Scuola: ecco l’offerta per i nostri figli in tutta la provincia

Cattaneo ristrutt2Sono 31.205 i ragazzi che da lunedì 15 settembre siederanno tra i banchi delle scuole superiori modenesi per iniziare il nuovo anno scolastico; lo scorso anno erano 30.308 quindi quasi mille in più; gli iscritti in prima sono aumentati a 8.016 contro i 7.647 dello scorso anno. Complessivamente  nel prossimo anno scolastico, secondo i dati dell’Ufficio scolastico provinciale, gli alunni previsti sui banchi delle scuole statali sono 93.268 (vedi comunicato n. 529).

Degli studenti alle superiori il 40 per cento frequenta un liceo, il 37 per cento un istituto tecnico, il 23 per cento un professionale; dati che si discostano sensibilmente da quelli nazionali che vedono un più netto prevalere dei licei (49 per cento) rispetto ai tecnici (31 per cento) e professionali (20 per cento). E tra le novità di quest’anno spicca l’avvio al liceo Tassoni di Modena del liceo sportivo con una prima a numero chiuso.

«Questi dati – commenta l’assessore provinciale all’Istruzione Cristina Ceretti – evidenziano, oltre all’efficacia della programmazione provinciale dell’offerta formativa e dell’orientamento, la conferma delle preferenze verso i tecnici consolidando la vocazione modenese ad un rapporto sempre più stretto tra mondo dell’educazione e mondo dell’impresa».

Per la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Silvia Menabue, l’anno scolastico inizia «con tutti i docenti già al loro posto, compresi gli insegnanti di sostegno. Il dato più significativo è l’immissione in ruolo di 485 insegnanti, soprattutto di sostegno. Un percorso di stabilizzazione destinato a proseguire nei prossimi anni come annunciato dal Governo e che avrà sicuramente una ricaduta positiva anche sulla qualità didattica. Siamo riusciti ad avere una dotazione di posti straordinaria con 168 assegnazioni, di cui 60 per le esigenze delle scuole del cratere, che ci consentono di coprire tutte le necessità, tra cui diverse nuove  sezioni di scuola dell’infanzia. Abbiamo avuto anche una nuova dotazione di 152 posti di personale Ata di cui 86 per il cratere».

Nell’area del sisma gli studenti delle superiori riprenderanno le lezioni nei moduli provvisori, ma entro il mese di settembre i ragazzi del Luosi di Mirandola e del liceo Morandi di Finale Emilia rientreranno nelle edifici completamente ristrutturati e messi in sicurezza dopo i danni del sisma . Terminati anche diversi interventi di manutenzione sempre nelle scuole superiori realizzati dalla Provincia.

I NUMERI

Complessivamente nelle scuole statali modenesi nell’anno scolastico 2014-2015, secondo i dati dell’Ufficio scolastico provinciale, gli alunni sui banchi di scuola sono 93.268 per un totale di 4074 classi: il 34 per cento frequenta la primaria (31.700), il 21 per cento la scuola media (19.245) e il 34 per cento la scuola superiore (31.205 più 601 iscritti alle serali); l’11 per cento frequenta la scuola d’infanzia (10.517 per quanto riguarda le sole statali). La popolazione scolastica nel modenese aumenta di 1.171 studenti soprattutto nella primaria e nella superiore.

Tra le novità di quest’anno c’è anche l’istituzione del Centro provinciale per l’istruzione degli adulti (Cpia) a Modena con l’avvio dei nuovi percorsi di primo livello e percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana, oltre ai percorsi di secondo livello realizzati dalle scuole superiori dove sono presenti scuole serali.

IIS LUOSILE RISTRUTTURAZIONI

Per migliorare qualità, confort e il risparmio energetico degli edifici delle scuole superiori modenesi, la Provincia nel periodo estivo ha eseguito lavori per complessivi un milione e 400 mila euro, di cui 800 mila per 15 nuove centrali termiche in altrettanti istituti e 600 mila per manutenzioni. A questi lavori si aggiungono gli interventi eseguiti e finanziati dalla Cpl di Concordia che si è aggiudicata l’appalto con il quale la Provincia ha affidato ad un’unica impresa la gestione degli impianti termici dei 93 edifici di proprietà tra scuole, palestre e uffici. L’appalto prevedeva, appunto, una serie di interventi nelle scuole a carico della ditta vincitrice.

Tra i lavori eseguiti spiccano il nuovo look con rivestimento “a cappotto” al Cattaneo in viale Schiocchi a Modena, al Guarini e al Wiligelmo; l’intervento al liceo Tassoni di Modena di ristrutturazione del seminterrato e il rifacimento dell’impianto idrico e del trattamento dell’aria, i lavori alla palestra dell’istituto Corni nel polo Leonardo Da Vinci, il consolidamento e riqualificazione di parte del seminterrato dell’istituto Barozzi di Modena; poi le nuove coperture Don Magnani e i nuovi infissi e coperture al Volta e al Formiggini a Sassuolo; l’impianto di ventilazione controllata per il recupero di calore allo Spallanzani di Monteombraro, e le strisce termoradianti nei laboratori del Vallauri di Carpi, oltre ai pannelli solari termici per l’acqua calda degli spogliatoi in diverse palestre. E da ottobre partono i lavori di adeguamento sismico delle due palestre del Baggi che completa un analogo intervento sull’edificio provinciale.

 

 

 

 

 

 

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    Medico a Novi, fa parte della compagine di artisti che vede anche Doriano Novi, Giorgio Cavazza, Rino Fattori, Carlo Canevazzi, Luca Bompani[...]
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Un tempo - scherza Aimi (Fi) si diceva: "Non c'è più Religione", e non ci consola sapere che a Carpi al suo posto c'è finita la "Zumba". [...]
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    In Regione l'inviato del tg satirico di Canale 5 ha strappato un impegno a saldare il dovuto[...]
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Jessica Mandrioli, responsabile del Centro SLA, riceverà un finanziamento per una ricerca innovativa da svolgersi nei prossimi 2 anni sui meccanismi patogenetici della malattia[...]
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    Negli uffici postali della provincia di Modena meno pensioni cash allo sportello e sempre più accrediti su libretto o conto Bancoposta[...]