Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Aperte le iscrizioni ai corsi di alta formazione tecnica

Al via per l’anno formativo 2014-2015 i percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS): la Regione Emilia-Romagna ha approvato e finanziato 30 corsi che formeranno tecnici specializzati in grado di gestire i processi organizzativi e produttivi nelle imprese, anche in settori di innovazione tecnologica. I percorsi sono progettati e svolti congiuntamente da enti di formazione professionali accreditati per la formazione superiore, da istituti secondari superiori, anche in rete fra loro, dalle università e da una o più imprese. Le attività dovranno essere avviate 28 Novembre 2014.
“Gli IFTS sono un segmento decisivo della Rete Politecnica regionale – spiega l’assessore regionale al Lavoro Patrizio Bianchi – Il sistema delle imprese richiede competenze sempre più specialistiche e professionalità in grado di supportarle nei processi di innovazione tecnologica necessari per affrontare al meglio le trasformazioni in atto. Per rispondere a queste esigenze la Regione finanzia e sostiene la Rete Politecnica, un’offerta formativa progettata per innalzare le competenze professionali, tecniche, tecnologiche e scientifiche delle persone e delle imprese”.
I 30 corsi  IFTS sono rivolti a giovani e adulti, non occupati o occupati in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore. L’accesso è consentito anche a chi è in possesso dell’ammissione al quinto anno dei percorsi liceali, e a chi non possiede il diploma di istruzione secondaria superiore ma che può  accreditare le proprie competenze acquisite in precedenti percorsi di istruzione, di formazione o di lavoro.  A parità di punteggio tra i candidati, verrà data priorità in fase di selezione ai giovani disoccupati o inoccupati.
I percorsi – a cui potranno accedere complessivamente 600 persone –  hanno una durata complessiva di 800 ore. La formazione d’aula e di laboratorio è accompagnata da periodi di stage, circa 300 ore, per consentire ai partecipanti di sperimentare in impresa le competenze acquisite, di conoscere gli ambienti lavorativi e comprenderne le dinamiche relazionali. Al termine, viene rilasciato il Certificato di specializzazione tecnica superiore di Tecnico Superiore.
Caratteristica dei percorsi che costituiscono la  Rete Politecnica (IFTS, ITS e Formazione Superiore) è l’integrazione tra i diversi soggetti formativi e le imprese, impegnati a collaborare sulla base delle proprie esperienze, competenze ed eccellenze alla progettazione e alla realizzazione delle attività.

Obiettivo dei diversi percorsi di IFTS approvati –  alla  cui progettazione e realizzazione hanno collaborato gli enti di formazione accreditatiinsieme a diverse scuole, a tutte le università del territorio e a tante piccole, medie e grandi imprese – è quello di far acquisire ai partecipanti competenze tecniche necessarie per lavorare in diversi settori chiave dell’economia regionale. Rispetto alla meccanica in particolare sono stati approvati percorsi progettati e realizzati con la collaborazione di imprese leader a livello mondiale per formare tecnici esperti di materiali compositi per il manifacturing avanzato (Dallara automobili) e tecnici in grado di presidiare la progettazione e l’industrializzazione dei prodotti e dei processi (IMAComer IndustriesLandi RenzoWalvoilLombardiniCesab). Un percorso è finalizzato alla formazione di tecnici manutentori aeronautici in collaborazione con l’Istituto Tecnico Aeronautico Baracca di Forlì. Nel settore agroalimentare la formazione approvata è orientata  sia  alla valorizzazione delle produzioni tipiche e alla tradizione enogastronomica del territori, con la collaborazione di realtà partner come il salumificio Villanil’Osteria la Francescana e l’Associazione Chef to Chef, sia all’innovazione dei processi nell’agro-industria.

Numerosi anche le opportunità rivolte a chi è interessato ad inserirsi nel settore dell’ICT (con imprese quali DOXENext) con percorsi per progettisti e sviluppatori di software, di applicazioni cross-platform tramite tecnologia web per la pubblicazione di contenuti per smartphone e tablet e di applicazioni informatiche con conoscenze robotiche, e per chi ha intenzione di lavorare nella comunicazione e nel design come tecnico della comunicazione e del multimedia, o come designer della produzione ceramica  (aziende partner del progetto sono ad esempio  Marazzi GroupGraniti Fiandre e in qualità di partner scientifico Associazione per il Disegno Industriale Emilia-Romagna).
Opportunità di formarsi anche per chi è orientato ad acquisire competenze nei settori emergenti del nuovo artigianato,  dalla prototipazione rapida alla fabbricazione digitale in 3D  in collaborazione con il FABLAB Reggio-Emilia. Attenzione nella selezione dei percorsi da approvare anche alla formazione per acquisire le competenze tradizionali dell’alto artigianato italiano e in particolare al settore calzaturiero con un percorso di tecnico superiore di prodotti calzaturieri. Le aziende partner di quest’ultimo percorso  sono ad esempio Pollini e ilTacchificio Zanzani.  Non mancano le opportunità per  acquisire competenze strategiche nei settori della logistica (con imprese partnerSchenker Italiana Spa e la collaborazione dell’Autorità Portuale di Ravenna) dell’edilizia – con  specializzazioni  nella qualificazione energetica e sismica degli edifici e nel recupero del patrimonio architettonico – e del turismo anche sociale e sostenibile rivolto alle aree interne. Altri percorsi sono finalizzati ad acquisire competenze trasversali strategiche per la competitività delle imprese di ogni settore, quali il controllo di gestione e l’internazionalizzazione.

Entro il 10 ottobre sarà possibile anche iscriversi ai 13 i percorsi biennali per diventare Tecnici superiori  approvati dalla Regione e realizzati dalle  7 Fondazioni ITS presenti sul nostro territorio. Un’offerta di formazione non universitaria connessa e rispondente alle richieste dei sistemi produttivi regionali leader sui mercati nazionali e internazionali e necessaria allo sviluppo di settori ad alto potenziali di crescita.

Entro il 2014 la Giunta regionale approverà inoltre l’offerta di formazione superiore, percorsi tra le 300/500 ore che completano l’offerta della Rete politecnica e che rappresentano un’opportunità di formazione specifica e mirata per giovani e adulti, occupati e non. La Regione ha già approvato il bando di chiamata per gli organismi accreditati affinché presentino i propri progetti formativi.

Tutti i percorsi della Rete Politecnica sono approvati dalla Regione Emilia-Romagna e sono gratuiti in quanto finanziati da risorse europee (Fondo sociale europeo), nazionali e regionali

In allegato l’elenco completo dei percorsi IFTS attivati in Emilia-Romagna, suddivisi per Provincia e l’elenco dei percorsi  biennali realizzati dalla Fondazioni ITS.
Per ulteriori informazioni
http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/rete-politecnica

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Avis, festa della donna: una donazione speciale delle donne in divisa
    Avis, festa della donna: una donazione speciale delle donne in divisa
    Il giorno 8 marzo, dalle ore 8.30 alle 10.30 presso l’Avis Provinciale di Modena, donne della Polizia di Stato e dei Vigili del Fuoco doneranno il sangue. [...]
    Cgil Cisl Uil Modena:"L'8 marzo festa importante, non rinunciamo a festeggiarla"
    Cgil Cisl Uil Modena:"L'8 marzo festa importante, non rinunciamo a festeggiarla"
    I coordinamenti di Cgil-Cisl-Uil di Modena propongono un’iniziativa on-line per martedì 10 marzo[...]
    All'asta un dipinto dei Pico di Mirandola di importanza storica e artistica
    All'asta un dipinto dei Pico di Mirandola di importanza storica e artistica
    Il quadro rappresenta il Duca Alessandro I con la moglie Laura d'Este[...]
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]