Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

A Baggiovara, uno studio sulle molecole che controllano gli attacchi di epilessia

Uno studio condotto all’Ospedale Civile di Baggiovara, in collaborazione con ricercatori Unimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – ha identificato per la prima volta la presenza di una riduzione significativa di molecole anticonvulsivanti prodotte dal tessuto cerebrale, appartenenti alla famiglia dei neurosteroidi, ed è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Epilepsia, edita dalla Lega Internazionale Contro l’Epilessia. Lo studio potrebbe costituire motivo per adottare nuove terapie mirate alla cura dello stato di male epilettico, grazie alla disponibilità di farmaci steroidei che fungono da precursori delle molecole che sono risultate diminuite in questa grave patologia neurologica.

 

Ricercatori dei Dipartimenti di Neuroscienze e di Medicina di Laboratorio ed Anatomia Patologica, in collaborazione con ricercatori Unimore dei Dipartimenti di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze e di Scienze della Vita, hanno pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Epilepsianel mese di febbraio uno studio dedicato alla determinazione delle molecole denominate allopregnanolone, pregnanolone e pregnenolone solfato, steroidi prodotti nel tessuto cerebrale per modificazione del colesterolo, i quali hanno la proprietà di regolare l’insorgenza e la ricorrenza delle crisi epilettiche. Tali molecole sono state caratterizzate nel liquido cefalorachidiano ottenuto da pazienti affetti da stato di male epilettico, una gravissima patologia neurologica che richiede interventi terapeutici immediati per poter salvare la vita dei pazienti che ne siano affetti. 

 

La ricerca, realizzata grazie a un finanzi­amento del Ministero della Salute nell’ambito del programma di Ricerca Finalizzata del 2011-2012, è stata coordinata dal prof. Giuseppe Biagini del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze, e realizzata grazie all’attività clinica del dott. Stefano Meletti, responsabile del Centro per le Epilessie del Dipartimento di Neuroscienze diretto dal prof. Paolo Frigio Nichelli dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, e dal dott. Tommaso Trenti, direttore del Dipartimento di Medicina di Laboratorio ed Anatomia Patologica Ausl Modena.

 

Lo studio dal titolo “Decreased allopregnanolone levels in cerebrospinal fluid obtained during status epilepticus [Diminuzione dei livelli di allopregnanolone nel liquido cefalorachidiano ottenuto durante lo stato di male epilettico]” fornisce nuovi elementi utili alla comprensione dei meccanismi responsabili della inadeguata risposta ai farmaci durante lo stato di male epilettico, una condizione che comporta un grave rischio per la vita dei pazienti che ne siano colpiti. In prospettiva, i risultati dello studio indicano che l’impiego di farmaci in grado di sopperire alla riduzione degli steroidi allopregnanolone e pregnanolone, i quali hanno un’azione anticonvulsivante, potrebbe rivelarsi una soluzione valida per determinare la cessazione delle crisi epilettiche protratte che caratterizzano lo stato di male.

 

Inoltre, le cause alla base dell’insorgere di uno stato di male epilettico sono poco note. La riduzione degli steroidi allopregnanolone e pregnanolone potrebbe costituire un evento preesistente allo stato di male epilettico e, forse, contribuire alla sua insorgenza. Sebbene sia necessario approfondire lo studio di questo fenomeno per comprenderne l’effettiva importanza, uno sbilanciamento fra eccitazione, promossa dallo steroide pregnenolone solfato che resta invariato nel liquido cefalorachidiano dei pazienti studiati, ed inibizione, questa tendenzialmente potenziata dagli steroidi allopregnanolone e pregnanolone che, però, sono diminuiti, potrebbe essere l’elemento critico per il quale lo stato di male epilettico si innesca in alcuni pazienti e non in altri.

 

I nostri risultati – commenta il dott. Tommaso Trenti dell’AUSL di Modena – indicano che tecniche sofisticate di separazione ed identificazione degli steroidi misurati nel liquido cefalorachidiano, come quelle realizzate per il nostro studio dalle dott. sse Chiara Lucchi e Cecilia Rustichelli, consentono l’identificazione di importanti difetti nel metabolismo del tessuto nervoso che possono predisporre allo sviluppo di gravi patologie neurologiche, come lo stato di male epilettico”.

 

Sono dati – aggiunge il prof. Giuseppe Biagini di Unimore – che aprono nuove prospettive sia per lo studio fisiopatologico dello stato di male epilettico sia per identificare nuovi bersagli farmacologici in questa gravissima emergenza neurologica ed in altre situazioni correlate; penso in particolare al caso dell’epilessia farmaco-resistente del lobo temporale”.

 

Primo autore del lavoro è il dott. Stefano Meletti, giovane ricercatore partito da Bologna, dove ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia, la specializzazione in Neurologia ed il dottorato in Fisiologia e Fisiopatologia Applicata, sotto la supervisione del prof. Carlo Alberto Tassinari, e che da vari anni lavora presso Unimore.

 

 

Referenze

Titolo: “Decreased allopregnanolone levels in cerebrospinal fluid obtained during status epilepticus” Epilepsia. 2017 Feb;58(2):e16-e20. doi: 10.1111/epi.13625

Autori: Meletti S, Lucchi C, Monti G, Giovannini G, Bedin R, Trenti T, Rustichelli C, Biagini G.

 

Giuseppe Biagini

Professore Associato di Fisiologia presso il Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze di Unimore. Attualmente coordinatore del Corso di Dottorato di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale, dirige il Laboratorio di Epilettologia Sperimentale. Ha pubblicato 90 articoli scientifici su riviste internazionali, vari capitoli di libro ed altri articoli su riviste scientifiche nazionali.

 

Stefano Meletti

Neurologo ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Attualmente dirige il Centro per le Epilessie dell’Ospedale Civile di Baggiovara, accreditato come centro medico avanzato dalla Lega Italiana Contro le Epilessie. Ha pubblicato 94 articoli scientifici su riviste internazionali, vari capitoli di libro ed altri articoli su riviste scientifiche nazionali.

 

Tommaso Trenti

Direttore del Dipartimento Interaziendale Integrato di Medicina di Laboratorio e Anatomia Patologica è responsabile della struttura Complessa di Medicina di Laboratorio. E’ attualmente segretario della Società Italiana di Biochimica Clinica e Medicina di Laboratorio. Autore di oltre 100 articoli scientifici su riviste internazionali ha curato l’edizioni di libri e articoli scientifici di carattere nazionale.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    L'animale è stato preso e curato dai volontari de Il Pettirosso[...]
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    Pare ce ne siano in circolazione soltanto due esemplari.[...]
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    Coinvolge 4 palazzine , 30 famiglie,4 scaffali e 156 libri divisi in 4 gruppi (39 libri per palazzina).[...]
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    E' l’opera in vetro di Murano installata nell’anello centrale verde della rotatoria tra via Nuova Estense e via Vignolese.[...]
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Il sito che verrà aggiornato periodicamente, è ricco di immagini suggestive e si sviluppa in cinque aree tematiche - conosci, esplora, gusto, shopping e agenda - che rendono intuitiva la ricerca dei contenuti.[...]
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    A sostegno di tutti i bambini cardiopatici congeniti e del personale medico ospedaliero che sta lottando contro il Covid.[...]
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Si guarda alla bella stagione nella città dei Pico con la tracciatura ed installazione delle indicazioni, avvenuta nei giorni scorsi di tre percorsi ciclabili di varia lunghezza, per appassionati, ma pure per semplici cicloamatori e per le famiglie.[...]
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    L’audiolibro ha scalato le classifiche nazionali di podcast di racconti per bambini contando 30mila riproduzioni su Youtube e altre sette piattaforme streaming[...]
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    L'associazione si è presentata pubblicamente con un evento online sabato 20 marzo[...]