SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Ricostruzione, associazioni in pressing sulla Regione: “Piccole imprese di subfornitura a rischio collasso”

“Abbiamo voluto questo incontro per cercare soluzioni operative che diano l’opportunità alle piccole imprese di subfornitura di non collassare. Siamo arrivati al paradosso che vi sono imprese che preferiscono rinunciare ai lavori, pur di non doversi sottoporre a ritardi nelle liquidazioni non sostenibili”. Erio Luigi Munari, presidente Lapam Confartigianato, inquadra così l’incontro costruttivo che si è tenuto ieri mattina nella sede modenese dell’associazione con l’assessore regionale alle attività produttive con delega alla ricostruzione, Palma Costi e con Enrico Cocchi, responsabile dell’agenzia per la ricostruzione della Regione. L’incontro, promosso dal livello regionale di Confartigianato e da Lapam, ha visto la presenza del presidente regionale dell’associazione, Marco Granelli, del presidente Munari, del segretario Carlo Alberto Rossi, del presidente del comparto costruzioni Lapam, Roberto Ferrari, del membro di giunta Gilberto Luppi e dei segretari e funzionari dell’Area Nord di Lapam. “L’obiettivo – sottolinea Granelli – era di aprire un confronto franco a vantaggio delle imprese e del territorio, per superare i problemi in campo”.

 

Il confronto, dopo l’apertura sulla situazione delle imprese associate ancora delocalizzate o in difficoltà, è andato sulle difficoltà nella liquidazione dei lavori eseguiti, nei diversi stati di avanzamento, specie per le imprese di subfornitura, come impiantisti e serramentisti, ma non solo. Le differenti modalità di gestione tra comune e comune per le pratiche Mude (quelle riguardanti gli edifici civili) rendono complicato il quadro sotto questo profilo che resta quello maggiormente delicato, mentre per le pratiche Sfinge (gli immobili produttivi) si riscontrano meno problemi, sia pure con ritardi nelle liquidazioni. “Il nucleo del problema – ha sottolineato Munari – riguarda le piccole imprese artigiane in subappalto che scontano tempi di liquidazione troppo elevati”.

Da non sottovalutare, poi, i problemi delle imprese artigiane coinvolte nei percorsi di concordato avviati da imprese affidatarie dei lavori. Vi sono casi di piccole attività artigiane che non possono incassare importi elevati per lavori già eseguiti per conto delle capofila fallite.

L’assessore Palma Costi ha sottolineato di avere ben presente che queste piccole imprese rappresentano l’anello debole della catena e ha altresì sottolineato come i ritardi dipendano anche nella presentazione delle rendicontazioni e come il tema sia, spesso, legato ai rapporti contrattuali tra le imprese. Costi ha comunicato che per quanto attiene alle pratiche Mude relative alle abitazioni, la Regione ha aumentato il personale dedicato alle pratiche sisma per i comuni più danneggiati, al fine di accelerare i processi di concessione e liquidazione oltre a un lavoro di coordinamento e monitoraggio al fine di avere uniformità sui territori. Inoltre, sul versante regionale delle Sfinge, il personale di Invitalia destinato alle istruttorie e alle domande di concessione, dopo il 31 marzo sarà destinato al potenziamento delle liquidazioni. Ad oggi si sottolinea come poche sono le domande di Sal presentate. Sono circa 1200 le pratiche concesse su Sfinge dove non è pervenuta al momento alcuna richiesta di liquidazione.

Enrico Cocchi ha inoltre spiegato che, per ovviare al problema dei concordati, è imminente l’approvazione di un emendamento inserito nel decreto sisma Italia centrale, dedicato al sisma Emilia 2012 che consente, a determinate condizioni, il pagamento diretto alle imprese in subappalto. Non va dimenticato che il Codice degli Appalti si applica per le opere pubbliche e non tra privati, il senso dell’emendamento va nell’indirizzo di intervenire in questo ambito.

“Per Lapam Condartigianato questo sarebbe un risultato importante e atteso da tempo”, hanno spiegato Munari e Granelli.

“Occorre una maggiore uniformità di gestione delle procedure di liquidazione – ha sottolineato Ferrari – seguendo l’esempio di alcune amministrazioni locali che, attraverso i sopralluoghi in cantiere, riducono i tempi di verifica e quindi di liquidazione degli stati di avanzamento lavori”.

Lapam ha quindi fatto una proposta concreta, per tramite del presidente Munari: “Chiediamo che si adotti un sistema analogo a quello del nuovo Codice degli Appalti che consente alle imprese subappaltatrici, previa una richiesta motivata, di essere pagate direttamente. Oggi questo non è possibile, ma crediamo che si debba lavorare in questo senso per accelerare la liquidazione dei contributi ed evitare il soffocamento delle imprese artigiane coinvolte”.

“Come Confartigianato – ha concluso Granelli – ci siamo impegnati a comunicare alla Regione le situazioni di maggiore sofferenza, per monitorare la situazione e cercare di intervenire tempestivamente”.

Rubriche

Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    L'imprenditore argentino diventerà dottore in Ingegneria del Veicolo[...]
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Si usa per ridurre il dolore neuropatico cronico di intensità elevata e trattare i pazienti affetti da sclerosi multipla con spasticità, in caso di resistenza alle terapie convenzionali.[...]
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Una sigora di Bomporto chiede giustizia per quel che le è accaduto loscorso febbraio[...]
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Allarme in paese per il via vai di lampeggianti blu nella notte[...]
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Brusco risveglio per tanti finalesi nella notte tra mercoledì e giovedì attorno alle 3 del mattino[...]
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Davanti alla gelateria che lancia l'iniziativa ci saranno i volontari dell’associazione a fare informazione[...]
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Si tratta di una epigrafe vergata su una tavola di legno piantata sul terreno[...]
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    È il piccolo rapace cantato nella celebre poesia di Giovanni Pascoli[...]
    Stop a barbecue, fuochi e grigliate ai Laghi Curiel
    Stop a barbecue, fuochi e grigliate ai Laghi Curiel
    Più sicurezza, maggior decoro e riqualificazione. Sanzioni a partire dal 1° luglio [...]
    Il romanzo moderno? Si scrive e si legge su Facebook
    Il romanzo moderno? Si scrive e si legge su Facebook
    Simonetta Calzolari sta pubblicando un romanzo storico a puntate sul popolare social network[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: