SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Muzzarelli: “Ecco come sarà la mia nuova Provincia”

Un ente a supporto dei Comuni che consentirà di progettare l’organizzazione di servizi di area vasta, con economie di scala, a servizio dei cittadini e delle imprese.  Così Gian Carlo Muzzarelli, sindaco di Modena e nuovo presidente della Provincia di Modena ha delineato il futuro dell’ente in una conferenza stampa che si è svolta mercoledì 8 ottobre nella sede di viale Martiri della libertà alla quale ha partecipato anche il sindaco di Formigine Maria Costi, eletta in Consiglio e designata da Muzzarelli come vice presidente.

«La priorità – ha affermato Muzzarelli – sarà dedicata alla tutela e alla sicurezza del territorio, all’edilizia scolastica e alla viabilità, oltre che all’agricoltura sulla base della delega regionale: su questo ci confronteremo con i nuovi vertici della Regione».

Dopo aver ringraziato consiglieri e sindaci che hanno partecipato alle elezioni,  Muzzarelli, esaminando il risultato del voto, ha sottolineato che «grazie al Pd è rappresentato tutto il territorio. Inoltre ci sono cinque donne su 12 consiglieri, mentre l’assenza dei grillini è un peccato soprattutto per loro perché hanno rinunciato a far pesare la rappresentanza ricevuta dagli elettori». Per Muzzarelli la nuova Provincia sarà come «una Unione provinciale dei Comuni che nasce all’insegna della riduzione dei costi della politica, nessuna indennità, nessun gettone, così come della struttura dell’ente che sarà riorganizzata entro l’anno con un primo risparmio già previsto di oltre 200 mila euro, mantenendo però molte funzioni obbligatorie e altre funzioni delegate da Stato e Regione. E a questo si aggiunge la possibilità per i Comuni di delegare alla Provincia la gestione di funzioni in forma associata».

La nuova Provincia, inoltre, offre l’opportunità di organizzare servizi di area vasta in accordo con i Comuni: dalla gestione del personale alla centrale unica per gli appalti, dai servizi statistici ai sistemi informatici, fino all’avvocatura e alla consulenza legale.

Dal punto di vista del metodo, Muzzarelli punta sul coinvolgimento dei sindaci nelle scelte. «L’assemblea – ha spiegato – sarà convocata con maggiore frequenza rispetto alle previsioni di legge per discutere e condividere le strategie». E oltre alla vice presidenza, affidata a Maria Costi («la nuova Provincia assicura un più stretto collegamento con i territori al servizio dei Comuni snellendo procedure e tempi», ha sottolineato Costi),  Muzzarelli ha annunciato che nell’ambito del Consiglio affiderà anche ad altri sindaci alcune deleghe sui temi fondamentali: una specifica sarà sull’innovazione e lo sviluppo delle funzioni associate fra i Comuni.

La riorganizzazione dell’ente sarà realizzata «nel segno dell’efficienza, della razionalizzazione dei costi, della motivazione del personale, dell’efficacia dell’azione di governo su area vasta» ha concluso Muzzarelli, spiegando che gli attuali dirigenti sono stati prorogati fino alla fine dell’anno per garantire il funzionamento dell’amministrazione, ma «già nei prossimi giorni avvieremo il confronto con il sindacato su una proposta riorganizzativa che stiamo definendo».

Muzzarelli-Costi-2

La prima seduta del nuovo Consiglio provinciale di Modena si svolgerà martedì 14 ottobre, mentre l’assemblea dei sindaci, organo di governo della nuova Provincia, sarà convocata lunedì 20 ottobre.

Il  Consiglio, in base alla legge di riforma delle Province, resta in carica due anni e sarà un organo di indirizzo e controllo: approva bilanci, regolamenti, piani e programmi e ogni altro atto sottoposto dal presidente, oltre a proporre lo Statuto all’assemblea dei sindaci. I 12 consiglieri non percepiranno alcuna indennità, come peraltro il presidente.

L’assemblea dei sindaci ha poteri propositivi, consultivi e di controllo, approva lo Statuto ed esprime il parere sugli schemi di bilancio.

In base alla riforma, alle Province, che diventano un ente di secondo livello (i cui vertici, cioè, non sono più eletti direttamente dai cittadini ma dai sindaci e dai consiglieri comunali) restano le competenze sulla viabilità e trasporti, tutela e valorizzazione dell’ambiente, edilizia scolastica e pianificazione della rete scolastica, assistenza tecnico amministrativa agli enti locali, pianificazione territoriale e pari opportunità.

Come prevede il recente Accordo Stato-Regioni, inoltre, entro il 31 dicembre le Regioni decideranno l’attribuzione delle altre funzioni attualmente svolte dall’ente.

 

Rubriche

Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • Watch"Il meteorite è caduto qui", tra Mirandola e San Felice

    Curiosità

    Perchè suona la sirena a San Felice
    Perchè suona la sirena a San Felice
    Molti ne riconoscono il suono[...]
    San Prospero Fantasy, da 8 anni la magia delle fiabe nel cuore della Bassa
    San Prospero Fantasy, da 8 anni la magia delle fiabe nel cuore della Bassa
    "Il teatro era la loro passione, la fantasia il loro obiettivo. Portare un pizzico di magia, fantasia, storie per affascinare i bambini, trame per intrigare gli adulti"[...]
    Più si diventa vecchi più aumentano le paure, uno studio dell'Università
    Più si diventa vecchi più aumentano le paure, uno studio dell'Università
    La paura è collegata alla memoria: uno stimolo associato a un evento negativo del passato può attivare una reazione di allarme.[...]
    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    L'ha trovata un bastigliese, attorno all'ora di pranzo di lunedì[...]
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Premiate anche la coppia più giovane e quella più matura e anche a quella col punteggio più basso[...]
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    Confesercenti: “Consumi moderati, ma comunicazione errata e troppo allarmismo. Serve informare sui benefici”[...]
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    Più di 500 gli oggetti smarriti in un solo mese in città[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: