Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Vie festival torna tra Mirandola, San Felice, Finale, Novi e Cavezzo

Vie Festival compie dieci anni, cresce e si trasforma. Cambia periodo di svolgimento ritornando nel mese di ottobre. Muta la durata stessa del festival che passa da nove a diciassette giorni. Si espande includendo BolognaErt, lo Stabile Regionale dell’Emilia-Romagna, disegna un grande festival.

In particolare il festival avrà luogo dal 9 al 25 ottobre 2014 a Modena, Bologna, Carpi, Casalecchio di Reno, Castelfranco Emilia, Cavezzo, Finale Emilia, Mirandola, Novi di Modena, Rubiera, San Felice sul Panaro e Vignola.

“Si tratta di uno degli appuntamenti principali del nuovo teatro contemporaneo nazionale e internazionale”, sottolinea l’assessore alla Cultura della Regione Massimo Mezzetti durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento, ricordando le “29 compagnie che, nelle giornate di festival, occuperanno 19 palcoscenici in 12 città dell’Emilia-Romagna, con 16 prime assolute e coinvolgendo le zone colpite dal sisma del 2012 e, per la prima volta, anche Bologna”.

Il programma


Tra le produzioni, quella di Angélica Liddell, il cui lavoro è stato riconosciuto lo scorso anno dalla Biennale di Venezia con il Leone d’Argento. Ert produce il suo ultimo spettacolo “You are my destiny (Lo stupro di Lucrezia)” basato sull’omonimo sonetto shakespeariano(Teatro Storchi, Modena, 16 ottobre ore 21.00 e 17 ottobre ore 21.30) .

Ecco il ritorno di Belarus Free Theatre, compagnia costretta ad abbandonare la Repubblica Bielorussa a causa delle persecuzione politica. A Vie presenta “Red Forest” (Teatro Fabbri, Vignola, 24 ottobre ore 21.00, il 25 alle 18.30), il nuovo lavoro che indaga la questione ambientale.

Orientato politicamente è anche “One Flew over the Kosovo Theater” (Teatro Dadà, Castelfranco Emilia, 17 ottobre ore 19.00 e il 18 ore 22.00), spettacolo che il regista Jeton Neziraj dedica alla storia recente del suo Paese.

Prima nazionale anche per la creazione del duo franco-israeliano Winter Family “Jerusalem Plomb Durci, voyage halluciné dans une dictature émotionnelle” (Pubblico. Il Teatro di Casalecchio di Reno, 23 ottobre ore 19.30 e il 24 alle 23.00), una performance di musica sperimentale, un viaggio nella società israeliana di oggi attraverso suoni, immagini e testi.

Di tutt’altro tono la proposta del giapponese Toshiki Okada, che presenta “Super Premium Soft Double Vanilla Rich” (Teatro delle Passioni, Modena, 24 ottobre ore 18.00 e il 25 alle 21.00).

Oskar Gómez Mata, regista e primo attore della compagnia multiculturale svizzera L’Alakran, propone “Kaïros, sisyphes et zombies” (Teatro delle Passioni, Modena, 17 ottobre ore 18.30 e il 18 alle 18.00), allestimento sulle ansie e preoccupazioni dell’uomo in questo particolare momento storico.

Pippo Delbono è a Vie con due lavori: l’anteprima del suo concerto con Enzo Avitabile “Bestemmia d’amore” (Arena del Sole, Bologna, 12 ottobre ore 22.00) e, in chiusura del festival (25 ottobre al Teatro Storchi di Modena), uno spettacolo-concerto in cui si confronta per la prima volta con Koltès, dal titolo “La Notte”presentato lo scorso giugno al Teatro Argentina di Roma.

Danio Manfredini porta in scena il nuovo “Vocazione” (Teatro delle Passioni, Modena, 10 ottobre ore 22.00 e l’11 alle 18.30), una riflessione sul tema dell’attore di teatro e la sua vita.

Dopo “Ismène” Marianne Pousseur e Enrico Bagnoli presentano in prima nazionale “Phèdre” (Teatro Herberia, Rubiera, 11 ottobre ore 21.00 e il 12 alle 18.00), secondo capitolo del trittico dedicato all’opera del poeta greco Yannis Ritsos.

vie_festivalGruppo di punta della scena teatrale contemporanea italiana, Babilonia Teatri, debutta a Vie con “Jesus” (Teatro Fabbri, Vignola, 11 ottobre ore 21.00 e il 12 alle 16.00), lavoro liberamente tratto dai Vangeli. La sensibile coppia di artisti siciliani Carullo-Minasi ci invitano a partecipare alla loro vita quotidiana con “Due passi sono” (Teatro delle Passioni, Modena, 18 ottobre ore 23.00 e il 19 alle 20.00).

Culla del teatro croato, lo Zagreb Youth Theatre, propone in prima nazionale “Galeb” (Teatro Herberia, Rubiera, 18 ottobre ore 21.00), libero adattamento da “Il gabbiano” di Cechov.

