SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

La conoscenza condivisa® è marchio di impresa, la presentazione alla Sogari

Guido Zaccarelli, autore del libro La conoscenza condivisa – verso un nuovo modello di organizzazione aziendale, ha presentato ufficialmente presso la ditta Sogariartigrafiche di San Felice s/Panaro il marchio d’impresa “ La conoscenza condivisa®”  che si propone di dare vita ad un nuovo modello organizzativo che vede nel “valore della persona” la forza necessaria per fare ruotare e transitare le nuove e future strategie di business dell’azienda.

L’evento, interamente in diretta streaming, si è svolto all’interno dell’area produttiva e oltre ai titolari, Attilio Sogari e Nadia Bocchi e tutto il personale dell’azienda, erano presenti  Alberto Silvestri, come Sindaco e Presidente dell’Unione dei Nove Comuni modenesi dell’area Nord e Michele Gulinelli quale Presidente del Consiglio dell’Unione Modenese dei nove comuni dell’area Nord.

Un punto di partenza presso la ditta Sogariartigrafiche di San Felice s/Panaro, per promuovere nelle aziende del territorio locale e nazionale, il marchio della conoscenza condivisa, con l’intento di avviare un percorso di valorizzazione della imprese che intendono differenziarsi all’interno di un mercato dinamico e altamente competitivo, sia nei confronti dei propri collaboratori che dei clienti esterni.

Lo scopo del marchio:

Rendere consapevole le aziende che è possibile rilanciare l’economia non solo agendo sul taglio dei costi e sulla riduzione del personale, ma valorizzando le persone e la conoscenza tacita, quella parte sommersa dei singoli saperi che può essere resa a disposizione delle organizzazioni attraverso la conoscenza condivisa® che fonda le sue radici sul principio del bene comune e nella condivisione delle esperienze dove le persone sono attrici del cambiamento.

Migliorare la percezione del cliente esterno nell’acquisto di un prodotto o servizio, che diventa consapevole dell’impegno dell’azienda nel valorizzare le persone e ad applicare modelli organizzativi declinati sulla conoscenza condivisa.

In questo modo l’azienda limita gli sforzi destinati alla ricerca di conoscenza esterna prodotta da persone poste al di fuori dell’organizzazione che la possano aiutare nel sostenere la capacità di raggiungere i propri obiettivi dichiarati in fase di pianificazione strategica.

L’adozione di questi comportanti evita all’impresa di dissipare, nel breve, medio e lungo periodo energie inutili, preziose per mantenere vivo lo spirito e il virtuosismo imprenditoriale destinandole al proprio interno alla ricerca e allo sviluppo, in piani formativi trasversali e in investimenti strutturali di lunga durata.

Cambierà il modello organizzativo che assumerà nel tempo una forma orizzontale, dove tutte le persone potranno appagare il loro desiderio di conoscere, di saziarsi, per essere parte attiva del cambiamento e sostenere l’azienda nel difficile compito di raggiungere i comuni obiettivi.

Il vertice e la base comunicheranno all’interno di un canale, non solo reale e virtuale, ma anche reale, dove le informazioni scorreranno ad elevata velocità e a doppio senso di marcia, favorendo la possibilità di superare con estrema facilità la presenza di eventuali anfratti che potrebbero rallentare oppure ostacolare il flusso delle comunicazioni.

Le persone si confronteranno alla pari per un obiettivo comune.

In buona sostanza, occorre mirare a rendere l’ambiente di lavoro un luogo felicitante un luogo cioè dove le persone scoprono di essere non solamente rispettate ma anche aiutate a crescere.

Questo è il fine ultimo di una progettazione organizzativa che vede nella persona il punto di snodo capace di raccogliere le nuove sfide competitive che la globalizzazione va ponendo con insistenza crescente.

Obiettivo, è la Wiki azienda, Un pianeta globale dove ogni individuo è parte della globalità:  «Una Wiki azienda è un’organizzazione liquida che adotta il protocollo della conoscenza condivisa».

Quest’organizzazione prevede una gestione legata alle specifiche attività, con una forte attenzione ai cambiamenti significativi dell’individuo personali e professionali e alla modifica degli interessi che, una volta ascoltati, contribuiscono a rendere ancora più efficiente i livelli di perfomance aziendale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il sindaco  Alberto Silvestri, ha parlato di una vera rivoluzione di pensiero che cerca di allontanarsi dai dogmi che sin d’ora hanno caratterizzato le organizzazioni aziendali, auspicando che nel tempo , questo realmente contribuire a realizzare modelli d’impresa declinati sul valore della persona in grado di muoversi con dinamismo all’interno dei mercati globali.

Il presidente Michele Gulinelli, ha valorizzato l’idea e il progetto che sta alla base del marchio d’impresa e ha manifestato l’impegno di contribuire come Presidente del consiglio dell’Unione, alla diffusione nelle imprese per sensibilizzarle ad adottare nuove modalità organizzative.

Nadia Bocchi, co-titolare con il marito Attilio Sogari dell’azienda che ha tenuto a battesimo il marchio, si è rivolta al personale invitandolo a muoversi verso questo nuovo modello organizzativo che è incentrato soprattutto su di loro e sulla capacità di promuovere iniziative, suggerimenti e azioni che vadano nella direzione di sostenere l’impresa nel difficile compito di affrontare le dinamicità offerte dai mercati in continua evoluzione. «Il Futuro dell’azienda dipende da voi e dalla vostra capacità di innovare e di sapere innovarsi ogni giorno proponendo soluzioni sulle quali l’azienda può trarre vantaggio competitivo e garantirsi un sano e solido futuro imprenditoriale»

Rubriche

Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Accade a 50 anni dalla scomparsa di Giovannino Guareschi[...]
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    L'imprenditore argentino diventerà dottore in Ingegneria del Veicolo[...]
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Si usa per ridurre il dolore neuropatico cronico di intensità elevata e trattare i pazienti affetti da sclerosi multipla con spasticità, in caso di resistenza alle terapie convenzionali.[...]
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Una sigora di Bomporto chiede giustizia per quel che le è accaduto loscorso febbraio[...]
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Allarme in paese per il via vai di lampeggianti blu nella notte[...]
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Brusco risveglio per tanti finalesi nella notte tra mercoledì e giovedì attorno alle 3 del mattino[...]
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Davanti alla gelateria che lancia l'iniziativa ci saranno i volontari dell’associazione a fare informazione[...]
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Si tratta di una epigrafe vergata su una tavola di legno piantata sul terreno[...]
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    È il piccolo rapace cantato nella celebre poesia di Giovanni Pascoli[...]
    Stop a barbecue, fuochi e grigliate ai Laghi Curiel
    Stop a barbecue, fuochi e grigliate ai Laghi Curiel
    Più sicurezza, maggior decoro e riqualificazione. Sanzioni a partire dal 1° luglio [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: