A San Giacomo Roncole si ricordano sei giovani partigiani impiccati

Il 30 settembre 1944 i fascisti impiccarono sei giovani partigiani ai pali della luce davanti alla chiesa di San Giacomo Roncole e al “Casinone” di don Zeno. Fu una delle azioni più brutali della Brigata Nera di Mirandola e martedì 30 settembre, a distanza di 70 anni, l’Anpi e il Comune di Mirandola ricorderanno quei ragazzi. La commemorazione si svolgerà a partire dalle ore 18 proprio davanti al “Casinone”, con la deposizione di una corona e di fiori.

«Ancora oggi sembra impossibile. Eppure sono cose vere»: così scriveva nel 1974 Norina Galavotti, una delle prime “mamme di vocazione” dell’Opera Piccoli Apostoli, testimone di quell’atroce episodio del 1944. «Noi – dice il Sindaco Maino Benatti – dobbiamo riprendere le sue parole. In questa nostra Europa che ha assistito a 70 anni di pace, proprio grazie al sacrificio di tanti giovani che volevano dire finalmente basta a guerre e dittature, sembrano cose impossibili e lontane. E invece sono accadute qui, sul nostro territorio. Nostro dovere è dunque innanzitutto quello di ricordare».

Adriano e Nives Barbieri, Giuseppe Campana, Alfeo Martini, Luciano Minelli ed Enea Zanoli erano partigiani ed erano in contatto con don Zeno, che era un noto antifascista Il loro brutale assassinio e l’esposizione dei corpi proprio davanti al “Casinone” va forse collegato a questa circostanza.

Il più giovane, Campana, aveva solo 16 anni. Il più “vecchio”, Martini, aveva 37 anni ed era un maestro elementare. Aveva fatto conoscere don Zeno a don Primo Mazzolari. Minelli e Zanoli (responsabile dell’organizzazione militare cattolica nella cerchia urbana modenese) si erano recati più volte al “Casinone”, trovandovi rifugio per qualche tempo. «Come tanti loro coetanei del nostro territorio, – prosegue Benatti – quei giovani combattevano dalla parte giusta, correndo gravissimi rischi per costruire un’Italia democratica e più giusta».

Quello di San Giacomo non era il primo e non fu l’ultimo dei crimini efferati che l’occupante, spalleggiato dai militi della Repubblica Sociale, effettuarono sul territorio della Bassa, in spregio ad ogni atto di rispetto della dignità umana ma anche delle più elementari leggi di guerra. «Ma il sacrificio di quei ragazzi non è stato vano. Dopo di loro – conclude il Sindaco – altri giovani imbracciarono le armi e alla fine, insieme agli Eserciti alleati, riuscirono a liberare il nostro Paese, ponendo le fondamenta dell’Italia in cui anche noi viviamo».

70 Partigiani San Giacomo pannello

L’iniziativa si inserisce nel programma del 70° anniversario della Resistenza e della Liberazione, che vedrà l’organizzazione di diversi appuntamenti fino al 2016.

 

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri
    • WatchIl pm Lucia Musti sull'omicidio di Finale Emilia

    Curiosità

    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Jessica Mandrioli, responsabile del Centro SLA, riceverà un finanziamento per una ricerca innovativa da svolgersi nei prossimi 2 anni sui meccanismi patogenetici della malattia[...]
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    Negli uffici postali della provincia di Modena meno pensioni cash allo sportello e sempre più accrediti su libretto o conto Bancoposta[...]
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Ghirlandina, al via i lavori: le visite proseguono fuori
    Ghirlandina, al via i lavori: le visite proseguono fuori
    Sarà proposto un servizio di visita guidata cosiddetta “orizzontale”, ovvero condotta, senza salire, agli esterni di Torre, piazza Grande e Duomo, [...]
    E la Mercedes esulta sfrecciando davanti a casa Ferrari - IL VIDEO
    E la Mercedes esulta sfrecciando davanti a casa Ferrari - IL VIDEO
    Sui social la scuderia festeggia... a Maranello, ma concede alla Rossa l'onore delle armi: "Il valore di una vittoria è nella grandezza degli avversari"[...]