Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

La nuova rivoluzione industriale

Occorre andare indietro di quasi trent’anni per assistere al grande salto dell’industria manifatturiera europea: qui si produceva infatti oltre il 40% del valore aggiunto generato dal comparto manifatturiero.
Erano gli anni della robotizzazione dei processi industriali, con i primi vagiti dell’interconnessione digitale.
Secondo l’UNIDO, l’Agenzia delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale, il Nordamerica e l’Asia rappresentavano rispettivamente il 23% ed il 28% dell’intero comparto.

INDUSTRIA 4.0

Oggi la situazione è notevolmente cambiata: in un quarto di secolo l’Europa ha perso il 13,2% del valore aggiunto; ora la parte del leone la fa l’Asia, che rappresenta il 44,6% del valore aggiunto prodotto dal manifatturiero nel mondo. L’America del Nord, l’altro grande polo produttivo del pianeta, grazie soprattutto a significativi investimenti in Ricerca & Sviluppo, ha saputo dimostrare, a differenza dell’Europa, una certa tenuta: in venticinque anni ha perso poco più del 2%.

In Italia, sempre in pauroso ritardo rispetto agli altri paesi, si parla di Industria 4.0. Per l’appunto, se ne parla. Le misure approntate dal Governo per incentivare le imprese ad investire nelle nuove tecnologie (quali?) riguardano solo “timide” agevolazioni fiscali, per ottenere le quali, spesso, occorre entrare in impervi percorsi burocratici poco chiari che hanno come risultato finale, la mancata adesione da parte delle nostre imprese.

DISOCCUPAZIONE E MODELLI ECONOMICI

Israele, con un tasso di disoccupazione del 5,8%, un’economia sviluppata in vari settori e che vanta il più alto tasso di investimento in ricerca e sviluppo per PIL al mondo, ha addirittura elaborato un modello economico approntato sulla conoscenza. Noi facciamo chiacchere, organizziamo convegni, diamo lavoro a ricercatori ed universitari perché ci raccontino quali modelli imprenditoriali innovativi (non) possiamo assolutamente applicare, mentre i lontani israeliani investono pesantemente e realmente (senza chiacchere) sul personale qualificato, ritenendo gli “almost fifty” una risorsa, e non un peso sociale.

In Italia la situazione è ben diversa. I disoccupati “senior”, quelli che hanno perso il posto di lavoro dopo aver oltrepassato la soglia dei 50 anni, rappresentano un problema che è andato peggiorando negli anni della crisi: oggi ne fanno parte quasi 500mila lavoratori, in prevalenza uomini (61%), con una crescita record nel giro di dieci anni, +225%, che ha più che triplicato i 150mila del 2006. Non solo i giovani, dunque, hanno pagato il conto salato della crisi.

LA POLITICA

E la politica quali ricette ha offerto al Paese per risolvere, con un piano di medio/lungo periodo, la situazione?
Già la politica. Ormai assorta più a combattere per la propria autolegittimazione che a preoccuparsi dello stato di salute del Paese, dal punto di vista del mercato del lavoro, ha puntato soprattutto sull’aumento della precarizzazione dei lavoratori. Fenomeno che un tempo interessava soprattutto i giovani, ma che oggi vede interessare l’intera popolazione lavorativa, con particolare attenzione verso la fascia sopracitata degli “over fifty”. Gli altri, coloro che un lavoro ce l’hanno, non è che stiano molto meglio: l’aumento del costo del lavoro, i compensi più bassi d’Europa e la diminuzione del welfare non ci rende una popolazione particolarmente ricca e felice. E questo incide molto sulla produttività complessiva del Paese (che tra parentesi è una delle più basse tra i Paesi a capitalismo avanzato).

La vera nuova rivoluzione industriale/digitale interessa i Paesi asiatici. Troppo facile risolvere la questione con la solita “solfa” del basso costo del lavoro. Non è quello il problema. Si tratta di ben altro. Ne è una prova Israele. Efficienza, idee chiare, competenza, controllo, innovazione, stato presente. E’ questo su cui stanno puntando i Paesi asiatici. Se continuiamo così, la possibilità di attingere ad un bacino di lavoratori a basso costo (vedi alla voce immigrazione) sarà l’unica possibilità, per le nostre imprese, per essere competitive.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Allianz Risk Barometer 2020: la minaccia informatica il principale rischio per le aziende
Il 9° sondaggio annuale di Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS) sui principali rischi aziendali evidenzia come i rischi informatici siano diventati più pericolosi e costosi per le aziende e spesso si traducono in cause legali e contenziosileggi tutto
Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Un Social Market attivo da sei anni, tra grandi traguardi e sfide future[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Giovanni Carlo Rossi venne internato nei lager nazisti durante la Seconda guerra mondiale.[...]
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Lo studio è del gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienze della Vita di Unversità di Modena e Reggio Emilia[...]
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    A pensarci bene, a trovare i frammenti della stella cadente per puro caso non poteva che essere lui, che è una persona speciale, fuori dal comune. [...]
    Il sito del Castello dei Pico? Ora è diventata una pagina pornografica
    Il sito del Castello dei Pico? Ora è diventata una pagina pornografica
    Il link viene rilanciato da tante pagine istituzionali che rimandano a esplicite immagini di sesso e a organi riproduttivi in bella vista. [...]