SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Palma Costi capolista del Pd per le regionali

Accolti i desiderata del Pd della Bassa che chiedeva, dopo la formale rinuncia di Palma Costi alla corsa per le primarie che hanno battezzato il candidato presidente della Regione, almeno il ruolo di capolista – quindi con certezza di elezione – per la presidentessa dell’assemblea legislativa regionale originaria di Camposanto.

“Una lista che rappresenta la nostra comunità”: il segretario provinciale del Pd Lucia Bursi ha portato all’approvazione della Direzione provinciale la proposta di lista modenese dei candidati Pd al Consiglio regionale. La proposta  – si legge in una nota del paritito – è il frutto di un lavoro complesso imperniato sulla consultazione dei Circoli Pd avvenuta alla fine del mese di settembre intrecciata con i criteri per la composizione della lista approvati dall’ultima Direzione provinciale del partito. Sono 45 le assemblee di Circolo tenutesi su tutto il territorio per un totale di 1.200 persone coinvolte. “Tutti i Circoli hanno dato un giudizio positivo sul lavoro svolto dai tre consiglieri uscenti – ha spiegato nella sua relazione Lucia Bursi – e questo è stato un primo criterio di scelta. Poi abbiamo voluto un rappresentante della cosiddetta “società civile” che portasse specifiche competenze su un ambito da noi considerato strategico. Infine sulla scelta dei restanti nominativi hanno pesato i criteri da noi scelti in precedenza, ovvero la parità di genere, il pluralismo politico, la rappresentanza sociale e dei territori e il merito”. La proposta di lista presentata dalla segreteria provinciale – che si è assunta la responsabilità politica di scegliere un gruppo di candidati in rappresentanza dei nostri territori uscito da consultazioni e non da primarie tra i Circoli e che approda ora alla Direzione regionale del partito, già convocata per lunedì sera – vede quindi la presenza di quattro donne e quattro uomini.

Capolista è la presidente uscente dell’Assemblea legislativa regionale Palma Costi, che alla competenza acquisita associa il forte consenso delle zone del cratere sismico. In rappresentanza della società civile, viene proposta la presidente nazionale della Fita-Cna Cinzia Franchini, imprenditrice impegnata nella lotta alla criminalità organizzata. Confermato anche il nominativo della consigliera regionale uscente Luciana Serri, sulla cui figura, in particolare, hanno convenuto i Circoli della montagna e parte del Distretto ceramico. Dalla città, infine, arriva il nominativo di Simona Arletti, consigliere comunale ed ex assessore del Comune di Modena. Per quanto riguarda gli uomini, confermata la presenza in lista dell’attuale assessore regionale alle Attività produttive Luciano Vecchi. Gli altri nominativi sono quelli dell’ex vicesindaco di Modena Giuseppe Boschini, dell’ex sindaco di Carpi Enrico Campedelli, in rappresentanza delle Terre d’Argine, e dell’ex assessore di Castelfranco Luca Sabattini, in rappresentanza delle zone della cintura modenese e delle Terre di Castelli. La Direzione provinciale ha approvato a maggioranza la lista dei candidati (sette gli astenuti, tra cui alcuni dei candidati).

Dalla consultazione nei Circoli sono uscite anche indicazioni sui contenuti del programma elettorale che i candidati modenesi dovranno portare in Regione, prima di tutto il lavoro e lo sviluppo, ma anche la sburocratizzazione e la semplificazione, la salute e il welfare. “Nelle prossime settimane – ha concluso Lucia Bursi – anche grazie all’impegno dei parlamentari modenesi, verranno organizzati diversi incontri incentrati proprio sui temi della riforma del mercato del lavoro e della scuola che saranno parte fondante della campagna elettorale del Pd modenese in vista delle elezioni regionali del 23 novembre”.

 

Rubriche

Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto
Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • Watch"Il meteorite è caduto qui", tra Mirandola e San Felice

    Curiosità

    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    Tartaruga scappa di casa e la trovano a passeggio in via San Clemente
    L'ha trovata un bastigliese, attorno all'ora di pranzo di lunedì[...]
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Pinnacolo, che passione: 138 coppie sisono sfidate a Ponte Alto - LE FOTO
    Premiate anche la coppia più giovane e quella più matura e anche a quella col punteggio più basso[...]
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    I modenesi mettono in tavola un etto di carne al giorno
    Confesercenti: “Consumi moderati, ma comunicazione errata e troppo allarmismo. Serve informare sui benefici”[...]
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    C'è chi perde un cappello e c'è chi perde... un drone
    Più di 500 gli oggetti smarriti in un solo mese in città[...]
    Esulta dopo l’etilometro negativo. Ma è positivo alla marijuana
    Esulta dopo l’etilometro negativo. Ma è positivo alla marijuana
    E' accaduto la scorsa notte a Carpi: protagonista un 32enne[...]
    Da San Possidonio a Gemonio con lo gnocco fritto
    Da San Possidonio a Gemonio con lo gnocco fritto
    La tradizione arriva dagli anni della solidarietà post terremoto 2012 e ormai è consolidata[...]
    La collezione di figurine di Bellini pronta a diventare un museo
    La collezione di figurine di Bellini pronta a diventare un museo
    Il collezionista sanfeliciano, la cui fama è ormai internazionale, sta lavorando ad un progetto di grande prestigio e ha proposte dall'estero[...]
    Tra le imprenditrici più influenti d'Italia c'è Margherita Vizio di Mirandola
    Tra le imprenditrici più influenti d'Italia c'è Margherita Vizio di Mirandola
    Il suo nome emerge tra le 150 donne che il magazine dell'innovazione delle start up italiane StartupItalia ha messo in fila[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: