Ex Cappuccina, approvato il progetto esecutivo del care residence

Si avvicina la realizzazione di un nuovo ‘polo anziani’ nell’area ex Cappuccina di via Nuova Ponente a Carpi. La Giunta comunale ha approvato martedì 12 settembre il progetto esecutivo di questo intervento che vale 4,3 milioni di euro.

Al posto di due degli stabili adibiti a magazzini del Servizio Verde Pubblico (che verranno abbattuti poichè inagibili dopo il sisma del 2012) è prevista la costruzione di un nuovo edificio. A piano terra troveranno sede due Centri diurni (da venti posti ciascuno e che sostituiranno quelli di via De Amicis e via Carducci, che ospitano giusto 40 anziani in tutto), mentre al primo e secondo piano ci sarà una residenza assistita o ‘care residence’ da 14 appartamenti, autonomi ma collegati ai servizi e agli spazi comuni sottostanti, come la cucina e la lavanderia. Questa struttura è dedicata agli anziani autosufficienti a vita sola o con rete familiare debole, ma ancora inseriti nella vita sociale cittadina: a Carpi, secondo i numeri forniti dal Comune, sono almeno 4mila. 

Il progetto di Centri diurni e Care residence è dell’azienda Enerplan srl per la parte strutturale e impiantistica mentre la parte architettonica e la direzione lavori è a cura del Settore Lavori pubblici, infrastrutture e patrimonio del Comune.

La realizzazione di questo progetto, che verrà realizzato in due stralci ed è inserito nel Piano degli Investimenti 2017-2019 dell’ente locale, è finanziata in parte con contributi di enti pubblici e privati (circa 1,8 milioni: tra questi i 431.434 euro della Fondazione Croce Rossa Internazionale, arrivati dopo il terremoto e i 900 mila della Fondazione CR Carpi). Il nuovo edificio, che avrà una copertura in legno, sarà in classe A e dunque autosufficiente energeticamente, oltre che in regola con tutte le più avanzate norme antisismiche.

“Dopo questo importante atto della Giunta comunale – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Simone Tosi – si può procedere alla gara d’appalto, che vogliamo bandire al più presto per partire nel 2018 con i lavori di questa opera strategica per la nostra città: speriamo di arrivare a realizzarla il prima possibile, visto che il progetto e i finanziamenti sono già pronti”.

“In un epoca nella quale l’innalzamento della vita media pone nuove problematiche e richiede nuove soluzioni nel campo del welfare – ha commentato il sindaco di Carpi Alberto Bellelli – avevamo posto come caposaldo nel nostro programma di legislatura per quello che riguarda le politiche sociali proprio la realizzazione di questo intervento: presto esso verrà realizzato e potrà dare risposte concrete e innovative alle richieste della popolazione anziana e non solo”.

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Un tempo - scherza Aimi (Fi) si diceva: "Non c'è più Religione", e non ci consola sapere che a Carpi al suo posto c'è finita la "Zumba". [...]
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    In Regione l'inviato del tg satirico di Canale 5 ha strappato un impegno a saldare il dovuto[...]
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Jessica Mandrioli, responsabile del Centro SLA, riceverà un finanziamento per una ricerca innovativa da svolgersi nei prossimi 2 anni sui meccanismi patogenetici della malattia[...]
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    Negli uffici postali della provincia di Modena meno pensioni cash allo sportello e sempre più accrediti su libretto o conto Bancoposta[...]
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]