Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Conoscevi Carla Gozzi? Aiutaci a onorarne la memoria nel ricordo della Strage di Bologna

Anche la Bassa ha pagato il suo tributo di sangue nella Strage di Bologna, quel terribile 2 agosto quando una bomba fascista strappò la vita a 85 persone, ferendone più di 200, tra i deceduti c’era anche Carla Gozzi, una nostra concittadina di Concordia sulla Secchia, cui il Comune intitolò una via nel 1982.
Si torna a parlare di lei perchè il prossimo 2 agosto, per ricordare la strage della Stazione di Bologna del 1980, 85 narratori racconteranno le 85 vittime in 85 punti della città.

L’iniziativa si chiama Cantiere 2 Agosto ed è patrocinata dal Comune di Bologna, dalla Regione Emilia-Romagna e dall’Università.

Gli 85 narratori scriveranno ciascuno il proprio racconto, con l’assistenza della storica Cinzia Venturoli e la supervisione del regista Matteo Belli.

Ogni racconto, della durata di circa 5 minuti, sarà ripetuto 12 volte fra le 12 e le 24 del 2 agosto 2017 e sarà anche una prova di resistenza per i narratori.

La storia di Carla Gozzi sarà raccontata da Paolo Rocca, che adesso è alla ricerca di testimoni e amici della ragazza per costruire il racconto da diffondere

“Per tenere viva la memoria  – spiega Rocca – non raccontiamo l’atto di terrorismo, le sue ragioni, la vicenda politico-giudiziaria, ma raccontiamo le storie delle vittime. Spesso si dice “vittime innocenti” per significare che le vittime non sono bersagli politici particolari, non sono il “nemico” individuabile dei terroristi, sono persone che casualmente sono presenti nel luogo e nel momento che i terroristi hanno scelto per compiere il loro atto. Luogo e momento che sul piano simbolico e sul piano reale sono stati scelti per massimizzare l’effetto, in termini di numero di persone uccise e ferite, e perché Bologna in quel momento storico è la città simbolo del nemico dei terroristi “neri”, la patria di quello che, a torto o a ragione, veniva ritenuto il “comunismo italiano”. Le persone presenti quel giorno in una grande stazione come Bologna ovviamente provengono da molte parti d’Italia e d’Europa: sabato 2 agosto è una giornata di “esodo” per le vacanze. Siccome vogliamo raccontare l’atto terroristico tramite i suoi effetti, la morte atroce di 85 persone e il ferimento di altre 200, ci concentriamo su di loro”.

Articolo del Resto del Carlino dell’epoca

Carla Gozzi si trova alle 10,25 del 2 agosto 1980 nella Stazione di Bologna perché sta partendo per le vacanze con il fidanzato Umberto Lugli, un carpigiano, anche lui morì sotto la bomba. La scelta del treno è probabilmente dovuta alla meta, le isole Tremiti, dove non si accede con l’auto.

Come tutte le altre vittime, Carla Gozzi è una persona comune, di cui non sappiamo molto, se non che viveva a Concordia sulla Secchia insieme ai genitori. Aveva 36 anni ed era la più giovane di 3 fratelli. I suoi fratelli, tuttora viventi, non abitano più a Concordia e non desiderano essere contattati, per cui per poter raccontare la storia di Carla è necessario raccogliere la testimonianza di persone che l’hanno conosciuta.

Sappiamo che Carla trovò lavoro come segretaria subito dopo la fine della scuola a circa 20 anni e che nel 1980 lavorava come impiegata per il maglificio Elisabeth, una azienda che si trovava a Concordia, fino a pochi anni fa, e che apparteneva alla famiglia Mambrini

Nella costruzione del racconto naturalmente si dovranno dire soltanto cose della cui veridicità si è certi, per cui il narratore vorrebbe parlare con qualcuno che l’abbia conosciuta tra il 1964 e il 1980, sia per motivi di lavoro sia per altri motivi.

Chi abbia notizie e voglia rendere una testimonianza, è pregato di prendere contatto con Paolo Rocca al 347/0709694 o all’indirizzo mail paolorocca1954@gmail.com.

E’ importante farsi avanti. E’ importante condividere il proprio ricordo di Carla. Per farla rivivere almeno nelle parole, per onorarne la memoria nel migliore dei modi.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto
Glocal
Covid-19: call di Civic Action per le migliori pratiche di senso civico
Civic Action va alla ricerca di tutte quelle esperienze e pratiche che hanno il potenziale per svilupparsi anche dopo l’emergenza, per costituire la base di un nuovo e più robusto tessuto civico.leggi tutto
Glocal
Quali Paesi danno il meglio nella lotta al Covid-19
Una ricerca realizzata da ECV, classifica gli Stati colpiti dal virus in tre categorie: Winning (vincenti), Nearly there (quasi arrivati) e Need action (bisogno di azione).leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protetteleggi tutto
Glocal
Covid-19: i provvedimenti dell'UE per il rilancio dell'economia
La Commissione europea ha predisposto un piano che non ha precedenti: oltre 1.000 miliardi di euro per assistere imprese e famiglie nel contrasto al Covid19.leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienzaleggi tutto
Glocal
Covid19: i Paesi con la migliore Sanità al mondo
La pandemia del virus Covid19 sta mettendo in crisi Paesi che vantano sistemi sanitari considerati tra i più eccellenti e performanti del mondo.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - L'autismo ai tempi del Coronavirus
    Intervista a Cristina, mamma di Francesco e Lorenzo.[...]

    Curiosità

    Attenzione a cliccare ripetutamente la conferma del pagamento on line, potresti acquistare 28 Tesla per sbaglio
    Attenzione a cliccare ripetutamente la conferma del pagamento on line, potresti acquistare 28 Tesla per sbaglio
    E’ accaduto in Germania. L'importo totale raggiunto dall'ordinazione dell'uomo è stato di 1,4 milioni di euro[...]
    A Gavello i volontari fanno belle le aiuole spartitraffico
    A Gavello i volontari fanno belle le aiuole spartitraffico
    Nella frazione di Mirandola sono i cittadini che si occupano delle aiuole in strada, con risultati davvero a livello professionale.[...]
    San Zenone e Finale Emilia, la storia del Santo che si festeggia il 9 luglio
    San Zenone e Finale Emilia, la storia del Santo che si festeggia il 9 luglio
    Dei diversi santi che portano lo stesso nome, il nostro è il tribuno romano martirizzato a Roma sotto Diocleziano[...]
    Per il lockdown in Emilia la cultura ha un profondo rosso di 45 milioni di euro
    Per il lockdown in Emilia la cultura ha un profondo rosso di 45 milioni di euro
    Annullati 3.198 spettacoli di prosa, circo, performance, 26 festival e rassegne di spettacolo dal vivo, 910 appuntamenti musicali, 2.045 eventi in biblioteche e archivi[...]
    Policlinico di Modena, una gravissima presentazione clinica di tumore del sangue si cura senza trasfusioni
    Policlinico di Modena, una gravissima presentazione clinica di tumore del sangue si cura senza trasfusioni
    La medicina “bloodless” (ovvero “senza sangue”) è sempre più diffusa. E può salvare la vita anche a chi è malato di leucemia[...]
    "Non abbattete le scuole di Finale". La protesta corre sul web con le foto dei vecchi alunni
    "Non abbattete le scuole di Finale". La protesta corre sul web con le foto dei vecchi alunni
    Ruspe sullo storico stabile dell’ingegnere finalese Umberto Pincelli per farci un parcheggio: è il progetto del Comune[...]
    Addio all'architetto Tiziano Lugli, progettò la sede del Comune di Bastiglia
    Addio all'architetto Tiziano Lugli, progettò la sede del Comune di Bastiglia
    Fu opera giovanile del noto urbanista modenese, ispirata a Ville Savoye di Le Corbusier[...]
    Ritrovamento hot durante la pulizia degli argini a Finale. Tra i rifiuti spunta una bambola gonfiabile
    Ritrovamento hot durante la pulizia degli argini a Finale. Tra i rifiuti spunta una bambola gonfiabile
    E' stata tanta la sorpesa -mista anche a un bel po' di schifo - dei volontari  di Mani pulite che l'altro giorno stavano raccogliendo i rifiuti lasciati in giro per il paese dai maleducati.[...]