Ore 14 Tra Secchia e Panaro in viaggio da Camposanto e Cavezzo tra i canali gonfi a rischio tracimazione

La situazione tra fiumi Secchia e Panaro alle ore 14

Posto che la situazione resta d’emergenza a Bastiglia e Bomporto, dove i centri sono ancora allagati – anche se il livello dell’acqua cala progressivamente e quindi il sindaco permette a chi non ha la casa allagata di farvi ritorno – con tutte le criticità che questo comporta, soprattutto quando calano le tenebre, le acque esondate dal Secchia stanno ora mettendo in difficoltà il sistema idrografico della Bassa fra Camposanto, San Felice e Finale.

Quello che, in sostanza, sta tentando di far defluire le acque del Secchia nel Panaro, attraverso i canali di Burana (Vallicella, Diversivo, Dogaro) dirigendoli verso l’impianto di S.Bianca di Bondeno.

I canali, in certi punti, sono colmi e inevitabilmente sfiorano il livello di tracimazione, raggiungendolo in alcuni punti.

Spieghiamo la situazione, allora, prendendo l’auto e muovendo da Camposanto. Las Sp5 tra Camposanto e Cavezzo, strada che taglia in orizzontale una parte della nostra provincia, è sempre rimasta aperta nel corso dell’emergenza, questo perché la sede stradale è decisamente più alta rispetto al livello delle campagne.
Percorrendo la Sp5 e volgendo lo sguardo a sud, le campagne (dalla frazione di Bottegone sino a 3 km dalla rotonda della Cappelletta del Duca) presentano allagamenti a perdita d’occhio, anche se la lamina d’acqua è più bassa rispetto, ovviamente, a quella che sta tuttora inondando le campagne nei territori comunali di Bastiglia e Bomporto.
1551527_574920205911713_1368282841_n

Sotto la Sp5 il sistema di fossi e canali di scolo ha fatto sì che l’acqua passasse da un lato all’altro della strada, ma appunto sotto il livello della sede viaria: in questo modo, anche le campagne a nord (territori comunali di San Felice e Medolla) si presentano allagate, anche se a tratti in maniera più rada. Proprio quella a nord della Sp5 è la zona in cui, al momento, si concentra l’attenzione della Protezione Civile, dal momento che i canali di scolo come il Cavo Vallicella, avendo raggiunto il colmo, faticano ora a raccogliere ulteriormente le acque del Secchia. valicella

Ecco perché la Sp568, fra San Felice e Camposanto, è stata chiusa in mattinata – e ancora è chiusa, alle 13.30 – per motivi precauzionali, nel tratto fra l’incrocio dell’Olmone (dopo il cavalcavia sulla Bologna-Verona) e la tangenziale di Camposanto, regolarmente aperta.

In generale, la situazione di criticità è ad est del Secchia, partendo da San Matteo di Modena, e ad ovest del Panaro sino a Camposanto, dove il fiume piega a sinistra. Va da sé che, a ovest del Secchia e a est del Panaro, non vi siano al momento problemi di alcun tipo, ed è singolare sconfinare in quei territori e notare come lo scenario, pure a poche centinaia di metri dagli allagamenti, appaia completamente diverso. Ad esempio, la zona di Cavezzo e Mirandola, quindi anche la SS12 Canaletto nei presso dei Comuni, non presenta problemi di viabilità, non foss’altro per il traffico che vi si immette dalla Sp5.

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Appuntamento il 16 dicembre con cioccolata calda (per i bimbi) e con brulè (per i grandi)[...]
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    La bestiola, dotata di microchip, è stata poi portata al sicuro al Canile in attesa di rintracciare il proprietario che risulta essere di Marano.[...]
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Si parte a giugno a Torino, Padova, Roma, Bari e Messina[...]
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: