SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Microbiota, l’organo “invisibile” – della dottoressa Federica Felicioni

È dentro la pancia, pesa più del cuore, ha un’attività metabolica paragonabile a quella del fegato, è indispensabile, ma è invisibile… Cos’è?

Non lo troviamo ancora riportato nei libri di anatomia come un organo, ma in realtà lo è a tutti gli effetti per le funzioni che svolge, è il MICROBIOTA.

Sto parlando dei miliardi di batteri che costituiscono la flora batterica, che sono dentro di noi, che colonizzano tutto il nostro apparato digerente, partendo dalla bocca, fino all’ano. 

Il loro numero è dell’ordine di 100.000 miliardi ed il loro peso supera il chilo.

La cosa sconvolgente è che ci condizionano, ci influenzano e che persino il nostro umore può dipendere da loro.

Si tratta di abitanti diversi come tipologia di composizione e come quantità.

Comprendono centinaia di specie diverse. Alcuni ceppi ci caratterizzano e rimangono costanti al nostro interno, tanto da poter parlare di impronta microbica personale cioè diversa da individuo a individuo. 

Parte della nostra vita interna, è incentrata proprio sulla ricerca di un equilibrio dinamico con i batteri, che si autolimitano nella crescita e si confrontano con le altre specie batteriche. 

C’è una zona particolare del nostro intestino, ossia il colon, dove i batteri si moltiplicano più facilmente, qui infatti trovano abbondanza di residui alimentari. Da qui i batteri si spostano in altre zone, anche lontane, dove non è necessario competere per sopravvivere, ma ciò non è sempre positivo.

Una curiosità riguarda i Firmicutes: se questi batteri si trovano a proliferare in assenza di Bifidobatteri, allora sono in grado di innescare una serie di meccanismi complicati, che portano all’assorbimento di zuccheri provenienti dalla degradazione delle fibre. Questo significa che in talune occasioni si possono assorbire zuccheri dalle verdure! Questo è a dir poco una notizia terribile per chi è a dieta: cioè in altre parole mangio verdure e aumento di peso! Mangio insalata e cresce la glicemia!

Allora da oggi in poi potremmo anche iniziare a credere a chi afferma: “Mangio solo verdura eppure ingrasso”… anche se non gli abbiamo mai creduto, ora sappiamo che qualcosa di vero c’è!

Quindi tutto bene finché l’equilibrio fra specie diverse viene mantenuto, se siamo cioè in eubiosi. In queste condizioni alcuni microrganismi, necessari per il nostro organismo, sopravvivono in equilibrio fra loro, allo scopo di produrre delle sostanze utili, in cambio della sopravvivenza. Ma se si crea uno squilibrio, si ha una alterazione della flora batterica intestinale e si crea una condizione di disbiosi; ciò rende l’organismo suscettibile all’attacco di patogeni.

Uno studio fatto presso l’Università di Stanford ha evidenziato ad esempio che l’uso di antibiotici induce cambiamenti nella composizione della flora batterica tanto da portare alla scomparsa di alcune specie che potevano rappresentare una forma di protezione contro altri patogeni. Non solo gli antibiotici, ma anche antinfiammatori, lassativi, cortisonici, … possono modificare quell’equilibrio così precario. Il problema è che il danno ormai è fatto e gli effetti si potranno sentire anche a distanza di anni da quella assunzione di farmaci, senza però riuscire più a collegare causa ed effetto.

Anche condizioni di stress psico-fisici o ambientali o alimentari possono determinare questo sbilanciamento della microflora intestinale e determinare la disbiosi. Sono tanti gli studi che pongono in relazione alterazioni  del microbiota con diverse malattie metaboliche e con l’obesità. Alcuni studi sembrano anche indicare come alterazioni del microbiota possano avere un ruolo nella sindrome di Alzheimer, così come nell’insorgenza della depressione o della schizofrenia.

Un’alimentazione che preveda buone dosi di frutta, verdura, cereali integrali garantisce un buon apporto di quelle fibre che garantiscono vitalità e diversità del microbiota. Viceversa diete ricche di zuccheri  e povere di fibre possono alterare e compromettere pesantemente la popolazione batterica.

Il modo in cui ci alimentiamo è uno dei principali fattori in grado di influenzare la composizione del microbiota e quindi ancora una volta un’alimentazione corretta diventa la “carta vincente” da giocare per mantenere e migliorare la nostra salute ed il nostro benessere.

Rubriche

Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    La casa automobilistica di Maranello riceve il premio "Red Dot: Best of the Best" nella categoria Product Design per l'eccellenza stilistica[...]
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Illesa, ma molto spaventata la conducente del veicolo[...]
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    E' il romanzo d’esordio dell'aziendalista di San Prospero. Per vedere la luce deve avere un certo numerodi prenotazioni in poco tempo[...]
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    A fine luglio sarà ospite in Umbria, di un festival musicale che si terrà a Piediluco in provincia di Terni [...]
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    L'immagine che la ritrae sorridente con le compagne appena vinta la corsa è diventata virale [...]
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Motta e e Disvetro hanno pareggiato e questo avrebbe permesso a entrambe di qualificarsi. Ma non è andata così[...]
    Una gelateria di Mirandola firma la torta per l'ex gieffina Melita Toniolo
    Una gelateria di Mirandola firma la torta per l'ex gieffina Melita Toniolo
    La showgirl ha fatto realizzare il dolce in occasione del 40esimo compleanno del compagno Andrea Viganò[...]
    Bimbo di Mirandola scrive alla regina Elisabetta. E lei gli risponde
    Bimbo di Mirandola scrive alla regina Elisabetta. E lei gli risponde
    Ha ringraziato il piccolo Benedetto per il gentile pensiero rivolto a sua Maestà[...]
    Il miglior posto al mondo dove mangiare è Modena. Chez Massimo Bottura
    Il miglior posto al mondo dove mangiare è Modena. Chez Massimo Bottura
    Con la sua Osteria Francescana è di nuovo al primo posto dei 50 Best Restaurant. [...]
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Accade a 50 anni dalla scomparsa di Giovannino Guareschi[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: