SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Una torta per sognare – Incontro con la regina del cake design della Bassa

La prima domanda può sembrare retorica, ma va fatta: “Queste torte si possono mangiare?“. E alla risposta “Sì si possono mangiare” un misto di sollievo e dispiacere può assalire. “Ma come, così si perdono per sempre quella meravigliosi decorazioni!“. E anche questa volta arriva la risposta giusta: “Volendo, si possono tenere da parte, sono fatte di zucchero e basta non prendano umidità, si conservano nel tempo così come sono”.

Benvenuti signore e signori (con bambini al seguito ma anche no) nel magico mondo del cake desing, delle torte di alta gamma, dei dolci belli e divertenti, delle delizie per il palato che rendono concreti e visibili sogni e favole.

Non si vedono solo nei programmi televisivi e nelle fiere di settore queste opere d’arte commestibili, cercando con un po’ di pazienza fuori dal circuito delle pasticcerie tradizionali  – che chissà perchè snobbano questa moda  – siamo riusciti a trovare l’artista del cake design, la più brava della Bassa, che è di stanza a Crevalcore e si firma come Eri Cake, al secolo Erika Rigacci.

La distogliamo dai suoi bone tool, leaf shaping, palette e mattarelli per una veloce intervista che ci possa aiutare a capire cosa c’è dietro queste bellissime torte.

Come ti è venuta l’idea di darti al cake design?
Ho una professionalità totalmente diversa, sono infermiera, ma mi è sempre piaciuto disegnare e costruire fatine e gnomi. Andava anche bene realizzarne in pasta fimo, mi divertivo, Il problema è che non puoi riempirti la casa di pupazzetti e gnomi, vanno venduti e il mercato è un po’ saturo… quindi, rimanevano in casa.

Meglio darsi a qualcosa di consumabile?
cake_design_10Sì, le tecniche sono le stesse, e ho scoperto che è anche più piacevole creare qualcosa che possa essere mangiato e apprezzato. Ora è diventato un lavoro vero e proprio, le richieste non mancano.

Quanto tempo ti ci vuole per preparare una torta?
Dipende dalla complessità della scena da rappresentare. Per realizzate una cosa semplice come quella che vedete a sinistra, se mi viene ordinata due giorni prima non ho problemi.
cake_design_6Invece per torte complesse come quella che vedete a destra, il discorso cambia. Perchè ogni personaggio e ogni decorazione va fatta una alla volta, singolarmente, creata, e lasciata asciugare per qualche giorno. Poi vanno assemblate sulla torta che deve essere perfettamente cotta e consegnata pronta da gustare.

Abbiamo detto che le decorazioni possono anche essere gustate. Ma che sapore hanno?
Il gusto dipende, la pasta base è quella di zucchero, e il sapore è quello tipico dolce. Ma attenzione, i gusti possono anche esser diversi.

Davvero?
Sì, perchè adesso sono in produzione paste a base di zucchero ma aromatizzate alla frutta, che invece di essere bianche come la pasta tradizionale che viene successivamente colorata con le apposite sostanze, sono già colorate. Le paste gialle, ad esempio, hanno il sapore di ananas, quelle rosse di ciliegia e così via.

Chissà quanto costeranno queste torte!
cake_design_7No, non costano troppo rispetto alle altre, per ovvi motivi non si può fare il  prezzo a peso come fanno le pasticcerie, perchè i singoli pupazzetti inciderebbero molto, quindi si calcola il prezzo della torta a persona, che cambia a seconda della grandezza perchè ci sono i costi fissi da considerare. Insomma, per dare un’idea, una torta da 80 persone costa sui 120 euro. C’è poi la possibilità, che prevede una lavorazione più complessa, di avere anche torte senza glutine e completamente vegane.

cake_design_8Fai solo torte?
A me piacciono anche le cupcake, le tortine da passeggio che permettono di creare cose molto fantasiose che vadano anche “oltre” il dolce stesso, come si vede dai pulcini che sono rappresentati a destra.
E, perchè no, sperimentare anche cose come quella che si può vedere a sinistra, i dolcetti tondi a forma di pagliaccio che mettono subito allegria.

Tieni anche dei corsi per chi volesse imparare?
Sì, e vanno davvero tanti i corsi. A me piace soprattutto proporre corsi per i bambini accompagnati dalle mamme, perchè diventa un bellissimo momento da passare assieme.
E i corsi io non li faccio usando come base il polistirolo, come si vede in giro, ma usando la torta vera e proria perchè chi crea deve anche assaggiare e gustare, non si può trascurare il sapore per privilegiare l’aspetto, sono esperienze sensoriali complete

Ti hanno mai fatto richieste strane? O almeno, la richiesta più originale che ti è stata fatta?
I bambini sognano molto con i cartoni animati, chiedono che vengano rappresentati, ad esempio, i personaggi di Frozen o di Cars o i Harry Potter. I grandi invece… Bè, la richiesta più strana è stata quella di realizzare cup cake a forma di seno con addosso biancheria intima sexy! 

Il tuo sogno nel cassetto qual è?
Vorrei aprire una vera e propria pasticceria mia, magari con il servizio bar e lo spazio per i corsi. E vorrei farlo qui, a Crevalcore, terra di terremoto, perchè voglio dare il mio contributo alla ricostruzione. Il centro storico deve essere rivitalizzato, e anche rallegrato e abbellito… e su questo, di torta in torta di pasticcino in pasticcino, posso fare la mia parte!

 

Per contatti erika.rigacci@gmail.com

Eri Cake su Facebook: clicca qui

Rubriche

Glocal
Quando le imprese americane investono in Italia
“Eon Reality”, azienda californiana, ha investito 24 milioni di euro in Emilia Romagna a Casalecchio di Reno, grazie alla legge sull'attrattività, con in programma centosessanta nuove assunzioni.leggi tutto
Glocal
Sergio Marchionne: innovatore o visionario?
Sergio Marchionne è stato un innovatore in quanto visionario, nell’accezione imprenditoriale del termine, inteso come colui che è in grado di avere una “vision”, ovvero di sapere guardare avanti, al futuro.leggi tutto
Glocal
Londra: soft o hard Brexit?
Da due anni la Premier inglese Theresa May sta cercando di adottare una linea accomodante con l’Unione Europea (la cosiddetta Soft Brexit), allo scopo di contenere i danni che ne deriverebbero da una totale uscita dall’Europa unita.leggi tutto
Glocal
Industria 4.0 vale 2,4 miliardi di euro
Il programma del Governo per incentivare gli investimenti hi-tech delle aziende italiane sta avendo successo. Si stima che le tecnologie di connessione e sviluppo abilitanti (macchinari esclusi) sommano investimenti pari a 2,4 miliardi di euro.leggi tutto
Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa

    Curiosità

    Pomodori da record, a Cavezzo un esemplare di oltre 1 chilo e 600 grammi
    Pomodori da record, a Cavezzo un esemplare di oltre 1 chilo e 600 grammi
    Lo ha coltivato Laura, una studentessa di giurisprudenza con la passione per l'orto[...]
    Asfaltato per errore il pozzo della Secchia rapita
    Asfaltato per errore il pozzo della Secchia rapita
    È successo a Bologna durante lavori stradali[...]
    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    Reunion in Russia per i protagonisti della Bassa al Mongol Rally
    I componenti dei team Alboreto is nothing e Wanderlost si sono ritrovati a cena prima di entrare in Mongolia[...]
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Mongol Rally, un po' di Bassa sull'altopiano del Pamir
    Gli equipaggi Alboreto is nothing e Wanderlost hanno attraversato nei giorni scorsi la Pamir Road. LE IMMAGINI[...]
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    L'Università in onda su RaiUno: a Superquark un documentario girato in esclusiva
    Nella puntata di mercoledì 25 luglio si parlerà anche di tardigradi[...]
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    L'auto più bella del mondo? E' la Ferrari Portofino
    La casa automobilistica di Maranello riceve il premio "Red Dot: Best of the Best" nella categoria Product Design per l'eccellenza stilistica[...]
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Si ferma al semaforo e l'auto prende fuoco
    Illesa, ma molto spaventata la conducente del veicolo[...]
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    "Un anno vissuto intensamente" va alle stampe (con countdown) il primo libro di Andrea Lodi
    E' il romanzo d’esordio dell'aziendalista di San Prospero. Per vedere la luce deve avere un certo numerodi prenotazioni in poco tempo[...]
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    Una "Suite in rosso" per l'artista Simona Bergamini
    A fine luglio sarà ospite in Umbria, di un festival musicale che si terrà a Piediluco in provincia di Terni [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: