e si prepara per la Stagione 2017
    La Società Ciclistica Mirandolese monta in sella e si prepara per la Stagione 2017
    Un gruppo in costante crescita, con alta motivazione per stare al passo sulle attività con aggiornamenti formativi e per creare progetti sociali[...]
    Aspettando Vasco... gara di giovani artisti per suonare sul suo palco
    Aspettando Vasco... gara di giovani artisti per suonare sul suo palco
    Per i 12 migliori artisti che supereranno la prima fase ci sarà l'occasione di far ascoltare le proprie canzoni al maestro Giuseppe Vessicchio[...]
    I bambini della materna... a scuola di pizze
    I bambini della materna... a scuola di pizze
    E' avvenuto a Mirandola, i piccini hanno cucinato le pizze e se le sono portate a casa. Con divertimenti di tutti. Pure del pizzaiolo[...]
    Leprotto perde la mamma e arriva a scuola a Mirandola: salvato dai bambini
    Leprotto perde la mamma e arriva a scuola a Mirandola: salvato dai bambini
    Il piccolo era affamato, ed è stato necessario dargli da mangiare con il biberon[...]
    Ecco la carne di maiale che... ha l'omega 3 come il pesce
    Ecco la carne di maiale che... ha l'omega 3 come il pesce
    La carne di suino ricca di Omega nasce da un progetto “etico” siglato da Cura Natura con l’associazione francese Blue Blanc Coeur.[...]
    E l'arbitro Rizzoli diventa attore per solidarietà
    E l'arbitro Rizzoli diventa attore per solidarietà
    Il 45enne mirandolese, considerato, tra i migliori fischietti in Italia e al mondo, si cimenta con le riprese[...]
    Al Grandemilia lezioni su come prevenire i borseggi
    Al Grandemilia lezioni su come prevenire i borseggi
    Nel 2017, da gennaio a marzo, sono pervenute al Fondo comunale per le vittime di reato una cinquantina di domande per risarcimenti complessivamente per circa 6000 euro.[...]
    Magico 2017, il video di Webaze.biz
    Magico 2017, il video di Webaze.biz
    Il video riprende i più bei momenti del Magico 2017 che si è tenuto domenica 9 aprile a San Felice sul Panaro[...]
    A Striscia la Notizia i dipendenti regionali presunti furbetti del cartellino
    A Striscia la Notizia i dipendenti regionali presunti furbetti del cartellino
    C'è già una sospensione: la Regione è infatti già al lavoro per fare chiarezza sulla vicenda[...]