SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

“Aipo? Sì alla riforma”, dice Errani. E subito la messa in sicurezza del nodo idraulico modenese

FRER0016018

Ottenere il pieno riconoscimento di tutti i danni dell’alluvione, comprendere le ragioni di quanto è successo, studiare forme di fiscalità di vantaggio e realizzare un piano di messa in sicurezza del nodo idraulico modenese.
Sono queste le priorità indicate dal presidente della Regione Vasco Errani durante il suo intervento di oggi pomeriggio in Assemblea legislativa, dove si è discusso dell’emergenza alluvione.
“Deve esserci un riconoscimento pieno e rapido di tutti i danni dell’alluvione – ha affermato Errani -. Parliamo non solo dei danni alle abitazioni, ma anche  di quelli alle imprese, a tutte le imprese, a partire da quelle agricole e dalle attività commerciali. Per raggiungere questo obiettivo ci siamo impegnati da subito, senza lamentarci, ma semplicemente chiedendo ciò che è giusto. Un primo risultato l’abbiamo già ottenuto, con il decreto legislativo di sospensione dei termini relativi a tutti i pagamenti per i territori colpiti. Siamo di fronte a una situazione straordinaria, perché l’alluvione si è sovrapposta al terremoto e ha nuovamente colpito una popolazione già così duramente messa alla prova nel 2012. Per questo ci tengo a dire che comprendo fino in fondo il disagio, la preoccupazione e anche le proteste dei cittadini: ritengo che le forme di auto-organizzazione siano sempre utili per affrontare i problemi”.
Il secondo obiettivo sottolineato dal presidente è quello di studiare forme di fiscalità di vantaggio realmente praticabili, verificando se è possibile giungere all’approvazione. Misure rivolte in primo luogo alle piccole e piccolissime imprese che caratterizzano il tessuto imprenditoriale delle aree colpite dalla duplice emergenza.
Terzo punto: è necessario capire le ragioni di ciò che è successo: “Non gioco a ping pong con le responsabilità, un’abitudine purtroppo molto diffusa nel nostro paese – ha aggiunto il presidente-. Per questo stiamo istituendo una commissione scientifica sulla base delle indicazioni di un gruppo di Università, a garanzia della terzietà di giudizio. Occorre capire perché l’argine del Secchia si è rotto, c’è bisogno di una risposta tecnica specifica; anche perché, in base a questa risposta, se sarà necessario cambiare qualcosa nella nostra strategia, la cambieremo. La manutenzione dell’argine era stata fatta regolarmente, quindi saranno i professionisti e i tecnici che ci aiuteranno a trovare le risposte di cui tutti, a partire dai cittadini, abbiamo diritto. Nel frattempo, abbiamo avviato sin dalle prime ore la perlustrazione e la verifica sugli argini, utilizzando tutte le risorse disponibili. A questo proposito, ringrazio tutti coloro che hanno dato il proprio aiuto per affrontare l’emergenza ”.
Errani ha poi evidenziato la necessità di elaborare un piano straordinario di messa in sicurezza del nodo idraulico modenese, su cui sono già stati fatti e presentati al Ministero dell’ambiente – come evidenziato dallo stesso ministro Andrea Orlando che in visita ai territori colpiti ha assicurato un corrispettivo finanziamento – progetti e realizzate opere per circa 20 milioni di euro. Tra questi, gli interventi sulla cassa e sulle paratoie del Panaro che si sono rivelati decisivi anche in tale circostanza e hanno permesso di limitare i danni.
“Per quanto riguarda Aipo, deve essere chiaro che si tratta di un’agenzia interregionale, finanziata in base ad una legge nazionale. Detto ciò, siamo convinti che sia giusto avviare una riflessione, prima in commissione e se necessario in aula, sul lavoro svolto in questi anni dall’Agenzia. Questo può essere utile per una riforma che consegua un più forte rapporto con il territorio e una maggiore integrazione fra i vari soggetti interessati, superando ulteriormente i vecchi schemi di ripartizione delle competenze. Ciò per andare in direzione dell’innovazione e della riforma, che è il percorso utile e giusto per rispondere sempre meglio ai problemi che si presentano”.
“Anche rispetto a questa nuova emergenza, vogliamo agire con la massima trasparenza – ha concluso Errani -. Pertanto chiedo la collaborazione di tutti: senza fare promesse impossibili da mantenere, ma lavorando insieme per dare risposte concrete ai cittadini, che possano essere accolte da Governo e Parlamento”.

Rubriche

Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • Watch"Il meteorite è caduto qui", tra Mirandola e San Felice

    Curiosità

    San Prospero Fantasy, da 8 anni la magia delle fiabe nel cuore della Bassa
    San Prospero Fantasy, da 8 anni la magia delle fiabe nel cuore della Bassa
    "Il teatro era la loro passione, la fantasia il loro obiettivo. Portare un pizzico di magia, fantasia, storie per affascinare i bambini, trame per intrigare gli adulti"[...]
    Più si diventa vecchi più aumentano le paure, uno studio dell'Università
    Più si diventa vecchi più aumentano le paure, uno studio dell'Università
    La paura è collegata alla memoria: uno stimolo associato a un evento negativo del passato può attivare una reazione di allarme.[...]
    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    L'ha trovata un bastigliese, attorno all'ora di pranzo di lunedì[...]
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Premiate anche la coppia più giovane e quella più matura e anche a quella col punteggio più basso[...]
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    Confesercenti: “Consumi moderati, ma comunicazione errata e troppo allarmismo. Serve informare sui benefici”[...]
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    Più di 500 gli oggetti smarriti in un solo mese in città[...]
    Esulta dopo l’etilometro negativo. Ma è positivo alla marijuana
    Esulta dopo l’etilometro negativo. Ma è positivo alla marijuana
    E' accaduto la scorsa notte a Carpi: protagonista un 32enne[...]
    Da San Possidonio a Gemonio con lo gnocco fritto
    Da San Possidonio a Gemonio con lo gnocco fritto
    La tradizione arriva dagli anni della solidarietà post terremoto 2012 e ormai è consolidata[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: