SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Alluvione, accordo Regione-Abi per erogare prestiti “alle migliori condizioni”

Non si chiede il rimborso danni dall’alluvione perchè si deve anticipare tutto in prima persona? Ecco come si rosolve: coi prestiti in banca. E’ la soluzione ingegnata dalla Regione Emilia-Romagna, che sta lavorando a un protocollo con Abi, l’Associazione bancaria italiana, affinché i residenti nel Comune di Modena colpiti dall’alluvione dello scorso gennaio possano accedere a finanziamenti alle migliori condizioni possibili per sostenere le spese che saranno poi rimborsate dalla Regione. Questo per andare incontro alle esigenze di chi non è in grado di anticipare le spese.

Lo ha annunciato l’assessore all’Ambiente e Protezione civile Giulio Guerzoni nella seduta del Consiglio comunale di Modena di giovedì 18 settembre rispondendo all’interrogazione illustrata da Giulia Morini del Pd e firmata anche dal capogruppo Paolo Trande sui risarcimenti danni ai cittadini delle zone alluvionate.

La consigliera  – si legge in una nota – ha chiesto a quanto ammontano e in quali casi possono essere riconosciuti i risarcimenti previsti dalle ordinanze, quante domande sono pervenute allo sportello attivato alla Polisportiva di Albareto e in quali tempi si pensa possano essere evase, e infine quali interventi o misure il Comune può direttamente effettuare o adottare alla luce delle conclusioni della Commissione tecnico-scientifica sulle cause del collasso dell’argine del fiume Secchia. Morini ha inoltre evidenziato come molti cittadini abbiano segnalato “lacune importanti nei meccanismi di risarcimento, come ad esempio chi ha provveduto subito dopo l’alluvione alla vendita dell’auto danneggiata e ora non si vede riconosciuto alcun risarcimento”.

L’assessore ha ricordato che subito dopo l’alluvione il Comune su indicazione della Regione aveva effettuato a una prima Ricognizione del fabbisogno per  il ripristino del patrimonio edilizio privato dei beni mobili e immobili registrati. Dopo l’intervento legislativo del Governo con l’ordinanza 2 e poi con quella regionale numero 8, i Comuni sono stati delegati per le istruttorie al risarcimento danni relativamente ad alcune categorie: beni immobili e parti comuni, beni mobili registrati come auto e moto e non registrati come elettrodomestici.

“A una prima stima, le domande pervenute allo sportello attivato ad Albareto e poi negli uffici comunali del Settore Ambiente sono state 83, per un ammontare stimato in 1 milione 800 mila euro di risarcimenti per danni da alluvione previsti dalle ordinanze. L’istruttoria sulle domande è però ancora in corso anche se si sta lavorando a pieno ritmo: ci sono 90 giorni di tempo per completarla a partire dalla data dell’8 agosto e il Comune ha dato disposizione di chiudere le proprie istruttorie nel minor tempo possibile, affinché, non appena accertato il valore liquidabile e acquisito il contributo dalla Regione, sia possibile liquidare il danno, a rendicontazione con fatture da parte dei privati.

Per FI, Adolfo Morandi, chiedendo la trasformazione in interpellanza, ha osservato che “lascia molto perplessi che si parli di un’istruttoria che si concluderà rapidamente, quando siamo già a quasi un anno dall’alluvione. Siamo sicuri che l’intervento consentirà a tutti di essere risarciti. In realtà i soldi non ci sono e non arrivano e la Regione sta facendo un protocollo con Abi perché i cittadini dovranno ricorrere alle banche per sostenere le spese. Analoga situazione si è registrata nell’area del sisma dove i ritardi sono rilevantissimi”. Il capogruppo Andrea Galli ha aggiunto: “Danni e lentezza nell’accogliere le richieste dei cittadini caratterizzano tutta la vicenda” e ha parlato “non di meriti ma di colpe dell’Amministrazione comunale, mentre i cittadini e le imprese danneggiati non hanno avuto alcuna risposta. Solo in questi giorni si stanno sistemando gli argini e l’allora dirigente responsabile di Aipo non ha in alcun modo pagato”.

Per il Pd, Simona Arletti ha invece sottolineato che “Aipo non è stata all’altezza della manutenzione degli argini ma l’emergenza è invece stata egregiamente gestita dalla Regione. È chiaro che Aipo non ha più l’agilità di intervenire con un’azione di manutenzione costante – ha ribadito – come invece potrebbe fare l’ente locale se gli fossero rese disponibili le risorse. Anche l’interrogante Giulia Morini ha insistito “sulla necessità di manutenzione ordinaria che richiede l’impegno dell’ente locale, investendo più del passato, tutte le risorse possibili. E ha anche invitato l’assessore a informare i cittadini sugli interventi in atto”.

Guerzoni si è detto disponibile a incontrare i modenesi danneggiati dall’alluvione e ha infine rimarcato la disponibilità delle risorse destinate ai risarcimenti per gli alluvionati, “mentre l’intesa con Abi serve solo ad anticipare le spese a quei cittadini che non hanno le disponibilità per affrontarle subito”.

Rubriche

Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • Watch"Il meteorite è caduto qui", tra Mirandola e San Felice

    Curiosità

    San Prospero Fantasy, da 8 anni la magia delle fiabe nel cuore della Bassa
    San Prospero Fantasy, da 8 anni la magia delle fiabe nel cuore della Bassa
    "Il teatro era la loro passione, la fantasia il loro obiettivo. Portare un pizzico di magia, fantasia, storie per affascinare i bambini, trame per intrigare gli adulti"[...]
    Più si diventa vecchi più aumentano le paure, uno studio dell'Università
    Più si diventa vecchi più aumentano le paure, uno studio dell'Università
    La paura è collegata alla memoria: uno stimolo associato a un evento negativo del passato può attivare una reazione di allarme.[...]
    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    L'ha trovata un bastigliese, attorno all'ora di pranzo di lunedì[...]
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Premiate anche la coppia più giovane e quella più matura e anche a quella col punteggio più basso[...]
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    Confesercenti: “Consumi moderati, ma comunicazione errata e troppo allarmismo. Serve informare sui benefici”[...]
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    Più di 500 gli oggetti smarriti in un solo mese in città[...]
    Esulta dopo l’etilometro negativo. Ma è positivo alla marijuana
    Esulta dopo l’etilometro negativo. Ma è positivo alla marijuana
    E' accaduto la scorsa notte a Carpi: protagonista un 32enne[...]
    Da San Possidonio a Gemonio con lo gnocco fritto
    Da San Possidonio a Gemonio con lo gnocco fritto
    La tradizione arriva dagli anni della solidarietà post terremoto 2012 e ormai è consolidata[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: