SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Autobus, investimento da 1 milione e mezzo sulle nuove corriere

Seta, in totale autofinanziamento, rinnova la flotta urbana ed extraurbana  con undici mezzi a basso impatto ambientale, in grado di migliorare sensibilmente anche il comfort dei passeggeri. Con uno stanziamento di circa 1,5 milioni di euro Seta ha infatti acquistato 10 mezzi extraurbani Irisbus-Iveco Crossway Euro 5, capaci di ospitare fino a 75 passeggeri, che andranno a sostituire altrettanti mezzi pre-Euro ormai obsolescenti e non più adeguati agli attuali standard qualitativi. Sulla rete urbana di Modena, inoltre, circolerà un ulteriore autobus Irisbus Citelis Euro 5 EEV alimentato a metano, modello già presente nella flotta urbana di Seta in altri 25 esemplari.

 

Con questi ultimi arrivi – si legge in una nota dell’azienda –  il totale dei mezzi immessi in servizio da Seta nel bacino modenese nel corso del 2014 ammonta a 46 autobus, per un investimento complessivo di circa 10 milioni di euro. Inoltre, l’età media complessiva della flotta modenese si abbassa ulteriormente, passando da 12,5 a 11,5 anni (10,6 anni per la sola flotta urbana). Soprattutto, la flotta aziendale Seta di Modena (composta da 403 mezzi, di cui circa un centinaio in servizio sulla rete urbana del capoluogo) compie un ulteriore miglioramento qualitativo: i mezzi a basso impatto ambientale (di categoria Euro 5 o superiore) ammontano oggi a quasi il 40% del totale.

 

“Questi ulteriori 11 mezzi ecologici e moderni acquistati per il bacino di Modena – dichiara Pietro Odorici, Presidente ed Amministratore Delegato di Seta – sono la dimostrazione concreta e tangibile dell’impegno che Seta ha sottoscritto all’atto della sua nascita: migliorare l’offerta di trasporto pubblico e realizzare economie gestionali. L’ammodernamento della flotta è un punto strategico della nostra gestione, perché apporta effetti positivi in termini di riduzione dei costi d’esercizio e di costi di manutenzione dei mezzi, oltre a migliorare l’impatto ambientale ed il comfort dei passeggeri. Ad oggi possiamo rilevare con soddisfazione che gli obiettivi fissati dal Piano industriale su questo aspetto sono stati pienamente raggiunti, anzi superati ampiamente: a fronte di una previsione di 50 nuove acquisizioni nel triennio 2012-2014 siamo riusciti ad acquistare ben 94 autobus, tra mezzi nuovi ed acquisti di opportunità. Mi preme infine sottolineare che questi investimenti sono stati realizzati in completo autofinanziamento, grazie ai buoni risultati economici conseguiti con l’ultimo bilancio d’esercizio”.

 

CITELIS E CROSSWAY: PRINCIPALI CARATTERISTICHE TECNICHE

 

Il bus urbano Irisbus Citelis alimentato a metano appartiene alla categoria Euro 5 EEV (Enhanced Environmentally-friendly Vehicle, ovvero “veicolo ecologicamente avanzato”): questo significa che le sue emissioni inquinanti sono assai inferiori a quelle della normativa di riferimento Euro 5. Al momento, si tratta della massima categoria disponibile per i mezzi di trasporto pubblico. La flotta modenese di Seta alimentata a metano conta già altri 25 autobus Citelis ed altri 28 bus urbani di modelli e produttori diversi che, sommati ai 7 mezzi a metano in servizio sulla rete extraurbana danno un totale di 60 mezzi alimentati a gas naturale.

 

I 10 autobus extraurbani Irisbus Iveco modello Crossway Euro 5 sono capaci di trasportare 75 passeggeri totali, di cui 53 con posto a sedere. Destinati al servizio sulle linee provinciali, questi mezzi arrivano a Modena grazie ad un acquisto di opportunità: si tratta infatti di mezzi seminuovi (prodotti nel 2009) originariamente in uso all’esercito tedesco: hanno percorso in media meno di 100mila km, ed inoltre sono garantiti per 2 anni. Grazie all’acquisto in blocco effettuato da Seta (10 mezzi per Modena + altri 10 già in servizio nel bacino di Reggio Emilia) il costo è stato inferiore della metà rispetto ad analoghi mezzi nuovi.

 

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Matrimoni, si litiga di più e si allungano i tempi per gli annullamenti
    Matrimoni, si litiga di più e si allungano i tempi per gli annullamenti
    Presentati i dati all'apertura dell'anno giudiziario del Tribunale ecclesiastico [...]
    Fiocco azzurro in redazione: benvenuto Orlando
    Fiocco azzurro in redazione: benvenuto Orlando
    E' nato il figlio della nostra direttrice[...]
    Carpi e quella scritta "stazione" da bocciatura elementare
    Carpi e quella scritta "stazione" da bocciatura elementare
    Lettere capovolte nella nuova scritta sulla facciata della stazione ferroviaria. Un grande capolavoro di approssimazione[...]
    Anni: 6. Idee: chiare. "Da grande voglio entrare nell'Arma dei Carabinieri"
    Anni: 6. Idee: chiare. "Da grande voglio entrare nell'Arma dei Carabinieri"
    La piccola Avery si è presentata alla caserma di Carpi per conoscere i suoi eroi[...]
    Alessia Vescovini, 18 anni da Mirandola: è tra le più brave d'Italia con l'inglese
    Alessia Vescovini, 18 anni da Mirandola: è tra le più brave d'Italia con l'inglese
    La studentessa del Liceo Pico va a Urbino per disputare le semifinali del Campionato nazonale delle Lingue[...]
    La Bassa? E' anche... una birra. Ma di un'altra Bassa
    La Bassa? E' anche... una birra. Ma di un'altra Bassa
    Etichetta rosa e un nome a noi caro per una birra lager che riporta al ciclismo e a Pantani. Ma si tratta di una Bassa... diversa[...]
    Da Correggio a Guercino, in mostra i capolavori della collezione dei Duchi d'Este
    Da Correggio a Guercino, in mostra i capolavori della collezione dei Duchi d'Este
    Dal 17 febbraio al 13 maggio alla Galleria Estense di Modena [...]
    Valentina Bianchini da Mirandola nel consiglio direttivo di Assofranchising
    Valentina Bianchini da Mirandola nel consiglio direttivo di Assofranchising
    Nuovo importante incarico per l'imprenditrice di 37 anni[...]
    Con Vasco Rossi il Comune di Modena ha violato la par condicio, sanzionato dal Garante
    Con Vasco Rossi il Comune di Modena ha violato la par condicio, sanzionato dal Garante
    A finire nei guai con l'Autorità per le comunicazioni fu anche il Comune di Mirandola, richiamato per l'uso non corretto de L'Indicatore Mirandolese.[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: