Coca e fumo a domicilio, sgominata band di spacciatori tra San Felice e Mirandola

20141015_105235Li hanno colti in flagranza di reato mentre cedevano marijuana a un ragazzo di 25 anni di San Felice, e poi cocaina a un uomo di 40 di Mirandola. Ma la quantità di droga che nascondevano in campagna su una strada secondaria della Bassa – del controvalore di circa 2 mila euro –  fa capire che avessero come clienti tantissime persone, anche insospettabili, persino “madri e padri di famiglia” nella schiavitù di pippare e fumare scialaquando denaro e salute.

E’ l’ultima operazione portata a termine dalla Polizia di Mirandola, che in poco più di un mese di appostamenti e pedinamentiè risucita a incastrare due abili spacciatori di droga, che avevano ingegnato un sistema talmente complesso da risultare efficace per svicolare le norme attuali sulla droga e passare per insospettabili.

Così sono finiti in carcere al Sant’Anna due uomini di 31 e 36 anni di origine maghrebina, il primo clandestino con precedenti penali, il secondo nullafacente e incensurato, arrestati per possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I due giravano per la Bassa su una Punto grigia, e mai avevano con sè più di una dose di droga, per potersi giustificare, in caso di fermo, dicendo che si trattava di sostanza a uso personale e quindi evitare l’arresto (in questo casi si ha “solo” una segnalazione). Prendevano le ordinazioni dai clienti e cambiavano ogni volta luogo di incontro, per non generare sospetti nel vicinato.

Per ogni ordinazione facevano su e giù dal luogo dove nascondevano, ben riparata dalle intemperie, tutta la droga (appunto, in aperta campagna) e poi tornavano a casa “puliti” nella loro abitazione di San Felice sul Panaro.

20141015_110931Per questo, per avere in mano prove incontrvertibili della attività di spaccio, è stato necessario un lungo lavoro di appostamento e pedinamento dal parte del settore Anticrimine del Commissariato di Mirandola, che ha effettuato l’arresto mercoledì 8 ottobre scorso, coi poliziotti coadiuvati dall’unità cinofila della Guardia di Finanza, dalla Municiaple di Mirandola e dalla squadra mobile di Modena.

La pazienza e la solerzia sono state premiate, perchè nel nascondiglo in campagna dei due sonostati trovate 24 dosi di cocaina e 10 di marijuana, confezionate e pronte allo spaccio. Materiale sufficiente perchè i due puscher venissero tradotti in carcere e messi a disposizione del Gip che fisseràla prima udienza.

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Arriva il wifi gratuito al Policlinico e a Baggiovara
    Al Policlinico la copertura è già attiva in tutti gli edifici ospedalieri, mentre all’Ospedale Baggiovara al momento è limitata ai reparti situati al secondo e terzo piano[...]
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Ubriaco stacca con un morso un dito ad un buttafuori
    Voleva entrare a tutti i costi in discoteca[...]
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Grande emozione per il rocker: "Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio comunque sempre il cielo e la chitarra“[...]
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    "Matrimonio di convenienza" nasce dalle lunghe file sulla Canaletto e dai giri in più fatti quando ponte Motta era chiuso. [...]
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    I due cantanti - molto amati dai giovani - hanno cantato in reparto al Policlinico[...]
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Lo strumento aveva certificato che c'era troppo alcol nel sangue (un tasso di 1,77, quando il limite è 0,5 grammi per litro)[...]
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Al via un nuovo piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima[...]
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Giocherà contro la Francia, la partita è in programma il 20 gennaio allo stadio Orange Vélodrome di Marsiglia. [...]
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    La geografia dice una cosa, ma le mappe cognitive che abbiamo in testa possono trarre in inganno[...]
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    L'ordinanza del Tribunale di Roma crea un precedente unico in Italia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: