SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Da Giappone e Brasile a studiare la Bassa: convegno internazionale a Mirandola, Concordia e Novi

Università di Ferrara, Regione Emilia-Romagna e alcuni Comuni del cratere insieme per una iniziativa internazionale sul tema della mitigazione dei rischi multipli, vale a dire la possibile sommatoria di rischio sismico, idraulico, idro-geologico, finanziario, industriale. Una eventualità che, purtroppo, si è realizzata proprio nel territorio della provincia di Modena, prima con il sisma del 2012, poi con l’alluvione del Secchia del 2013, senza contare gli eventi meteorologici eccezionali che in questi anni hanno colpito il territorio, le comunità e le attività produttive.

Per due giorni su questi temi, a Ferrara, il 29 e il 30 settembre, si svolgerà un importante convegno internazionale con esperti italiani e provenienti da Giappone, Cile, Cina, Vietnam, Indonesia, Germania, Brasile, Argentina. Il convegno Multi-Hazard Mitigation: A Challenge for Sustainability and Safetyfa parte delle attività che il Centro Ricerche Urbane, Territoriali e Ambientali dell’Università di Ferrara, coordinato dal Prof. Gianfranco Franz, sta svolgendo da molti mesi con le Amministrazioni pubbliche, le imprese e i professionisti dei Comuni terremotati, su mandato della Regione Emilia-Romagna e della Struttura Commissariale per la ricostruzione del cratere sismico.

Ad aprire i lavori, dopo il saluto delle autorità sarà il Commissario governativo Alfredo Bertelli, seguito da un intervento del Dipartimento nazionale della Protezione Civile, mentre la chiusura sarà affidata a Patrizio Bianchi, con un intervento incentrato sulla capacità di città, territori, istituzioni ed imprese di dimostrarsi resilienti, cioè elastici e flessibili, sia a seguito di eventi traumatici, sia di fronte a cambiamenti strutturali (il clima, l’economia, ecc.).

Dal 19 al 27 settembre un’altra iniziativa internazionale si svolgerà in preparazione del convegno. Si tratta della Summer School Planning Multi-Hazard Mitigation: Issues of Local and Regional Assessment and Management, sempre coordinata dal CRUTA, durante la quale i docenti e gli studenti dei paesi sopra ricordati lavoreranno insieme a Ferrara, a Mirandola, a Novi di Modena e a Concordia sulla Secchia, insieme ad esperti del Politecnico di Milano, dello IUAV di Venezia e dell’Università della Calabria.

Le attività sull’area modenese del cratere inizieranno la mattina di lunedì 22 settembre a Concordia sulla Secchia, con i saluti del Sindaco Luca Prandini, nella sala del Consiglio Comunale, a cui farà seguito l’intervento di Shigeru Satoh, professore della Waseda University di Tokyo, che illustrerà alcuni interessantissimi progetti di recupero di isolati urbani terremotati sviluppati in maniera partecipata con gli abitanti e finalizzati a migliorare la qualità dell’abitato riducendo i rischi futuri. Nel pomeriggio ci sarà l’intervento di Attilio Santi, dell’Università IUAV di Venezia, co-autore del Piano di Ricostruzione di Concordia e degli interessanti interventi di recupero per le strutture edilizie del centro storico e quello di Gonzalo Valdivieso, della Università Cattolica del Cile, che parlerà della ‘lezione’ appresa dopo il devastante terremoto di Concepcion, del 2010.

Martedì 23 il gruppo della Summer School sarà a Novi di Modena dove il Sindaco Luisa Turci, il dirigente comunale Mara Pivetti e l’architetto Monia Guarino illustreranno le diverse iniziative di partecipazione realizzate a Novi e che sono già considerato un caso studio di estremo interesse. Intorno alle 11.00 del mattino Shigeru Satoh, della Waseda University di Tokyo, illustrerà il metodo di partecipazione ‘Machizukuri’, un particolare modello di confronto e di condivisione delle scelte con i cittadini.

 

Il pomeriggio del 23 settembre il gruppo si trasferirà a Mirandola, dove sarà accolto dal Sindaco Maino Benatti e dove si svolgerà l’intervento dell’ingegnere Manuela Manenti sulla straordinaria esperienza della costruzione delle Scuole Temporanee, un modello di intervento unico in Italia e certamente in Europa, sia per la quantità di edifici realizzati, sia per la loro qualità. Con Manuela Manenti si discuterà anche di un tema che potrà certamente caratterizzare alcune delle politiche della prossima giunta regionale in materia di riduzione del rischio in tutte le scuole del territorio.

La Summer School si concluderà il 26 e 27 settembre a Foligno e ad Assisi, dove il gruppo di universitari, insieme ad assessori, funzionari comunali e liberi professionisti del cratere, incontrerà Franco Gabrielli, capo della Protezione Civile nazionale, la Presidente della Regione Umbria, i vertici della Protezione Civile umbra e i responsabili della ricostruzione del sisma del 1997/’98, per finire con una visita alla Basilica di San Francesco, dove saranno visitati il tetto, il refettorio e la Loggia del Papa.

Alle iniziative (salvo quelle in Umbria, per evidenti motivi organizzativi) possono partecipare i cittadini, i professionisti, i tecnici e gli amministratori interessati, in particolar modo coloro che hanno seguito e partecipato, fra gennaio e luglio, ai seminari di ReBuilding, coordinati dall’Università di Ferrara.

Il CRUTA ha potuto organizzare le iniziative qui descritte grazie a molteplici finanziamenti. Da parte dell’assessorato alla Formazione, Lavoro, Scuola e Università della Regione Emilia-Romagna, grazie alle risorse del Fondo Sociale Europeo destinate alle iniziative di formazione per la ricostruzione del cratere (Progetto 2PxE); dalla Direzione Generale alla Programmazione e dal Servizio Pianificazione territoriale (Progetto ReBuilding), dall’Università di Ferrara e dal Consorzio Formedil Emilia Romagna. Tutti i progetti sono stati realizzati in collaborazione con il Comune di Ferrara, la Cattedra Unesco in Urban and Regional Planning for Local Sustainable Development di Unife, l’Associazione per la Commissione Nazionale UNESCO – Italia onlus, con l’Alto Patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, e la ditta Tecton Soc. Coop. di Reggio Emilia.

SUMMER SCHOOL PROGRAM SAVE THE DATE-6

 

Rubriche

Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • Watch"Il meteorite è caduto qui", tra Mirandola e San Felice

    Curiosità

    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    L'ha trovata un bastigliese, attorno all'ora di pranzo di lunedì[...]
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Premiate anche la coppia più giovane e quella più matura e anche a quella col punteggio più basso[...]
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    Confesercenti: “Consumi moderati, ma comunicazione errata e troppo allarmismo. Serve informare sui benefici”[...]
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    Più di 500 gli oggetti smarriti in un solo mese in città[...]
    Esulta dopo l’etilometro negativo. Ma è positivo alla marijuana
    Esulta dopo l’etilometro negativo. Ma è positivo alla marijuana
    E' accaduto la scorsa notte a Carpi: protagonista un 32enne[...]
    Da San Possidonio a Gemonio con lo gnocco fritto
    Da San Possidonio a Gemonio con lo gnocco fritto
    La tradizione arriva dagli anni della solidarietà post terremoto 2012 e ormai è consolidata[...]
    La collezione di figurine di Bellini pronta a diventare un museo
    La collezione di figurine di Bellini pronta a diventare un museo
    Il collezionista sanfeliciano, la cui fama è ormai internazionale, sta lavorando ad un progetto di grande prestigio e ha proposte dall'estero[...]
    Tra le imprenditrici più influenti d'Italia c'è Margherita Vizio di Mirandola
    Tra le imprenditrici più influenti d'Italia c'è Margherita Vizio di Mirandola
    Il suo nome emerge tra le 150 donne che il magazine dell'innovazione delle start up italiane StartupItalia ha messo in fila[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: