SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Legge di Bilancio: crescita e occupazione giovanile

di Andrea Lodi

“La legge di bilancio conterrà alcune limitate misure per accompagnare la crescita, con incentivi permanenti e stabili alle assunzioni dei giovani”, afferma il Presidente del Consiglio Gentiloni in occasione dell’apertura del Meeting di Comunione e Liberazione di Rimini.

Pare che la ripresa economica sia finalmente in atto, con la crescita del PIL nel 2017 stimata attorno all’ 1,3% (1,4% per Bankitalia); la migliore performance del Paese da sei anni a questa parte, anche se non siamo ai livelli degli anni pre-crisi (prima del 2008 il livello del PIL italiano era superiore di oltre il 6%). “Non era scontato tenere insieme crescita e avanzo primario. Non era scontato ma non basta”, avrebbe affermato un Gentiloni raggiante dei successi ottenuti dal suo Governo e da quello precedente. “La sfida sarà la qualità della crescita in termini di lavoro e di contrasto all’esclusione sociale”.  Parole sante, ma che rischiano di rimanere tali, se non si spiega ai nostri micro-imprenditori (quelli che rappresentano il 95% delle realtà economiche del nostro Paese), come si può fare coincidere la crescita occupazionale con l’aumento della pressione fiscale (il cosiddetto total tax rate) che grava sulle loro piccole aziende.

Secondo Gentiloni la legge di bilancio prevede “alcune limitate misure per accompagnare la crescita, con interventi molto selettivi” incentrati soprattutto sull’accesso dei giovani al mondo del lavoro con “incentivi permanenti e stabili alle assunzioni”, ad esempio con un dimezzamento dei contributi per 2-3 anni, seguito da un taglio strutturale del 3-4 per cento.

Misure che, secondo le stime del Governo, dovrebbero “spingere” le nostre imprese a garantire trecentomila nuove assunzioni ogni anno, per i prossimi anni.

Leggi anche l’articolo “La nuova rivoluzione industriale” pubblicato il 1/3/2017

Di diversa opinione è Annamaria Furlan, segretaria generale della CISL, che già al Congresso nazionale della CISL, ricordò al Presidente del Consiglio dei ministri che è necessaria una “radicale” riforma fiscale, che deve partire dal taglio dell’IRPEF non solo su tutti i dipendenti ma anche sui pensionati, e che deve avere come obiettivo ultimo, la semplificazione del sistema fiscale che, purtroppo, attraverso la sua farraginosità, tende ad allargare sempre più la forbice tra l’evasione accertate e quella recuperata, premiando così gli evasori (ricordiamo che l’evasione fiscale in Italia rappresenta almeno il 5% del PIL, ed è purtroppo in aumento).

Ciò che infatti il ministro Gentiloni ha dimenticato di spiegarci, riguarda un piccolo dettaglio, ovvero che le misure previste dalla Legge di Bilancio andranno a beneficio soprattutto delle Grandi imprese ovvero a quelle imprese che, secondo l’Ufficio Studi di Confcommercio, occupano il 19% dei lavoratori italiani e che determinano il 27,6% del valore aggiunto dell’intero sistema economico. Per le PMI (quelle che occupano l’81% dei lavoratori italiani e che determinano il 72,4% del valore aggiunto), che evidenziano esigenze e modalità produttive e gestionali differenti dalle Grandi imprese, spesso le misure governative si dimostrano inadeguate.

Occorre un rapporto diretto tra esenzione fiscale ed investimenti, puntando soprattutto sulla ridefinizione di un modello economico che, troppo spesso, si dimostra inadeguato alle sfide dell’economia globale. La parola chiave l’ha pronunciata proprio Annamaria Furlan: semplificazione. E’ questo ciò su cui si deve puntare nei prossimi decenni. Sempre che la corporazione della burocrazia, sia d’accordo. Ma su questo abbiamo molti dubbi. Non dimentichiamo che tale orpello grava sulle piccole imprese per il 4% del fatturato (poco più del 2% per le medie imprese), e che genera un “business” che vale all’incirca non meno di 25 miliardi di euro all’anno (solo alla voce “costi per le imprese”, perché nel complesso il costo della burocrazia è stato stimato attorno ai 73 miliardi di euro, pari al 3,6% del PIL).

Leggi anche l’articolo “La nostra repubblica fondata sulla mediocrazia” pubblicato il 3/12/2014

 

Rubriche

Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa

    Curiosità

    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    I componenti dei team Alboreto is nothing e Wanderlost si sono ritrovati a cena prima di entrare in Mongolia[...]
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Gli equipaggi Alboreto is nothing e Wanderlost hanno attraversato nei giorni scorsi la Pamir Road. LE IMMAGINI[...]
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    Nella puntata di mercoledì 25 luglio si parlerà anche di tardigradi[...]
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    La casa automobilistica di Maranello riceve il premio "Red Dot: Best of the Best" nella categoria Product Design per l'eccellenza stilistica[...]
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Illesa, ma molto spaventata la conducente del veicolo[...]
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    E' il romanzo d’esordio dell'aziendalista di San Prospero. Per vedere la luce deve avere un certo numerodi prenotazioni in poco tempo[...]
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    A fine luglio sarà ospite in Umbria, di un festival musicale che si terrà a Piediluco in provincia di Terni [...]
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    L'immagine che la ritrae sorridente con le compagne appena vinta la corsa è diventata virale [...]
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Motta e e Disvetro hanno pareggiato e questo avrebbe permesso a entrambe di qualificarsi. Ma non è andata così[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: