Stalking, come riconoscerlo e difendersi

A chi, oggi giorno soprattutto, non è mai capitato di avere l’amico o il conoscente rompiscatole che ci manda una marea di messaggini dei quali magari non ci interessa nulla? Immagino molti, ma il semplice fatto che ci disturbi, non fa del rompiscatole di turno uno stalker (per fortuna, vostra e sua). Vediamo quindi innanzitutto cosa si intende per “stalking” o per atti persecutori cosi come sancito dal’ art 612 bis del Codice Penale; giusto per far un po’ di luce su un reato di cui si sente parlare sempre di più, ma che spesso viene confuso con altri comportamenti.

Per il nostro codice penale, commette reato di stalking o atti persecutori chi

“… con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero a costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita…”

Quindi per poter parlare di stalking devono essere presenti due elementi fondamentali: le condotte reiterate di minaccia o molestia e un perdurante stato d’ansia o paura nella vittima che, per questo, può trovarsi costretta a modificare le proprie abitudini di vita.

Nella stragrande maggioranza dei casi la vittima dello stalker è di sesso femminile (oltre il 77%) e spesso il colpevole è una persona prossima alla vittima o qualcuno che intrattiene, od ha intrattenuto, con la vittima un legame di tipo affettivo.

Cosa si può fare per difendersi da questo problema? La legislazione italiana da alle vittime due possibilità: la prima è quella della “classica” querela valevole, come rimedio, ogni qual volta si subisca un reato. La seconda è invece la possibilità di ricorrere al Questore competente per ottenere l’ammonimento del persecutore: è questa infatti una possibilità di tutela creata ad hoc e concessa proprio dalla legge che ha introdotto il reato di stalking; costituisce quindi un rimedio specifico per questo tipo di reato.

Delle due soluzioni, quella che pare dare i maggiori benefici riscontri immediati è proprio quella dell’ammonimento: non stiamo parlando di una semplice e bonaria tirata d’orecchi, ma di un vero e proprio invito a far cessare immediatamente le condotte lesive con avvertimento di azioni giudiziarie e conseguenze ben più pesanti nel caso in cui il comportamento dovesse continuare.

Rispetto alla Querela vera e propria, il ricorso al Questore per ammonimento è un procedimento amministrativo con una istruttoria ed una conclusione molto più rapida quindi appare come la soluzione più efficacie e spesso da termine alla persecuzione. Unico limite dell’ammonimento è che non può essere scelto una volta che è stata scelta preventivamente presentata la Querela, occorre quindi riflettere molto attentamente sul rimedio da adottare. Purtroppo il rimedio del ricorso al Questore per ammonimento è ancora assai poco conosciuto dai centri antiviolenza che spesso continuano a consigliare di “denunciare” con la querela “classica”.

In ogni caso, se e quando si dovesse aver paura di esser finiti nelle mire di uno Stalker, è sempre meglio chieder parere alle forze dell’ordine o ad un legale specializzato nella materia anche per fugare dubbi circa il fatto che, determinati comportamenti apparentemente “conniventi” adottati dalla vittima nella convinzione di calmare il persecutore (ad esempio rispondendo a messaggi, ringraziando per attenzioni ricevute o addirittura dimostrandosi a tratti disponibile ad incontri nel tentativo di placarlo) possano impedire di ricorrere alla tutela.

Sul Panaro on air

    • WatchI giovani delinquenti rubano gli autobus e sfondano la porta della scuola a Carpi
    • WatchLa colonna della libertà 2017 sfila a San Felice sul Panaro
    • WatchMagico 2017 a San Felice sul Panaro, il video di Webaze.biz

    Curiosità

    Contributi sicurezza, è polemica a Mirandola. E il Comune pubblica le iniziali di chi lo ha ottenuto
    Contributi sicurezza, è polemica a Mirandola. E il Comune pubblica le iniziali di chi lo ha ottenuto
    La misura era nata sull'onda di una delle ultime serie di atti criminali, che aveva portato i cittadini anche a scendere in piazza in una fiaccolata di protesta [...]
    La Società Ciclistica Mirandolese monta in sella e si prepara per la Stagione 2017
    La Società Ciclistica Mirandolese monta in sella e si prepara per la Stagione 2017
    Un gruppo in costante crescita, con alta motivazione per stare al passo sulle attività con aggiornamenti formativi e per creare progetti sociali[...]
    Aspettando Vasco... gara di giovani artisti per suonare sul suo palco
    Aspettando Vasco... gara di giovani artisti per suonare sul suo palco
    Per i 12 migliori artisti che supereranno la prima fase ci sarà l'occasione di far ascoltare le proprie canzoni al maestro Giuseppe Vessicchio[...]
    I bambini della materna... a scuola di pizze
    I bambini della materna... a scuola di pizze
    E' avvenuto a Mirandola, i piccini hanno cucinato le pizze e se le sono portate a casa. Con divertimenti di tutti. Pure del pizzaiolo[...]
    Leprotto perde la mamma e arriva a scuola a Mirandola: salvato dai bambini
    Leprotto perde la mamma e arriva a scuola a Mirandola: salvato dai bambini
    Il piccolo era affamato, ed è stato necessario dargli da mangiare con il biberon[...]
    Ecco la carne di maiale che... ha l'omega 3 come il pesce
    Ecco la carne di maiale che... ha l'omega 3 come il pesce
    La carne di suino ricca di Omega nasce da un progetto “etico” siglato da Cura Natura con l’associazione francese Blue Blanc Coeur.[...]
    E l'arbitro Rizzoli diventa attore per solidarietà
    E l'arbitro Rizzoli diventa attore per solidarietà
    Il 45enne mirandolese, considerato, tra i migliori fischietti in Italia e al mondo, si cimenta con le riprese[...]
    Al Grandemilia lezioni su come prevenire i borseggi
    Al Grandemilia lezioni su come prevenire i borseggi
    Nel 2017, da gennaio a marzo, sono pervenute al Fondo comunale per le vittime di reato una cinquantina di domande per risarcimenti complessivamente per circa 6000 euro.[...]
    Magico 2017, il video di Webaze.biz
    Magico 2017, il video di Webaze.biz
    Il video riprende i più bei momenti del Magico 2017 che si è tenuto domenica 9 aprile a San Felice sul Panaro[...]
    A Striscia la Notizia i dipendenti regionali presunti furbetti del cartellino
    A Striscia la Notizia i dipendenti regionali presunti furbetti del cartellino
    C'è già una sospensione: la Regione è infatti già al lavoro per fare chiarezza sulla vicenda[...]