SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Credito più accessibile per le aziende agricole: ecco cosa stanzia la Regione

finanziamenti agricoltura regionaeCredito più facile per le aziende agricole dell’Emilia-Romagna: la Giunta regionale ha infatti stanziato 1 milione 600 mila euro che permetteranno di abbattere il costo del denaro per il credito di conduzione fino a 1,50 punti percentuali rispetto ai tassi applicati normalmente dalle banche e di attivare un volume complessivo di finanziamenti per circa 106 milioni di euro.
Il programma operativo è rivolto all’insieme delle imprese, senza distinzioni tra settori di produzione, attraverso la concessione di un aiuto de minimis sotto forma di concorso interesse sui prestiti di conduzione richiesti dagli agricoltori alle banche per il tramite degli Agrifidi, gli Organismi di garanzia che operano in agricoltura.  Vi è tuttavia una priorità, riservata alle aziende agricole condotte da giovani imprenditori, under 40,  così come a quelle che nel corso della precedente campagna agraria hanno già contratto prestito di conduzione in regime de minimis.

“Con questo intervento la Regione porta a 8,6 milioni di euro  le risorse  destinate dal 2008, anno d’inizio della crisi mondiale,  ad oggi  all’abbattimento del tasso di interesse bancario per il credito d’esercizio – spiega l’assessore Rabboni –  ciò significa che attraverso le garanzie degli Agrifidi  sono stati attivati prestiti a tasso ridotto per  oltre 516 milioni di euro. Grazie a questi interventi regionali una parte importante degli agricoltori emiliano-romagnoli ha potuto reagire alla pesante stretta creditizia messa in atto dalle banche negli ultimi anni. Tanto è vero che le rilevazioni periodiche di Ismea hanno evidenziato che l’Emilia-Romagna è la regione che ha registrato il maggior incremento di accesso al credito in agricoltura negli ultimi 5 anni.”

Una situazione migliore rispetto al resto d’Italia dunque, resa possibile dal dinamismo delle imprese agricole emiliano-romagnole, ma anche dal sostegno della Regione e dal processo di fusione degli Agrifidi che ha portato alla nascita di 3 sole solide realtà interprovinciali in grado  di affiancare  validamente le imprese nel rapporto con il sistema bancario. La riprova e’ in un tasso di insolvenza pari allo 0,1% del credito attivato attraverso gli Agrifidi che risulta, peraltro, raddoppiato in volume proprio negli ultimi anni.
Le imprese potranno presentare domanda al proprio Istituto di credito e all’Organismo di Garanzia di appartenenza fino al 14 marzo 2014.

FRER0019859Da 6 mila  a 150 mila  euro gli importi previsti, per una durata massima di 12 mesi
L’importo massimo del prestito per azienda è di 150 mila euro ed è calcolato attraverso parametri definiti con riferimento alle superfici coltivate, ai capi allevati o alle attività svolte. Sono ammesse le imprese che presentano richieste non inferiori a 6 mila euro. Oltre all’abbattimento del tasso di interesse di 1,5 punti percentuali, i prestiti potranno contare sulla garanzia offerta, con capitali propri, dagli Agrifidi nonché sulle condizioni di favore ricomprese all’interno delle convenzioni che gli stessi Agrifidi hanno stipulato con gli istituti bancari.

Come funziona il prestito alle imprese agricole
Gli Agrifidi provvedono direttamente all’istruttoria dell’istanza, alla concessione e alla liquidazione del contributo in conto interesse all’impresa beneficiaria, utilizzando le risorse assegnate dalla Regione. I prestiti, che sono a breve termine con durata fino a 12 mesi, coprono le spese che l’imprenditore agricolo deve anticipare per il completamento del ciclo produttivo-colturale, fino alla vendita dei prodotti.  Il sistema degli  Organismi di Garanzia agricoli è attualmente costituito, a seguito di alcune fusioni, da tre cooperative che operano a livello interprovinciale. Si tratta degli Agrifidi interprovinciali di Bologna-Ravenna-Forlì-Cesena e Rimini,  Parma-Piacenza e Ferrara-Modena-Reggio Emilia.

Info: Interventi sul credito a breve termine in regime “de minimis” (delibera 2106 del 30 dicembre 2013, pubblicata sul Bollettino ufficiale telematico della Regione n. 11 del 13 gennaio 2014)

 

Rubriche

Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto
Glocal
Bitcoin a picco sotto i 7mila dollari. Lloyds vieta ai clienti l’acquisto.
Il Bitcoin si è più che dimezzato arrivando sotto i 7.000 dollari (-200% rispetto a venerdì 2 febbraio).leggi tutto
Glocal
Cresce il mercato dell’ebook in Italia. L'opinione di Felicia Kingsley
Diminuiscono i lettori dei libri di carta (-3,1%) ma si registra un significativo aumento dei “lettori digitali” (+21% nel 2016 e +16,3% nel 2017).leggi tutto
Sanità, l'opinione di Fabrizio Locatelli
Editoriale del capogruppo FI a San Possidonio e consigliere FI Ucmanleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Il lupo vive solo in montagna? No, vive anche in pianura. Se ne parla a Mirandola
    Il lupo vive solo in montagna? No, vive anche in pianura. Se ne parla a Mirandola
    Ne parla Matteo Carletti, biologo con tesi di dottorato sul lupo in Appennino[...]
    Cenano e se ne vanno. Inseguiti dai Vigili alla fine pagano il conto
    Cenano e se ne vanno. Inseguiti dai Vigili alla fine pagano il conto
    Due giovani con la scusa di andare a fumare hanno provato a filarsela dal ristorante[...]
    Per essere infedeli non serve consumare, basta cercare incontri sexy. Lo dice il Tribunale
    Per essere infedeli non serve consumare, basta cercare incontri sexy. Lo dice il Tribunale
    E' la sentenza su un caso emiliano che vide una moglie sorprendere il marito a navigare sul web in cerca di relazioni con altre donne[...]
    Piccolo edema alle corde vocali, niente show di Jovanotti a Bologna
    Piccolo edema alle corde vocali, niente show di Jovanotti a Bologna
    Lo ha ufficializzato lo stesso cantante su Facebook[...]
    Il Bilancio di genere della Regione diventa una bussola per le politiche contro le discriminazioni
    Il Bilancio di genere della Regione diventa una bussola per le politiche contro le discriminazioni
    L’Emilia-Romagna registra un tasso di occupazione femminile tra i più alti del Paese: è del 66,2%[...]
    Tra i migliori chef in sfida Guidetti di Finale Emilia e Cuocci di Bomporto
    Tra i migliori chef in sfida Guidetti di Finale Emilia e Cuocci di Bomporto
    Partecipano a“Centomani di questa Terra”, l’evento annuale dell’Associazione culturaleCheftoChe[...]
    Torna in scena Nevruz: esce il nuovo album del cantante Cavezzo
    Torna in scena Nevruz: esce il nuovo album del cantante Cavezzo
    L'artista Daniel Bund l'ha già battezzato come "una favolosa opera d'arte" [...]
    Pasqua, nel menù vincono i piatti della tradizione contadina
    Pasqua, nel menù vincono i piatti della tradizione contadina
    Lo dice Turismo Verde, associazione di Cia-Agricoltori Italiani[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: