SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Mirandola, via Donizetti e quella “Z” di troppo

La strada è piuttosto nascosta. E’ una strada senza uscita, si chiude con una rotonda dal raggio piuttosto discutibile, e vi si accede solo da via Puccini: “via G. Donizzetti”. Proprio così: due zeta, un errore da matita blu. E’Donizetti lì da alcuni anni, ma recentemente un nostro lettore ce l’ha segnalata citando proprio il maestro Donizetti, perché “una furtiva lagrima negli occhi miei spuntò”, ci ha scritto, nel vederla. Non vi sono dubbi, del resto: la toponomastica dell’area (via Rossini, via Puccini e la vicina via Mascagni) segnala che il Donizetti in questione è proprio Gaetano, il compositore bergamasco dell’Elisir d’Amore, per citarne una, e non di un omonimo, un qualunque Giovanni, Gioacchino, Giuseppe o… G qualcosa. E in questo caso, non ci sono dubbi: la versione corretta è Donizetti, con una sola zeta, e ciò è evidente anche dalla firma del compositore, chiara e inequivocabile (vedi immagine a sinistra). Così come chiaro e inequivocabile è il cartello che segnala la via: Donizzetti (vedi in basso, sotto l’articolo).

catasto_mirandolaEppure nel catasto il nome è corretto. In realtà l’errore, per quanto nella sua forma più evidente, è solamente nel cartello che segnala la strada. Nei documenti catastali del Comune, infatti, il cognome di Donizetti compare con una sola zeta, pertanto in forma corretta, come è possibile verificare online (accedendo a questo sito e attuando la ricerca nei documenti relativi a Mirandola) o cliccando sull’immagine a destra, sempre tratta da SisTeMoNet, il portale geografico realizzato dal Sistema informativo territoriale della Provincia di Modena, presso l’Uffico Urbanistica e Cartografia. A livello ufficiale, dunque, l’errore non esiste. Ma il cartello è sufficientemente adatto alla figuraccia, perché l’immagine è quella e, in fondo, non è che tutti possano prendersi la briga di perdere tempo a controllare presso i documenti ufficiali…

Betly. Così, se volessimo andare alla ricerca di un motivo legittimo (a parte la non conoscenza del compositore, ovviamente) che possa giustificare l’errore, allora potremmo farlo risalire al frontespizio di alcune edizioni tipografiche dell’opera comica Betly del 1838 e del 1842 (vedi qui) in cui compare la dicitura “dramma giocoso in due atti : da rappresentarsi nel Teatro Gallo in Venezia nell’autunno 1838 / parole e musica del maestro cav. Donizzetti“. Che l’autore dell’errore di cui al cartello sia stato tratto in inganno da questo aspetto non può nemmeno essere considerata un’ipotesi credibile, sia chiaro…

Roma, via delle Muratte. Piuttosto è curioso notare come il medesimo errore capitato a Mirandola sia comparso, verosimilmente, su un muro di Roma, e successivamente corretto. Esiste infatti, su un edificio di via Muratte a Roma, una targa dedicata a Donizetti. donizetti romaLa trovate qui a sinistra e, cliccando sopra per ingrandirla, vi accorgerete di come, all’altezza del cognome del Maestro, l’intero spazio mostri una incavatura maggiore rispetto al resto della lapide. Bisognerebbe chiedere ad un romano che abiti in zona per sapere la verità, tuttavia il sospetto è che l’incisione si sia resa necessaria proprio per correggere il cognome di Donizetti, scritto con buona probabilità in maniera sbagliata, nella versione originaria della targa. Perché un errore su un muro di Roma è esposto al pubblico ludibrio molto più di quanto accada ad una via piccola e un po’ nascosta di Mirandola.

Ma a noi, in fondo, è proprio quest’ultima ad interessare. E, al momento, è ancora così…

mirandola via donizetti

Rubriche

Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa

    Curiosità

    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    I componenti dei team Alboreto is nothing e Wanderlost si sono ritrovati a cena prima di entrare in Mongolia[...]
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Gli equipaggi Alboreto is nothing e Wanderlost hanno attraversato nei giorni scorsi la Pamir Road. LE IMMAGINI[...]
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    Nella puntata di mercoledì 25 luglio si parlerà anche di tardigradi[...]
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    La casa automobilistica di Maranello riceve il premio "Red Dot: Best of the Best" nella categoria Product Design per l'eccellenza stilistica[...]
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Illesa, ma molto spaventata la conducente del veicolo[...]
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    E' il romanzo d’esordio dell'aziendalista di San Prospero. Per vedere la luce deve avere un certo numerodi prenotazioni in poco tempo[...]
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    A fine luglio sarà ospite in Umbria, di un festival musicale che si terrà a Piediluco in provincia di Terni [...]
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    Vince la staffetta e diventa simbolo dell'Italia che non è razzista: è di Modena
    L'immagine che la ritrae sorridente con le compagne appena vinta la corsa è diventata virale [...]
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Calcio Cavezzo, le squadre fanno combine e scatta la punizione
    Motta e e Disvetro hanno pareggiato e questo avrebbe permesso a entrambe di qualificarsi. Ma non è andata così[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: