A nuoto per lo stretto di Messina, non ce la fanno i tre atleti disabili di Mirandola

Non ce l’hanno fatta i tre atleti disabili di Mirandola sabato 16 settembre ad attraversare a nuoto lo stretto di Messina. Gli atleti della Atlantide Onlus sono stati fermati dal vento forte e dal mare forza 5.

“Erano ad un passo – racconta al nostro giornale Eldorigo Pasquini, papà di uno dei tre – ma a causa del vento e delle onde altissime il capitano delle barche ha deciso che non potevano andare avanti. Era diventato molto pericoloso”.

Quella di Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini è comunque un’impresa, una bella pagina di sport per la Bassa. I tre, insieme all’allenatore e ad un accompagnatore, erano partiti venerdì alla volta della Sicilia dall’aeroporto di Verona. L’idea di attraversare il tratto di Mediterraneo che collega Reggio Calabria e Messina, 3,1 km nel suo pezzo più stretto, era nata tre anni fa.

Il sostegno delle associazioni

Per questa avventura, l’Associazione “Una Scuola Per” ha progettato e realizzato un progetto benefico “Attraversiamo…insieme”.
Grazie al supporto di tanti sostenitori delle provincie di Napoli e di Caserta, su tutti Pasticceria Dolce Per Te e la Ditta Elettromorra di Frattamaggiore (Napoli) e Tettone Mondo-Energia (Caserta) sono stati raccolti 620 euro, interamente devoluti all’Atlantide Onlus, per finanziare una parte delle spese sostenute. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

LEGGI ANCHE:

A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Il comico che interpretava Oriano Ferrari ora vive in auto dopo il dissesto economico causato dalla separazione dalla moglie[...]
    E le lasagne diventano da bere
    E le lasagne diventano da bere
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Era una invenzione di tre uomini, tutti nigeriani e di base a Modena, che a turno intrattenevano in chat la signora truffata[...]
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]