Mondiali giovanili, per il ju jitsu della Bassa è stato un successo

Si è conclusa con molte soddisfazioni per le due società finalesi di Ju Jitsu, la spedizione della Nazionale italiana ai Mondiali under 21 in Grecia: per tre giorni gli atleti si sono sfidati sul tatami del palasport di Atene e sono arrivate diverse medaglie targate Finale Emilia.

A cominciare da quelle ottenute dagli atleti del Ju Jitsu Finale Emilia allenati da Linda Ragazzi, capaci di conquistare un argento con Arianna Auricchio e Roberto Benati nel Duo System mix e un bronzo con Sarah Fortini, nel Ne waza, unica medaglia italiana nella specialità di lotta a terra.

A questi allori si aggiungono quelli del Ju Jitsu Shinsen, che svolge attività a Finale Emilia, Pieve di Cento, San Giovanni in Persiceto, San Prospero, Sorbara, Poggio Renatico e Lagosanto, con gli atleti guidati da Sara Paganini e Michele Vallieri: la medaglia d’oro di Linda Meotti e Matteo Melloni nel Duo Show e le tre medaglie di bronzo di Linda Meotti e Matteo Melloni nel Duo System U21, Lia Gallerani e Giulia Gallerani nella specialità Duo System Under18 e Antonella Farnè nel Fighting system -55kg.

“Il solo pensiero di essere presenti ai mondiali giovanili è già motivo di orgoglio – dice il vice sindaco e assessore allo Sport, Lorenzo Biagi – se a questo aggiungiamo gli splendidi risultati ottenuti, non possiamo che essere davvero fieri di questi ragazzi, dei tecnici e delle società che li seguono. Dobbiamo davvero ringraziare tutti per ciò che fanno e speriamo, in un giorno non troppo lontano, di poter garantire spazi adeguati e decorosi anche a chi pratica questo sport. Grazie ancora, a nome di tutta Finale che avete rappresentato nel migliore dei modi!”.

Sul Panaro on air

    • WatchMorbillo, il medico dell'Ausl di Modena chiarisce i dubbi
    • WatchSimone di Masterchef
    • WatchDue colpi in due giorni per questo rapinatore di banche