“La Cispadana? Rischia di essere un ulteriore rischio per il sistema idrogeologico del territorio”

autostradaDopo il terremoto del 2012 il territorio ha dovuto affrontare la dura realtà di un’altra catastrofe naturale. Ma l’alluvione è proprio tutta causa della natura o ci sono anche pesanti responsabilità dell’uomo?”, si chiede Silvano Tagliavini, per il Coordinamento Cispadano NO Autostrada.“Da tempo viene denunciata l’assoluta inadeguatezza delle misure di prevenzione – si legge in un comunicato del gruppo – Un territorio fragile che ad ogni picco delle precipitazioni piovose rischia di andare sotto e che avrebbe bisogno di una vera grande opera che non è una autostrada ma la messa in sicurezza idrogeologica (vedi Progetto Secchia 2000 fermo in un qualche cassetto della Regione, della Provincia e dei Comuni interessati).
L’Autostrada Cispadana non sarà solo uno spreco di denaro, mentre ci sono ancora centinaia di persone fuori dalle loro case causa il terremoto e ora per l’alluvione, ma un ulteriore rischio per il sistema idrogeologico del territorio.

Tra le varie Osservazioni al progetto autostradale fatte pervenire alla V.I.A di Roma c’è ne è una, presentata da Legambiente componente del Coordinamento, dove viene descritto il rischio dell’effetto barriera che una opera come l’Autostrada Cispadana, con il 95% del suo tracciato in rilevato può rappresentare in caso di esondazione di uno dei qualsiasi corsi d’acqua incrociati nel suo tragitto ed in particolare il Secchia ed il Panaro.

E nella Osservazione viene messo in evidenza il fatto che il progetto, sotto questo aspetto, è fortemente lacunoso.
Il Coordinamento si chiede anche come eventuali candidati, tra alcuni mesi ci saranno le elezioni Amministrative in molti Comuni sull’asse cispadano, potranno ancora sostenere che la priorità per questo territorio è una autostrada. Se lo sviluppo economico, per essere tale, debba cioè poggiare su una arteria autostradale o invece sulla garanzia di non subire danni dovuti ad eventi estremi, o almeno limitarne fortemente gli effetti, con una seria presa di coscienza del lavoro che ci aspetta nei prossimi anni perché certe cose non debbano più accadere”.

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Tribologia industriale, un corso al Tecnopolo
    Tribologia industriale, un corso al Tecnopolo
    La tribologia è la disciplina che studia le interazioni fra superfici a contatto, occupandosi nello specifico dei fenomeni di usura, attrito e lubrificazione[...]
    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Lo sciopero comincerà con il turno mattutino di venerdì e terminerà con l'inizio dello stesso turno di sabato[...]
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    Medico a Novi, fa parte della compagine di artisti che vede anche Doriano Novi, Giorgio Cavazza, Rino Fattori, Carlo Canevazzi, Luca Bompani[...]
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Un tempo - scherza Aimi (Fi) si diceva: "Non c'è più Religione", e non ci consola sapere che a Carpi al suo posto c'è finita la "Zumba". [...]
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    In Regione l'inviato del tg satirico di Canale 5 ha strappato un impegno a saldare il dovuto[...]
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]