Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Una sera al cinema: Steve Jobs

Danny Boyle (The Millionaire e 127 ore) alla regia e Aaron Sorkin (The social network) alla sceneggiatura ci propongono la seconda biografia di Steve Jobs, basata sul libro di Isaacson. Incasso facile o opera meritevole? Buona lettura.

jobs

La locandina

La programmazione di “Steve Jobs” nelle sale questo weekend su Trovacinema: Modena (città)Modena (provincia)Bologna (città)Bologna (provincia)Cento

La trama

Ripercorriamo il “dietro le quinte” della vita di Steve Jobs in tre anni fondamentali: 1984 (lancio del Macintosh), 1988 (lancio della workstation Next) e 1998 (lancio dell’iMac), ovvero dal lancio del primo Macintosh al rilancio di Apple grazie alla nuova famiglia di iMac. Problemi familiari, economici e di design si interporranno fra il sogno di un grande a artista e la realtà dei fatti, spesso volutamente ignorata da Jobs a causa del suo campo di distorsione della realtà.

Silenzio in sala

Seppur Ashton Kutcher avesse una notevole somiglianza con Jobs da giovane direi che il film in cui era protagonista nel 2013 (Jobs, ricordate?) non è stato una cosa sconvolgente, anzi una volta a casa mi sono rivisto I pirati di Silicon Valley con Noah Wyle, un film documentario per la TV che ho sempre amato.

Michael Fassbender è riuscito a cogliere e a percepire l’identità di Jobs, rappresentandolo in modo credibile anche dal lato umano: ha mostrato l’anima di un uomo smarrito sul finale, una persona che essendo stata rifiutata da piccola voleva fare lo stesso con la figlia Lisa. Certo, il 94% delle possibilità che lui fosse il padre non è il 100% ma si avvicina abbastanza, inoltre bisogna considerare il legame affettivo che si stava instaurando negli anni.
Questa sua natura ossessiva per il dettaglio, la ricerca del design, della perfezione delle linee semplici è stato il suo mantra, dato probabilmente dal fatto che gli mancava qualcosa, dalla fame di voler dimostrare che era il migliore e punto. Dall’ossessione di voler cambiare il mondo, un computer alla volta.

Quando Steve Jobs era ancora alla guida di Apple i conflitti nati tra i due team (Lisa e Macintosh) generavano scontri e discussioni che peggioravano il clima, anziché portare ad un ambiente stimolante per la creazione di un nuovo prodotto vincente.

“Le persone non sanno quello che vogliono fino a quando non se lo trovano davanti”: vero, molti di noi non sanno di volere una cosa fino a quando non viene loro proposta, però le ricerche di mercato, gli studi di settore e i benchmark servono. Il genio di Steve Jobs, ribelle-anticonformista e incontrollabile, gli costò il posto negli anni ’80: era come una Ferrari fuori controllo, sbandava e cozzava contro tutti i guardrail della nazione.
Le prove che supportano questa tesi sono il Mac 128k, lanciato ad un prezzo troppo alto (30.000 macchine vendute a fronte di 1 milione previste): fortunatamente nella versione 512k le cose andarono meglio (il Fat Mac). Dicono che spesso non si impara dai propri errori ed è vero: con Next fece la stessa cosa, una workstation per il settore educational costosissima (versione completa 12.000 dollari a macchina) seppur ben disegnata.
Le scuole preferirono computer anonimi ma con costi nettamente inferiori, puntando sulla quantità piuttosto che sul buon design.
Addirittura Next non aveva ancora un sistema operativo, ma un prodotto allo stato grezzo.

Nel 1998 con l’iMac, forte dei due fallimenti precedenti, finalmente il prodotto che tutti stavano aspettando: un Mac con un design rivoluzionario, colorato e trasparente, con linee morbide e una maniglia posteriore per tirarlo subito fuori dalla scatola, attaccare il cavo di alimentazione e accenderlo. Computer pronto out-of-the-box.

Accantonando per un attimo il settore commerciale nella vita privata vediamo i problemi con Lisa, che Jobs arrivò a rinnegarla per tanti anni, inventandosi addirittura un acronimo (Local Integrated System Architecture) per non dover ammettere che era il nome di sua figlia. La mamma di Lisa aveva qualche problema nel gestire le finanze e vediamo Lisa occuparsi di sua madre, nonostante sia una giovane 40enne.
E molti di questi problemi venivano a galla proprio prima delle presentazioni e dei lanci di grandi prodotti, costringendo Jobs a fare i conti con una realtà che voleva rifiutare.

Concludendo

Una vita costellata da fantasmi importanti che affollavano la vita di Jobs, fantasmi con cui doveva far conti tutti i giorni e rimorsi per scelte prese magari con leggerezza, date dall’ebbrezza del successo e dalla gioventù. Verso la fine del film vedremo un Jobs più maturo, calmo e più incline ad aprire le porte anziché bruciare e radere al suolo muri e barriere.

Fotografia notevole, musiche d’atmosfera ben calibrate, il ritratto di un uomo complesso basato sulla biografia ufficiale di Isaacson: merita sicuramente una visione.

Voto: 7,5/10

footer_marco

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto
Consigli di salute
Carie: un nemico silenzioso che può causare gravi malattie al cuore e ad altri organi
L’igiene orale? È più importante di quanto si possa immaginare. leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: il Fractional Management
Il Fractional Manager non è che un Temporary Manager che in taluni casi opera part time.leggi tutto
Glocal
La parola ai manager: TEMPORARY MANAGEMENT, una opportunità per le PMI
Si può definire il TM come un manager a cui viene affidata la gestione temporanea di un determinato progetto, lavorando con un mandato operativo e integrandosi con la proprietà aziendale.leggi tutto
Consigli di salute
Insulino resistenza e alimentazione, il parere della dottoressa Federica Felicioni
L’invecchiamento stesso può predisporre alla insulino-resistenza con il conseguente aumento della glicemia.leggi tutto
Eco sisma bonus, tutto quel che bisogna sapere
Lo studio dell'architetto Malaguti di Concordia ci aiuta a capire cosa bisogna fare per ottenerlo.leggi tutto
Consigli di salute
Stress da rientro? L'alimentazione può dare una mano
Un’ importante strategia che consente di aumentare il livello di serotonina è effettuare un’attività fisica regolareleggi tutto
Consigli di salute
Il rapporto tra denti e postura
Prima si va dal dentista, meglio è: sarà più semplice correggere un allineamento irregolare delle arcate e, quindi, un eventuale difetto della postura.leggi tutto
Glocal
Sud Italia in profonda crisi: cresce il divario tra Nord e Sud
Nel rapporto Svimez sul Mezzogiorno italiano, si delinea un quadro socio-economico sconcertante, a causa soprattutto della ormai consolidata incapacità delle istituzioni locali di erogare servizi che vadano verso il benessere di imprese e cittadini, e con una sempre maggiore presenza delle varie mafie locali all’interno delle istituzioni stesse.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Nido gigante al cimitero di Cavezzo, il web si mobilita e sentenzia: sono vespulae germanicae
    Personale della ditta che ha in gestione le operazioni cimiteriali ha già provveduto a metterlo in sicurezza e rimuoverlo[...]
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    A Gorghetto pescato un pesce siluro di oltre 2 metri
    Una volta fatta la foto di rito il pesce siluro è stato liberato[...]
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    La piena del Panaro vista dal drone - FOTO E VIDEO
    l Consorzio Bonifica Burana ha mandato in volo un drone per riprendere le immagini dell'ultima storica ondata di piena[...]
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    A Medolla la parrocchia di Villafranca fa scuola: è la più seguita d'Europa su Instagram
    Ha oltre 1200 fan digitali, niente male per una piattaforma web dove spopolano balletti e influencers, ricette e panorami [...]
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    Alla Acetum Cavezzo 200 dipendenti a scuola di sicurezza
    In occasione del primo Safety day dell'azienda prima produttrice di balsamico al mondo[...]
    Un novembre caldo e con tanta, tanta pioggia. E' nuovo record
    Un novembre caldo e con tanta, tanta pioggia. E' nuovo record
    Più di metà della pioggia del 2019 è caduta nei soli due mesi di maggio e di novembre[...]
    Voleva le caramelle e scappa di casa a 3 anni
    Voleva le caramelle e scappa di casa a 3 anni
    E' stata trovata al supermercato, in ciabatte e pigiama, che girovagava tra le corsie[...]
    Senza assicurazione, senza revisione e senza patente. E con l'hashish in tasca
    Senza assicurazione, senza revisione e senza patente. E con l'hashish in tasca
    Un 32enne modenese è stato fermato perchè con la sua Peugeot 207 eseguiva manovre sospette[...]
    Cantando di draghi e fantasy, l'Ensemble Augusta di Mirandola premiato al Lucca Comics & Games
    Cantando di draghi e fantasy, l'Ensemble Augusta di Mirandola premiato al Lucca Comics & Games
    Nella prestigiosa gara musicale dedicata al repertorio di colonne sonore Fantasy e sigle di cartoni animati [...]
    Il Comune di Mirandola patrocina il convegno... sull'ospedale di Carpi
    Il Comune di Mirandola patrocina il convegno... sull'ospedale di Carpi
    Non è una sclelta di prammatica: dare o no il patrocinio, specie fuori dai propri confini, è un segnale politico, un endorsement[...]