Alluvione, chiesti pochi rimborsi. Appena 30 milioni su 50 disponibili

Sono complessivamente 2.485 le domande di risarcimento per i danni dell’alluvione del gennaio 2014 e dalla tromba d’aria del 3 maggio 2013 presentate ai Comuni dai privati cittadini colpiti. La richiesta complessiva ammonta a oltre 30 milioni di euro sui 50 disponibili.

A Bastiglia sono state presentate 1707 domande, Bomporto 622, Modena 84, Mirandola 34, Castelfranco Emilia 18, Camposanto 16, San Prospero 4.

I dati sono forniti dallo staff tecnico della Protezione civile provinciale incaricato dalla Regione di coordinare l’attività dei Comuni nella fase di raccolta delle richieste (terminata l’8 agosto) ed effettuare l’istruttoria che è iniziata in questi giorni (vedi comunicato n. 524).

«Tutti i cittadini – spiega Rita Nicolini, responsabile della Protezione civile provinciale e dello staff tecnico – che nelle settimane successive all’alluvione avevano compilato il censimento dei danni hanno presentato la domanda di contributo. Ora parte la fase istruttoria che durerà 90 giorni e si concluderà con la definizione del contributo stesso».

L’ordinanza regionale stabilisce che sono risarciti i danni a parti comuni di immobili ad uso abitativo, unità immobiliari adibite ad abitazione principale comprese quelle rurali, beni mobili essenziali e funzionali all’uso abitativo ubicati nelle abitazioni principali danneggiate, beni mobili registrati.

In particolare sono riconosciuti i danni fino ad un massimo di 15.000 euro per il ripristino di beni mobili essenziali e funzionali all’uso abitativo, tra cui arredi ed elettrodomestici. Per quanto riguarda i beni immobili viene riconosciuto il valore del danno  comunicato in fase di ricognizione, fino ad un massimo di 85.000 euro. Per facilitare i cittadini, per valori inferiori a 15.000 euro è richiesta la sola documentazione giustificativa di spesa, mentre per valori superiori è richiesta una perizia asseverata il cui costo viene coperto. I danni superiori ad 85.000 euro saranno oggetto di apposito provvedimento.

Per i risarcimenti dei danni e per la messa in sicurezza del nodo idraulico di Modena sono disponibili 210 milioni di euro: oltre ai 50 milioni per i privati, 15 milioni per 52 cantieri sugli argini dei fiumi già partiti, altri 23 milioni sempre per gli argini in corso di programmazione, 80 milioni per i danni alle attività produttive, il resto per ulteriori interventi di messa in sicurezza, il ripristino delle opere pubbliche danneggiate, delle strutture pubbliche sociali e sanitarie, religiose, sportive e dei beni di interesse storico e artistico.

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri
    • WatchIl pm Lucia Musti sull'omicidio di Finale Emilia

    Curiosità

    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Jessica Mandrioli, responsabile del Centro SLA, riceverà un finanziamento per una ricerca innovativa da svolgersi nei prossimi 2 anni sui meccanismi patogenetici della malattia[...]
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    Negli uffici postali della provincia di Modena meno pensioni cash allo sportello e sempre più accrediti su libretto o conto Bancoposta[...]
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Ghirlandina, al via i lavori: le visite proseguono fuori
    Ghirlandina, al via i lavori: le visite proseguono fuori
    Sarà proposto un servizio di visita guidata cosiddetta “orizzontale”, ovvero condotta, senza salire, agli esterni di Torre, piazza Grande e Duomo, [...]
    E la Mercedes esulta sfrecciando davanti a casa Ferrari - IL VIDEO
    E la Mercedes esulta sfrecciando davanti a casa Ferrari - IL VIDEO
    Sui social la scuderia festeggia... a Maranello, ma concede alla Rossa l'onore delle armi: "Il valore di una vittoria è nella grandezza degli avversari"[...]