SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

“Beni comuni”, nella Bassa gli spettacoli del teatro partecipato

Due mesi, undici Comuni, decine di attori e centinaia di cittadini coinvolti per riflettere, attraverso il teatro, su identità, comunità e futuro nei territori colpiti dal sisma del maggio 2012: è questa la sfida

Un teatro e una cultura partecipati e condivisi, capaci di rigenerare il tessuto delle comunità colpite dal sisma del maggio 2012, attraverso l’esplorazione del concetto di Bene Comune questo, in estrema sintesi, l’obiettivo dell’omonimo, ambizioso progetto teatrale che, finanziato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e promosso da Comune di Carpi, in collaborazione con ERT Fondazione e ATER, e con il patrocinio del Dipartimento delle Arti Visive Performative e Mediali dell’Università di Bologna, coinvolgerà undici Comuni del cratere sismico in un susseguirsi di oltre cinquanta iniziative che si svilupperanno dal 18 ottobre al 20 dicembre 2014 negli luoghi che, due anni fa, subirono quei tragici eventi.

Coinvolgere i territori, dunque, sia dal punto di vista della partecipazione attiva dei cittadini che delle realtà artistiche, scolastiche, associative e degli spazi culturali preesistenti, sviluppando un’articolata riflessione sul concetto di Beni comuni, per far sì che le varie collettività possano interrogarsi sul proprio recente passato, sui traumi subiti, attraverso un racconto corale in grado di operare un rinsaldamento delle proprie identità. Nel progetto sono infatti coinvolti, oltre al capofila Carpi, i Comuni di Mirandola, Cavezzo, Concordia, San Felice sul Panaro, Finale Emilia, San Possidonio, Novi di Modena, Cento, Campogalliano e Soliera.

Così come immaginato dal direttore artistico Claudio Longhi, la categoria di Bene comune sarà declinata in sei differenti prospettive – casa; lavoro; ‘cosa’ pubblica; storia, arte e tradizioni; ambiente natura, paesaggio; energia – e attraverso molteplici attività quali due atelier (grandi eventi teatrali collettivi), una decina di laboratori teatrali, musicali e di danza per adulti e studenti, sei mises en espaces, circa quaranta letture presso scuole e biblioteche, una serata inaugurale e un iniziative  conclusiva molto partecipata che restituisca in pieno il senso di questa importante avventura teatrale comunitaria ed itinerante. Ad animare concretamente il cantiere socio-culturale saranno gli attori del Gruppo di lavoro Beni Comuni (Donatella Allegro, Nicola Bortolotti, Michele Dell’Utri, Simone Francia, Olimpia Greco, Lino Guanciale, Diana Manea ed Eugenio Papalia) coadiuvati per alcune attività dai membri di BassaManovalanza (Giulia Cailotto, Alfonso De Vreese, Giulia Diomede, Marzia Gallo, Gabriele Genovese, Roberto Marinelli, Michele Mariniello, Elisa Proietti, Irma Ridolfini, Michele Segreto, Isacco Tognon e Matteo Vignati) gli ex-allievi del progetto di formazione artistica organizzato da ERT, Raccontare il territorio.

L’inaugurazione del progetto si terrà sabato 18 ottobre quando, alle ore 21.00 presso il Teatro Comunale di Carpi, il pubblico potrà partecipare alla serata (ad ingresso gratuito) Mio, tuo… nostro. La città dei Pio e il suo centro storico ospiteranno anche l’evento conclusivo della rassegna, sabato 20 dicembre, per una giornata di festa e spettacolo che vedrà la realizzazione di un secondo atelier dal titolo ComunItalia. Tra questi due momenti di inaugurazione e chiusura si svolgeranno, come accennato, decine e decine di appuntamenti nei Comuni della Bassa modenese e non solo, eventi che porteranno al coinvolgimento, tra attori, cittadini e studenti, di centinaia di persone. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.progettobenicomuni.it e la pagina Facebook ‘BeniComuni’

Questo slideshow richiede JavaScript.

I  percorsi tra musica e danza per Beni Comuni

Ara Malikian e gli allievi dell’Istituto musicale Vecchi – Tonelli
Un talentuoso violinista di origini libanesi, le cui doti artistiche sono state riconosciute in numerosi contesti internazionali, ha iniziato le prove insieme agli allievi dell’Istituto superiore di studi musicali Vecchi – Tonelli. Da un lato la possibilità per i giovani musicisti di perfezionarsi insieme ad un grande virtuoso e, dall’altra, quella di restituire al territorio i risultati dell’esperienza, attraverso tre concerti: per le scuole di Finale Emilia il 18 novembre, per quelle di Soliera il 19 e, per finire, presso il Teatro Comunale di Carpi il 19 novembre.
Ottobre e novembre prove
18 novembre : h. 11.00, Le mie prime 4 stagioni per le scuole a Finale Emilia – Teatro Tenda
19 novembre : h. 11.00, Le mie prime 4 stagioni per le scuole a Soliera – Cinema Teatro Italia
19 novembre: nel pomeriggio prove al Teatro Comunale di Carpi
h. 21.00, concerto a Carpi

Sarah Jane Morris – Ian Shaw
Un’icona della musica mondiale e una tra le voci del jazz più importanti nel mondo anglosassone e non solo: due artisti del calibro di Sarah Jane Morris e Ian Shaw saranno a Cento, insieme, per un workshop musicale d’eccezione, rivolto ad aspiranti cantanti, studenti o semplicemente appassionati di canto. Sarah Jane Morris e Ian Shaw insegneranno loro a comporre e scrivere una canzone, organizzare un concerto e soprattutto cantare. Con questa iniziativa si vuole riportare una attività musicale a Cento, nonostante il teatro inagibile, e mantenere viva la partecipazione degli abitanti. L’esperienza culminerà nel concerto, previsto per il 5 dicembre, al Centro Pandurera.
1-4 dicembre incontro con i partecipanti e workshop a Cento
5 dicembre concerto a Cento (Centro Pandurera)

Aterballetto
Space. Il lento risveglio: questo il titolo del filone caratterizzato da due laboratori che si svolgeranno nei mesi di novembre e dicembre, rispettivamente a Carpi e Cento, e saranno curati da Arturo Cannistrà, ballerino, coreografo e responsabile dei progetti dell’area Educational di Aterballetto. Il percorso permetterà agli allievi e alle allieve di esplorare il concetto di spazio come luogo di incontro, scontro e modifica delle dinamiche artistiche attraverso un laboratorio coreografico neoclassico/contemporaneo. Creatività, tecnica e professionalità saranno gli strumenti di lavoro per creare, tra i maestri e gli allievi delle scuole di danza, un’alchimia che li guiderà nella grande performance corale di sabato 20 dicembre, nella giornata conclusiva del progetto Beni Comuni’, presso il Teatro Comunale di Carpi.
27 ottobre selezione partecipanti a Carpi
Novembre e dicembre laboratorio a Carpi
9 novembre selezione partecipanti a Cento
Dicembre laboratorio a Cento
19 dicembre prove generali
20 dicembre spettacolo a Carpi (Teatro Comunale)

Rubriche

Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Il miglior posto al mondo dove mangiare è Modena. Chez Massimo Bottura
    Il miglior posto al mondo dove mangiare è Modena. Chez Massimo Bottura
    Con la sua Osteria Francescana è di nuovo al primo posto dei 50 Best Restaurant. [...]
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Accade a 50 anni dalla scomparsa di Giovannino Guareschi[...]
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    L'imprenditore argentino diventerà dottore in Ingegneria del Veicolo[...]
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Si usa per ridurre il dolore neuropatico cronico di intensità elevata e trattare i pazienti affetti da sclerosi multipla con spasticità, in caso di resistenza alle terapie convenzionali.[...]
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Una sigora di Bomporto chiede giustizia per quel che le è accaduto loscorso febbraio[...]
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Allarme in paese per il via vai di lampeggianti blu nella notte[...]
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Brusco risveglio per tanti finalesi nella notte tra mercoledì e giovedì attorno alle 3 del mattino[...]
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Davanti alla gelateria che lancia l'iniziativa ci saranno i volontari dell’associazione a fare informazione[...]
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Si tratta di una epigrafe vergata su una tavola di legno piantata sul terreno[...]
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    È il piccolo rapace cantato nella celebre poesia di Giovanni Pascoli[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: