SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Alluvione, accordo Regione-Abi per erogare prestiti “alle migliori condizioni”

Non si chiede il rimborso danni dall’alluvione perchè si deve anticipare tutto in prima persona? Ecco come si rosolve: coi prestiti in banca. E’ la soluzione ingegnata dalla Regione Emilia-Romagna, che sta lavorando a un protocollo con Abi, l’Associazione bancaria italiana, affinché i residenti nel Comune di Modena colpiti dall’alluvione dello scorso gennaio possano accedere a finanziamenti alle migliori condizioni possibili per sostenere le spese che saranno poi rimborsate dalla Regione. Questo per andare incontro alle esigenze di chi non è in grado di anticipare le spese.

Lo ha annunciato l’assessore all’Ambiente e Protezione civile Giulio Guerzoni nella seduta del Consiglio comunale di Modena di giovedì 18 settembre rispondendo all’interrogazione illustrata da Giulia Morini del Pd e firmata anche dal capogruppo Paolo Trande sui risarcimenti danni ai cittadini delle zone alluvionate.

La consigliera  – si legge in una nota – ha chiesto a quanto ammontano e in quali casi possono essere riconosciuti i risarcimenti previsti dalle ordinanze, quante domande sono pervenute allo sportello attivato alla Polisportiva di Albareto e in quali tempi si pensa possano essere evase, e infine quali interventi o misure il Comune può direttamente effettuare o adottare alla luce delle conclusioni della Commissione tecnico-scientifica sulle cause del collasso dell’argine del fiume Secchia. Morini ha inoltre evidenziato come molti cittadini abbiano segnalato “lacune importanti nei meccanismi di risarcimento, come ad esempio chi ha provveduto subito dopo l’alluvione alla vendita dell’auto danneggiata e ora non si vede riconosciuto alcun risarcimento”.

L’assessore ha ricordato che subito dopo l’alluvione il Comune su indicazione della Regione aveva effettuato a una prima Ricognizione del fabbisogno per  il ripristino del patrimonio edilizio privato dei beni mobili e immobili registrati. Dopo l’intervento legislativo del Governo con l’ordinanza 2 e poi con quella regionale numero 8, i Comuni sono stati delegati per le istruttorie al risarcimento danni relativamente ad alcune categorie: beni immobili e parti comuni, beni mobili registrati come auto e moto e non registrati come elettrodomestici.

“A una prima stima, le domande pervenute allo sportello attivato ad Albareto e poi negli uffici comunali del Settore Ambiente sono state 83, per un ammontare stimato in 1 milione 800 mila euro di risarcimenti per danni da alluvione previsti dalle ordinanze. L’istruttoria sulle domande è però ancora in corso anche se si sta lavorando a pieno ritmo: ci sono 90 giorni di tempo per completarla a partire dalla data dell’8 agosto e il Comune ha dato disposizione di chiudere le proprie istruttorie nel minor tempo possibile, affinché, non appena accertato il valore liquidabile e acquisito il contributo dalla Regione, sia possibile liquidare il danno, a rendicontazione con fatture da parte dei privati.

Per FI, Adolfo Morandi, chiedendo la trasformazione in interpellanza, ha osservato che “lascia molto perplessi che si parli di un’istruttoria che si concluderà rapidamente, quando siamo già a quasi un anno dall’alluvione. Siamo sicuri che l’intervento consentirà a tutti di essere risarciti. In realtà i soldi non ci sono e non arrivano e la Regione sta facendo un protocollo con Abi perché i cittadini dovranno ricorrere alle banche per sostenere le spese. Analoga situazione si è registrata nell’area del sisma dove i ritardi sono rilevantissimi”. Il capogruppo Andrea Galli ha aggiunto: “Danni e lentezza nell’accogliere le richieste dei cittadini caratterizzano tutta la vicenda” e ha parlato “non di meriti ma di colpe dell’Amministrazione comunale, mentre i cittadini e le imprese danneggiati non hanno avuto alcuna risposta. Solo in questi giorni si stanno sistemando gli argini e l’allora dirigente responsabile di Aipo non ha in alcun modo pagato”.

Per il Pd, Simona Arletti ha invece sottolineato che “Aipo non è stata all’altezza della manutenzione degli argini ma l’emergenza è invece stata egregiamente gestita dalla Regione. È chiaro che Aipo non ha più l’agilità di intervenire con un’azione di manutenzione costante – ha ribadito – come invece potrebbe fare l’ente locale se gli fossero rese disponibili le risorse. Anche l’interrogante Giulia Morini ha insistito “sulla necessità di manutenzione ordinaria che richiede l’impegno dell’ente locale, investendo più del passato, tutte le risorse possibili. E ha anche invitato l’assessore a informare i cittadini sugli interventi in atto”.

Guerzoni si è detto disponibile a incontrare i modenesi danneggiati dall’alluvione e ha infine rimarcato la disponibilità delle risorse destinate ai risarcimenti per gli alluvionati, “mentre l’intesa con Abi serve solo ad anticipare le spese a quei cittadini che non hanno le disponibilità per affrontarle subito”.

Rubriche

Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto
Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto
Glocal
L’intelligenza artificiale creerà nuovi posti di lavoro?
L’intelligenza artificiale migliorerà la produttività di molti posti di lavoro, eliminando milioni di posizioni di medio e basso livello, ma anche creando milioni di nuove posizioni di alta qualifica.leggi tutto
Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchFederico Tassini da Finale Emilia vince il campionato del mondo col Roma Roller Team

    Curiosità

    Arpae: "Le acque del nostro mare sono sempre più pulite"
    Arpae: "Le acque del nostro mare sono sempre più pulite"
    Nella stagione balneare 2018 il 97% delle acque di balneazione dell’Emilia-Romagna è risultato “Eccellente”, contro il 92% del 2017 e il 91% del 2016.[...]
    Mirandola, con il freddo arrivano le oche selvatiche
    Mirandola, con il freddo arrivano le oche selvatiche
    Tra queste una inanellata nel maggio 2002 in Polonia [...]
    "Do they know it's Christmas?" Ecco il video di Natale made in Finale Emilia
    "Do they know it's Christmas?" Ecco il video di Natale made in Finale Emilia
    La riproposizione del grande classico realizzata in occasione dei 18 anni di attività del negozio di musica Plug In. Una trentina le persone coinvolte[...]
    Per la Croce Blu di Soliera un calendario che è tutta una favola
    Per la Croce Blu di Soliera un calendario che è tutta una favola
    Per l'iniziativa i volontari del soccorso hanno superato se stessi realizzando un piccolo capolavoro di ironia e immaginazione[...]
    Nel cielo della Bassa brilla la stella cometa di Natale
    Nel cielo della Bassa brilla la stella cometa di Natale
    Il cielo terso che ci hanno regalato i gelidi venti di questi giorni ci ha permesso di vedere tante stelle cadenti, le Geminidi[...]
    Il miglior panettone d'Italia? Si fa in Emilia, col grano antico
    Il miglior panettone d'Italia? Si fa in Emilia, col grano antico
    Secondo la rivista gastronomica Dissapore, lo ha realizzato il pasticciere Claudio Gatti[...]
    "Come vi chiamate?", chiedono i Carabinieri. E i due cinesi: "Ping e Pong"
    "Come vi chiamate?", chiedono i Carabinieri. E i due cinesi: "Ping e Pong"
    Due ragazzi di 29 e 30 anni sono stati denunciati in stato di libertà[...]
    I social bond della Cassa Depositi e Prestiti portano lavoro a San Felice
    I social bond della Cassa Depositi e Prestiti portano lavoro a San Felice
    A San Felice il finanziamento è andato alla Ferropol Coating[...]
    Da Nonantola all'isola di Budelli per vivere da eremita, ora per il prof Morandi è sfratto
    Da Nonantola all'isola di Budelli per vivere da eremita, ora per il prof Morandi è sfratto
    Ha 79 anni e non sa dove andare. "In condominio non ci starei", disse una volta[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: