SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

A Finale Emilia tutto pronto per Luca Toni che inaugura il Centro sportivo

Tutto pronto a Finale Emilia in attesa di lunedì 13 ottobre, quando alle ore 10,30, si inaugura il nuovo palazzetto dello sport assieme al campione mondiale Luca Toni. Un impianto realizzato grazie ai fondi messi a disposizione dal ministero per la Pubblica Istruzione, all’impegno della struttura commissariale della Regione Emilia Romagna, della direzione didattica dell’Istituto Comprensivo Castelfranchi e dell’amministrazione comunale.
Alla cerimonia inaugurale, come detto,  sarà presente il centravanti della Nazionale italiana di calcio campione del mondo nel 2006 e attuale attaccante dell’Hellas Verona, Luca Toni che, nei mesi successivi al terremoto, si è prodigato per organizzare in Germania – dove all’epoca giocava – una partita del cuore, il cui ricavato è stato oggetto di una cospicua donazione al Comune di Finale. Se gli impegni televisivi glielo consentiranno interverrà all’evento anche il cantante e musicista Paolo Belli, che a settembre 2012 aveva portato la Nazionale Cantanti a giocare a Carpi contro il “Teniamo botta team” un incontro di calcio che ha avuto tra i beneficiari anche il Comune di Finale Emilia. A rappresentare l’istituzione regionale sarà invece l’assessore alle Attività Produttive, piano energetico, economia verde, autorizzazione unica integrata Luciano Vecchi.palazzetto2014invito

“La nostra città meritava uno spazio sportivo di queste dimensioni – dice il sindaco di Finale Emilia, Fernando Ferioli – e soprattutto le scuole primaria e secondaria avevano assoluta necessità di poter disporre di spazi adeguati per svolgere nel modo migliore le attività di educazione fisica che negli ultimi due anni hanno subito, purtroppo, notevoli limitazioni”.
“L’associazionismo sportivo finalese – puntualizza l’assessore comunale allo Sport, Fabrizio Mengoli – potrà trarre linfa vitale da questa nuova struttura che sarà nella disponibilità delle diverse società che oggi possono contare anche sulla palestra dell’ex bocciofila e sugli impianti dell’Istituto Calvi e del Liceo Morandi. Una disponibilità di spazi sportivi che ci auguriamo possa consentire un concreto sviluppo di tutte le discipline, in particolare di quelle che si rivolgono ai più giovani”.

La nuova struttura
Il nuovo palazzetto dello sport offre un contributo alla creazione dell’identità del nuovo polo scolastico. La disposizione dell’edificio, all’interno del lotto, è stata pensata in base all’orientamento percorsi/accessibilità e funzione sociale. Situato in posizione baricentrica, tra la scuola elementare già esistente e la nuova scuola media, i cui lavori di costruzione inizieranno entro l’anno, è dotato di percorsi di connessione con gli istituti che potranno essere successivamente coperti con pensiline o pergolati. Il palazzetto nasce per essere un edificio polifunzionale, ove potranno svolgersi eventi importanti per la collettività in ogni periodo dell’anno.
Il corpo principale della palestra è costituito dal manufatto, di altezza interna netta 7,5 m, comprendente la superficie dei campi da gioco e la tribuna spettatori e da due volumi accessori più bassi, ove sono previsti gli spogliatoi e l’atrio con i servizi per il pubblico. L’elemento architettonico che caratterizza la struttura è la copertura piana in legno con le pensiline aggettanti che corrono lungo tutto il perimetro fino a divenire un porticato alto nella zona di ingresso del pubblico. Il cappotto termico esterno sulle pareti, con il pacchetto di copertura, assicurano l’ottenimento di una classificazione energetica oltre i parametri della classe energetica A stabiliti dalla Regione Emilia Romagna. Sulla copertura è anche posizionato un impianto fotovoltaico di potenza complessiva pari a 22,05 kWp, destinato a operare in parallelo alla rete elettrica con scambio sul posto.

palazzetto interno palazzetto esterno
All’interno del palazzetto, complessivamente, l’area dedicata agli spazi di gioco e al pubblico è di poco superiore ai mille metri quadrati. Il corpo di fabbrica della palestra comprende area gioco per pallavolo, pallacanestro e calcio a cinque, con relative fasce di rispetto e la tribuna spettatori che è stata ubicata sul lato sud, in modo da avere alle spalle una parete irraggiata dal sole e consentire al pubblico di guardare lo spettacolo sportivo senza abbagliamento. Il prospetto della palestra che si affaccia sul lato nord – e quindi verso la campagna – è caratterizzato da tre ampie pareti vetrate in alluminio a taglio termico che forniscono un’illuminazione naturale non abbagliante.
Il pavimento della zona di gioco è realizzato in cloruro di polivinile di spessore 9 mm, senza aggiunta di cariche minerali, con trattamento batteriostatico e antimicotico superficiale e trattamento foto-reticolato in grado di ridurre il coefficiente di scivolamento, oltre a eliminare il rischio di ustioni da attrito (come invece può capitare con pavimenti in legno).
La copertura è caratterizzata da travi principali in legno lamellare inserite all’interno di una sella ricavata sulla sommità dei pilastri in cemento e opportunamente ancorate. Gli infissi esterni sono a taglio termico e offrono elevate prestazioni di resistenza e durabilità.

Dati tecnici:
Superficie netta della palestra: 1.353,32 metri quadrati
Campo da gioco, zone di rispetto, tribuna per il pubblico (250 posti): 1.048,16 mq
Zona ingresso pubblico e relativi servizi igienici: 46,15 mq
Zona spogliatoi alunni e atleti: 188,61 mq
Depositi e locali, vani tecnici: 70,40 mq
Altezza netta interna: 7,5 m

 

Rubriche

Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa

    Curiosità

    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    I componenti dei team Alboreto is nothing e Wanderlost si sono ritrovati a cena prima di entrare in Mongolia[...]
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Gli equipaggi Alboreto is nothing e Wanderlost hanno attraversato nei giorni scorsi la Pamir Road. LE IMMAGINI[...]
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    Nella puntata di mercoledì 25 luglio si parlerà anche di tardigradi[...]
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    La casa automobilistica di Maranello riceve il premio "Red Dot: Best of the Best" nella categoria Product Design per l'eccellenza stilistica[...]
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Illesa, ma molto spaventata la conducente del veicolo[...]
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    E' il romanzo d’esordio dell'aziendalista di San Prospero. Per vedere la luce deve avere un certo numerodi prenotazioni in poco tempo[...]
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    A fine luglio sarà ospite in Umbria, di un festival musicale che si terrà a Piediluco in provincia di Terni [...]
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    L'immagine che la ritrae sorridente con le compagne appena vinta la corsa è diventata virale [...]
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Motta e e Disvetro hanno pareggiato e questo avrebbe permesso a entrambe di qualificarsi. Ma non è andata così[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: