Coca e fumo a domicilio, sgominata band di spacciatori tra San Felice e Mirandola

20141015_105235Li hanno colti in flagranza di reato mentre cedevano marijuana a un ragazzo di 25 anni di San Felice, e poi cocaina a un uomo di 40 di Mirandola. Ma la quantità di droga che nascondevano in campagna su una strada secondaria della Bassa – del controvalore di circa 2 mila euro –  fa capire che avessero come clienti tantissime persone, anche insospettabili, persino “madri e padri di famiglia” nella schiavitù di pippare e fumare scialaquando denaro e salute.

E’ l’ultima operazione portata a termine dalla Polizia di Mirandola, che in poco più di un mese di appostamenti e pedinamentiè risucita a incastrare due abili spacciatori di droga, che avevano ingegnato un sistema talmente complesso da risultare efficace per svicolare le norme attuali sulla droga e passare per insospettabili.

Così sono finiti in carcere al Sant’Anna due uomini di 31 e 36 anni di origine maghrebina, il primo clandestino con precedenti penali, il secondo nullafacente e incensurato, arrestati per possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I due giravano per la Bassa su una Punto grigia, e mai avevano con sè più di una dose di droga, per potersi giustificare, in caso di fermo, dicendo che si trattava di sostanza a uso personale e quindi evitare l’arresto (in questo casi si ha “solo” una segnalazione). Prendevano le ordinazioni dai clienti e cambiavano ogni volta luogo di incontro, per non generare sospetti nel vicinato.

Per ogni ordinazione facevano su e giù dal luogo dove nascondevano, ben riparata dalle intemperie, tutta la droga (appunto, in aperta campagna) e poi tornavano a casa “puliti” nella loro abitazione di San Felice sul Panaro.

20141015_110931Per questo, per avere in mano prove incontrvertibili della attività di spaccio, è stato necessario un lungo lavoro di appostamento e pedinamento dal parte del settore Anticrimine del Commissariato di Mirandola, che ha effettuato l’arresto mercoledì 8 ottobre scorso, coi poliziotti coadiuvati dall’unità cinofila della Guardia di Finanza, dalla Municiaple di Mirandola e dalla squadra mobile di Modena.

La pazienza e la solerzia sono state premiate, perchè nel nascondiglo in campagna dei due sonostati trovate 24 dosi di cocaina e 10 di marijuana, confezionate e pronte allo spaccio. Materiale sufficiente perchè i due puscher venissero tradotti in carcere e messi a disposizione del Gip che fisseràla prima udienza.

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri
    • WatchIl pm Lucia Musti sull'omicidio di Finale Emilia

    Curiosità

    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Jessica Mandrioli, responsabile del Centro SLA, riceverà un finanziamento per una ricerca innovativa da svolgersi nei prossimi 2 anni sui meccanismi patogenetici della malattia[...]
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    I pensionati modenesi sono sempre più smart, e non ritirano più la pensione
    Negli uffici postali della provincia di Modena meno pensioni cash allo sportello e sempre più accrediti su libretto o conto Bancoposta[...]
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    Altro che brodo: ecco i tortellini alla carbonara
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Ghirlandina, al via i lavori: le visite proseguono fuori
    Ghirlandina, al via i lavori: le visite proseguono fuori
    Sarà proposto un servizio di visita guidata cosiddetta “orizzontale”, ovvero condotta, senza salire, agli esterni di Torre, piazza Grande e Duomo, [...]
    E la Mercedes esulta sfrecciando davanti a casa Ferrari - IL VIDEO
    E la Mercedes esulta sfrecciando davanti a casa Ferrari - IL VIDEO
    Sui social la scuderia festeggia... a Maranello, ma concede alla Rossa l'onore delle armi: "Il valore di una vittoria è nella grandezza degli avversari"[...]