Difesa del suolo e scuole, le priorità della nuova Provincia

«Difesa del suolo e dell’ambiente, viabilità ed edilizia scolastica saranno le priorità della nostra azione che deve essere ispirarsi a una visione unitaria del territorio, superando i campanili». Lo ha affermato Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena, introducendo i lavori, martedì 14 ottobre, del nuovo Consiglio provinciale, eletto il 4 ottobre dai sindaci e consiglieri comunali modenesi.

«La nuova Provincia – ha aggiunto Muzzarelli in una nota – sarà una autentica Unione provinciale dei Comuni che avrà come sfida anche il riordino dei servizi di area vasta per ridurre i costi, fornendo servizi più efficienti ai Comuni stessi e ai cittadini».

Nel corso dell’incontro è stata presentata una proposta di nuovo regolamento del Consiglio («con l’obiettivo di renderlo più snello e funzionale – ha sottolineato Muzzarelli) che si riunirà una volta alla settimana al lunedì mattina, mentre sarà valorizzata l’Assemblea dei sindaci, nuovo organo previsto dalla riforma delle Province, che si riunirà più spesso (almeno ogni due mesi) di quanto preveda legge, per discutere gli atti più importanti e le strategie dell’ente.

E’ stata presentato anche, ricorda un comunicato della Provincia, un documento dove sono distribuiti i compiti della vecchia Giunta (abolita dalla riforma) fra Consiglio e presidente (facoltà prevista per legge). «Con il nuovo Statuto – ha affermato Muzzarelli – potremmo perfezionare questa soluzione, ma il punto chiave resta una maggiore efficienza, lo sblocco delle procedure e delle autorizzazione ferme e lo snellimento di quelle in corso».

Muzzarelli, infine, ha anticipato la volontà di assegnare ad alcuni sindaci le deleghe previste per legge che saranno comunicate nel prossimo Consiglio previsto lunedì 20 ottobre al mattino, mentre nel pomeriggio dello stesso giorno si riunirà per la prima volta l’Assemblea dei sindaci.

Maria Costi sarà il nuovo vicepresidente dell’ente. «Puntiamo sulla semplificazione della procedure e sul fare sintesi tra le esigenze dei territori» ha affermato Costi, concetti ripresi anche negli interventi dei consiglieri eletti nella lista Insieme per una nuova provincia Stefano Reggianini e Romano Canovi e nei contributi di Giorgio Verrini (Uniamoci) e Ugo Liberi (Forza Italia).

Presentati, infine, gli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti della Provincia presso enti, aziende e istituzioni che dovranno garantire una presenza paritaria tra i sessi.

Fanno parte del Consiglio il nuovo presidente della Provincia di Modena Gian Carlo Muzzarelli e 12 consiglieri (sindaci e consiglieri comunali) che non percepiranno alcuna indennità, come peraltro il presidente.

Il Consiglio, in base alla legge di riforma delle Province, resta in carica due anni e sarà un organo di indirizzo e controllo: approva bilanci, regolamenti, piani e programmi e ogni altro atto sottoposto dal presidente, oltre a proporre lo Statuto all’assemblea dei sindaci.

In base alla riforma, alle Province restano le competenze sulla viabilità e trasporti, tutela e valorizzazione dell’ambiente, edilizia scolastica e pianificazione della rete scolastica, assistenza tecnico amministrativa agli enti locali, pianificazione territoriale e pari opportunità.

Come prevede il recente Accordo Stato-Regioni, inoltre, entro il 31 dicembre le Regioni decideranno l’attribuzione delle altre funzioni attualmente svolte dall’ente.

Consiglio_Provincia-Modena

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Lo sciopero comincerà con il turno mattutino di venerdì e terminerà con l'inizio dello stesso turno di sabato[...]
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    Medico a Novi, fa parte della compagine di artisti che vede anche Doriano Novi, Giorgio Cavazza, Rino Fattori, Carlo Canevazzi, Luca Bompani[...]
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Un tempo - scherza Aimi (Fi) si diceva: "Non c'è più Religione", e non ci consola sapere che a Carpi al suo posto c'è finita la "Zumba". [...]
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    In Regione l'inviato del tg satirico di Canale 5 ha strappato un impegno a saldare il dovuto[...]
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Jessica Mandrioli, responsabile del Centro SLA, riceverà un finanziamento per una ricerca innovativa da svolgersi nei prossimi 2 anni sui meccanismi patogenetici della malattia[...]