A Mirandola niente fuga dalle scuole dopo il sisma: i numeri tengono

FRER0018970È iniziato un nuovo anno denso di novità per gli oltre 4.600 alunni delle Scuole mirandolesi (dai Nidi alle Superiori). La temuta flessione nel post terremoto non c’è stata: la popolazione scolastica all’avvio dell’anno 2014-2015 è in media con quelle dell’ultimo decennio. L’anno scolastico si apre con numerose novità, «a partire – sottolinea in una nota l’Assessore alla Promozione della Città e della Conoscenza Alessandra Mantovani – dall’apertura di una nuova sezione presso la Scuola Materna di viale Gramsci, resa possibile dall’incremento dell’organico degli insegnanti. La nuova sezione, insieme a quella inaugurata l’anno passato alla Materna di via Toti, ci consente di ridurre quasi a zero le liste d’attesa».

Anche la ricostruzione degli edifici sta facendo notevoli passi avanti, con l’ampliamento della Scuola Elementare “Alighieri” di via Giolitti, i cui lavori si concluderanno nell’ultima settimana di settembre; la risistemazione e l’adeguamento delle opere di urbanizzazione del Polo Scolastico di via 29 Maggio; i lavori di consolidamento geologico preliminari alla costruzione della palestra della Scuola Media “Montanari”; l’avvio dei lavori dell’Auditorium, con funzione di Aula Magna per le scuole e sede temporanea per eventi teatrali e musicali; la costruzione dell’edificio che ospiterà il Tecnopolo, che giungerà a completamento in ottobre. A Quarantoli la nuova sede della Scuola Elementare “De Amicis” aprirà i battenti il 15 settembre, in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico. Per i primi di ottobre è inoltre previsto il rientro nella sede storica ristrutturata di via  Barozzi dell’ I.T.E. “G. Luosi” e dell’Istituto Professionale  “C. Cattaneo”, con la conseguente riorganizzazione degli spazi destinati alle scuole associate: il Liceo Classico Linguistico “G. Pico” si trasferisce nell’edificio di via 29 Maggio, precedentemente occupato dalle classi del Luosi e del Cattaneo, mentre i moduli contigui ospiteranno laboratori e start up, afferenti alle attività di ricerca del Tecnopolo.

Si conferma poi l’impegno delle Scuole, col supporto del Comune, sul versante dei bisogni educativi speciali (disabilità, disturbi specifici dell’apprendimento, situazione disagio socio-economico), e dell’ampliamento dell’offerta formativa. Esemplare è l’avvio a Mirandola dei corsi biennali di specializzazione dell’Istituto Tecnico Superiore “Nuove tecnologie della vita” e le attività del Tecnopolo, «che – conclude l’Assessore – avrà importanti riflessi sui percorsi didattici di tutti gli istituti superiori mirandolesi».

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Una "Casa della sicurezza" al Modena Park
    Una "Casa della sicurezza" al Modena Park
    Sorge nel luogo dove si è tenuto lo storico concerto di Vasco Rossi [...]
    Tribologia industriale, un corso al Tecnopolo
    Tribologia industriale, un corso al Tecnopolo
    La tribologia è la disciplina che studia le interazioni fra superfici a contatto, occupandosi nello specifico dei fenomeni di usura, attrito e lubrificazione[...]
    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Lo sciopero comincerà con il turno mattutino di venerdì e terminerà con l'inizio dello stesso turno di sabato[...]
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    Medico a Novi, fa parte della compagine di artisti che vede anche Doriano Novi, Giorgio Cavazza, Rino Fattori, Carlo Canevazzi, Luca Bompani[...]
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Un tempo - scherza Aimi (Fi) si diceva: "Non c'è più Religione", e non ci consola sapere che a Carpi al suo posto c'è finita la "Zumba". [...]
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    In Regione l'inviato del tg satirico di Canale 5 ha strappato un impegno a saldare il dovuto[...]
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]