La decima edizione del festival riserva uno spazio di rilievo a quella scena contemporanea che si confronta con ciò che, dopo la lezione di Pina Bausch, è stato denominato teatrodanza. Ecco dunque alcune proposte di primo piano della scena internazionale: “Coup Fatal” (Arena del Sole, Bologna, 18 ottobre ore 22.00 e il 19 alle ore 16.00), creazione di un artista straordinario come Alain PlatelAH/HA, in prima nazionale, di Lisbeth Gruwez, performer di grande magnetismo già collaboratrice di Jan Fabre, con il suo gruppo, Voetvolk (Teatro delle Passioni, Modena, 14 e 15 ottobre ore 21.00); “Au-delà”, in prima nazionale, dell’artista congolese, di grande forza scenica, DeLaVallet Bidiefono (Teatro Storchi, Modena, 10 ottobre ore 21.00); “Logobi05”, duetto di Monika Gintersdorfen e Knut Klassen(Teatro delle Passioni, Modena, 24 ottobre ore 23.00 e il 25 alle ore 18.00) che coniugano in un originale linguaggio scenico la danza tradizionale della Costa d’Avorio con quella occidentale.

Il festival ospita il coreografo toscano Virgilio Sieni con “Dolce Vita_Archeologia della passione” (Teatro Comunale Luciano Pavarotti, Modena, 19 ottobre ore 21.30) nuova produzione della sua compagnia, e con “Deposizione e Crocifissione” (Teatro Comunale, Carpi, 10 e 11 ottobre ore 19.00 e 21.00, 12 ottobre ore 16.30 e 20.00), due dei 27 quadri del progetto ‘Vangelo secondo Matteo’.

Anche in questa edizione di Vie viene rivolta una particolare attenzione alle compagnie che lavorano in Emilia-Romagna. Debutta qui la nuova produzione Ert “La persecuzione e l’assassinio di Jean-Paul Marat rappresentati dagli internati dell’ospedale di Charenton sotto la guida del Marchese di Sade” (Arena del Sole, Bologna, dal 15 al 25 ottobre), in cui Nanni Garella prosegue il suo lavoro pluriennale con gli attori pazienti psichiatrici di Arte e Salute, che saranno in scena assieme allo stesso Garella ed alla attrice Laura Marinoni.

Il Teatro delle Albe è a Vie con la prima assoluta di “Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi”, dedicato alla figura di questa donna premio Nobel per la pace (Teatro Herberia, Rubiera, 24 ottobre ore 20.30 e il 25 alle 20.30).

Ancora: CollettivO CineticO con “Miniballetto n.” (Teatro delle Moline, Bologna, 17 ottobre ore 20.30, il 18 alle ore 21.00 e il 19 alle ore 18.30), Barokthegreat con “Victory Smoke” (Teatro delle Passioni, Modena, 21 e 22 ottobre ore 21.00) e Laminarie con “Proiezione verticale” (MAMbo, Bologna, 24 ottobre ore 21.30 e il 25 ore 16.30), un progetto speciale dedicato a Costantin Brancusi.

Vie ospita inoltre una tappa del progetto ‘Festival Focus Jelinek’, curato da Elena di Gioia che presenta tre produzioni: Un pezzo per Sport(Arena del Sole, Bologna, 23 ottobre ore 21.30, il 24 alle 18.00 e il 25 alle 21.30) di Andrea Adriatico; Teatrino Giullare con “Le amanti” (Pubblico. Il Teatro di Casalecchio di Reno, 11 ottobre ore 22.30 e il 12 alle 20.00) e “Nuvole.Casa” (Biblioteca Poletti, Modena, 24 ottobre ore 16.00, 17.20 e 18.40 e il 25 alle ore 15.00, 16.20 e 17.40) di Chiara Guidi, che sarà al festival anche con un altro lavoro in prima assoluta, “Macbeth su Macbeth su Macbeth” (Teatro Fabbri, Vignola, 18 ottobre ore 20.00 e il 19 alle ore 19.00).

Teatro delle Albe, Elena Bucci e Piccola Compagnia Dammacco firmano l’apertura di Vie 2014 con gli esiti dei laboratori realizzati con i cittadini di San Felice sul Panaro, Cavezzo, Novi di Modena e Rovereto sul Secchia, comuni segnati dal recente terremoto. La non-scuola del Teatro delle Albe arriva a Finale Emilia con “Corri Pinocchio!” (Teatro Tenda, Finale Emilia, 9 ottobre ore 18.00), Elena Bucci presenta “Danzare il tempo” (Biblioteca comunale, Cavezzo, 9 ottobre ore 21.30), mentre la Piccola Compagnia Dammacco propone “Un giorno perfetto” (Sala Arci Taverna, Novi di Modena, 9 ottobre ore 20.00). Claudio Longhi dirige gli allievi del corso di formazione ‘Raccontare il territorio’ in tre esiti laboratoriali: “PolisSaccaridi” (Biblioteca Comunale, Finale Emilia, 24 ottobre ore 18.00 e il 25 alle ore 18.30), “S.i.l.o.s.” (Molino Ariani, San Felice sul Panaro, 24 ottobre ore 20.30 e il 25 alle ore 16.00) e “Mirandolandia” (Galleria La Fenice, Mirandola, 24 ottobre ore 22.45 e il 25 alle ore 21.00).

Prosegue la collaborazione con Node, il festival che Modena dedica all’incrocio tra musica e arti visive, tra cinema e nuove tecnologie. Presenta a Vie in prima nazionale il suo concerto “syn_” Ryoichi Kurokawa, artista giapponese di fama mondiale che si è distinto per le sue opere che assumono forme di installazioni, registrazioni e concerti (Teatro Storchi, Modena, 11 ottobre ore 23.00).

Informazioni su www.viefestivalmodena.com.

 

 
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]