A Finale Emilia Campari rischia di licenziare i terremotati, l’allarme del M5S

“Il 17 settembre Assolombarda dà avvio, per conto della Fratelli Averna SpA, azienda del gruppo Campari, alla mobilità, al licenziamento, di 52 lavoratori, 13 dei quali impiegati a Finale Emilia”. E il Movimento 5 Stelle a dare l’allarme su quanto rischia accadere nella Bassa, con un ennesimo taglio delle forze produttive che non aiuta per nulla il territorio.


“Non è tollerabile che una azienda italiana, con 4.000 dipendenti, con un fatturato nel 2013 che ha registrato un valore delle vendite pari a oltre un miliardo e 500 milioni di euro (+13,7%) e con un utile netto di 150 milioni non trovi il modo di ricollocare 52 lavoratori, negando sia la cassa integrazione ordinaria sia quella straordinaria – osservano i pentastallati in una nota –
Troppe imprese stanno sviluppando i bilanci ormai solo attraverso l’effimero del marchio, acquisizioni che hanno il solo scopo di togliere di mezzo concorrenti, andando a drastiche riduzioni in Italia dei posti di lavoro, alla precarizzazione dei contratti, alla scomparsa dei diritti conquistati in decenni di battaglie sindacali, sostenute in questo da un Governo altrettanto effimero che fa dell’abolizione dell’articolo 18 un obiettivo per il rilancio dell’occupazione. 


Alla crisi economica che colpisce il Paese si aggiunge, nelle nostre aree terremotate, la perdita di migliaia di posti di lavoro per le conseguenze del sisma; da un lato lo sforzo di tante imprese per ripartire, dall’altro l’indifferenza, il cinismo di chi non si fa scrupoli di licenziare per il solo scopo di garantire dividendi agli azionisti. Al messaggio pubblicitario seducente della Campari, alla retorica della sua Responsabilità sociale di impresa, aggiungiamo la realtà dei fatti: si licenziano i terremotati.
Abbiamo comunicato la vicenda ai nostri portavoce del territorio a Roma  – chiude il comunicato – che si sono detti pronti a interrogare il Ministro del lavoro perché intervenga a scongiurare questa nefasta ipotesi”.

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    Medico a Novi, fa parte della compagine di artisti che vede anche Doriano Novi, Giorgio Cavazza, Rino Fattori, Carlo Canevazzi, Luca Bompani[...]
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Un tempo - scherza Aimi (Fi) si diceva: "Non c'è più Religione", e non ci consola sapere che a Carpi al suo posto c'è finita la "Zumba". [...]
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    In Regione l'inviato del tg satirico di Canale 5 ha strappato un impegno a saldare il dovuto[...]
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Jessica Mandrioli, responsabile del Centro SLA, riceverà un finanziamento per una ricerca innovativa da svolgersi nei prossimi 2 anni sui meccanismi patogenetici della malattia[...]
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    Negli uffici postali della provincia di Modena meno pensioni cash allo sportello e sempre più accrediti su libretto o conto Bancoposta[...]