SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Svaligiate le macchinette dei biglietti alla stazione di San Felice

Svaligiate le macchinette dei biglietti alla stazione dei treni di San Felice sul Panaro. Sembra proprio un nuovo colpo del ladro, o dei ladri, specializzati in macchinette emittitrici. Colpi solo all’apparenza raffazzonati, visto che come è accaduto l’ultima volta a Mirandola, per prendere qualche monetina e banconota è stata totalmente distrutta la macchinetta, con disagi notevoli per i pendolari che non hanno più la possibilità di fare il biglietto in stazione. Una situazione, quella di Mirandola, che durerà diverse settimane vista la complessità a riparare la macchinetta.

A San Felice sul Panaro si rischia lo stesso. I ladri hanno colpito nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 prendendo di mira le due macchinette che si trovano nell’atrio della stazione. Il lavoro  è stato lungo e complesso, visto che aprire questi apparati è molto meno semplice di quanto possa apparire. I tentativi di manomissione sono frequenti, ma quasi mai vanno a segno.
Stavolta a San Felice il colpo è riuscito. Il ladro o i ladri hanno agito nel cuore della notte, quando in stazione non c’è nessuno. E’ anche sufficientemente isolata  – proprio come quella di Mirandola – e hanno potuto “lavorare” senza disturbi. Tutto è accaduto attorno alle 3 di notte, quando i ladri sono prima entrati nella scuola di musica adiacente all’arrivo ferroviario, forzando l’ingresso. Poi hanno cercato una presa elettrica e ci hanno attaccato un flessibile, usato poi per scassinare le macchinette dei biglietti. Un lavoro durato almeno un’ora.
Le telecamere di sorveglianza? A quanto pare anche in questo caso, proprio come a Mirandola, erano state oscurate.

Le prime valutazioni degli inquirenti fanno pensare che dietro i colpi di Mirandola e San Felice ci sia la stessa mano, magari una banda specializzata in questi furti che gira su e già per le stazioni di tutta Italia. Diversa paternità, invece, avrebbe il colpo, ancora impunito, avvenuto sempre alla stazione di Mirandola nel maggio 2016.

NELLA FOTOGALLERY, LA STAZIONE DI SAN FELICE DOPO IL COLPO ALLE MACCHINETTE

 

LE IMMAGINI DEL COLPO ALLA STAZIONE DI MIRANDOLA DEL 4 OTTOBRE 2017

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

LEGGI ANCHE: Stazione di Mirandola, maggio 2016  devastata la macchina emettitrice di biglietti

Rubriche

Consigli di salute
Denti e postura, il legame è stretto
Tanti i disturbi correlati: emicrania, dolori nella masticazione, ma anche ernia del disco e tendiniti.leggi tutto
Glocal
Secondo trimestre del 2019: probabile PIL negativo
Il Rapporto annuale dell’Istat sulla situazione macroeconomica del Paese, sentenzia in modo chiaro che nel secondo trimestre dell’anno in corso è prevista una forte contrazione del PIL, al punto che si prevede una differenza negativa rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.leggi tutto
Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    La giunta di Bellelli si presenta... con gli effetti speciali
    La giunta di Bellelli si presenta... con gli effetti speciali
    Esilarante siparietto quello che è andato in scena su Facebook[...]
    A dieci mesi dall'inaugurazione, fontane di Medolla già ferme
    A dieci mesi dall'inaugurazione, fontane di Medolla già ferme
    La ditta che le ha installate è attesa per una manutenzione straordinaria[...]
    Viaggia per 700 km con la camera da letto sul tettuccio della macchina
    Viaggia per 700 km con la camera da letto sul tettuccio della macchina
    Trasloco rimandato per un automobilista di Bari: lo hanno bloccato i Carabinieri[...]
    Il cane poliziotto Axel richiamato dalla pensione e incastra uno spacciatore
    Il cane poliziotto Axel richiamato dalla pensione e incastra uno spacciatore
    Era andato a vivere nella villetta di un Carabiniere appassionato di Soccorso Alpino, e da lì è stato richiamato per una operazione[...]
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: