Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

L’importanza della responsabilità civile automobilistica

di Elisa Bortolazzi*

La legge numero 990 del 1969 spesso è guardata con sfavore dal proprietario di un veicolo circolante su pubbliche vie ovvero di un natante che naviga in acque non private perché obbliga il primo a stipulare una polizza assicurativa in materia di responsabilità civile automobilistica. Oggi, purtroppo, a causa della crisi economica spesso il contratto assicurativo viene considerato un qualcosa di superfluo perché molti automobilisti confidano ciecamente nelle proprie abilità da automobilista modello e, di conseguenza, ritengono inutile sottoscrivere una polizza assicurativa. Tale assunto è da ritenersi scorretto sotto un duplice profilo: anche il conducente più esperto può sbagliare, nonostante il rispetto letterale del Codice della Strada, perché nell’ambito della circolazione stradale vige il principio temperato di precauzione; inoltre non va dimenticato che la polizza assicurativa svolge anche una funzione solidaristica. Se colui che cagiona un sinistro stradale dovesse risarcire col proprio patrimonio l’entità dei danni provocati, ciò sarebbe impossibile perché la ricchezza della persona fisica, solitamente, è nettamente inferiore rispetto ai costi derivanti dalla verificazione dell’evento lesivo; da tale premessa si deduce l’importanza del lavoro dell’attuario il quale suddivide i rischi inerenti alla circolazione stradale in categorie e, cosi facendo, li spalma su tutti i soggetti appartenenti a quella determinata classe. Il risultato dell’operazione è duplice: l’importo del premio che l’assicurato deve elargire all’impresa assicuratrice è nettamente inferiore rispetto a quello che dovrebbe corrispondere alla vittima del sinistro stradale in relazione all’entità dei danni procuratogli; inoltre permette il meccanismo del cosiddetto ciclo invertito che consente alle imprese assicuratrici di essere maggiormente solvibili rispetto ad un “normale” creditore. In conclusione di questa breve introduzione si può dedurre come il contratto di assicurazione possa essere considerato un negozio giuridico appartenente al novero dei rapporti sinallagmatici e non rientrante in quelli aleatori  perché indipendentemente dal verificarsi o meno del sinistro stradale, a fronte del versamento del premio da parte dell’assicurato, l’impresa assicuratrice è gravata dal rischio di indennizzare l’eventuale e futura vittima del sinistro stradale; tale fenomeno in termini giuridici viene definito: manlevazione del rischio.

Il futuro contraente che desidera sottoscrivere una polizza assicurativa automobilistica, deve fornire ogni informazione atta a permettere alla compagnia assicurativa di profilare esattamente la situazione di rischio ed ogni precisazione deve essere fornita senza dolo o colpa grave; deve pagare il premio assicurativo: nel caso di primo versamento: se il contraente debole non paga entro le 24 del giorno di scadenza, l’assicurazione è sospesa sino alle 24 del giorno in cui è avvenuto il pagamento; se si tratta di pagamenti successivi al primo, la copertura assicurativa perdura per ulteriori quindici giorni a tutela del terzo vittima di un ipotetico sinistro stradale. Il futuro assicurato ha non solo doveri ma anche diritti: siccome è considerato contraente debole, ai sensi degli articoli 1341 e 1342  del Codice Civile, l’assicuratore deve far firmare singolarmente le clausole  quando queste aggravano in maniera evidente lo squilibrio tra le parti contrattuali; deve porre in evidenza mediante un carattere differenti le postille che non appartengono al formulario standard ma sono state predisposte tenendo conto della circostanza concreta; il contratto di assicurazione non è soggetto a proroga tacita: allo spirare della validità l’assicurato può recarsi presso un’altra compagnia assicurativa senza dover motivare la propria scelta e addirittura, nella maggioranza dei casi, senza preavviso.  

Elemento essenziale della polizza assicurativa è il massimale: l’ammontare entro il quale la compagnia d’assicurazione risarcisce, il cui superamento “chiama in causa” il patrimonio del danneggiante.  Spesso nei contratti vengono inserite clausole con l’obiettivo di distogliere il guidatore dal commettere illeciti stradali, tra le quali si possono annoverare: lo scoperto e la franchigia. Il primo si concretizza in una percentuale di danno, previamente individuata, che rimane sempre comunque a carico del cliente, la seconda, invece, è una cifra fissa di danno che rimane in  capo all’assicurato.

In conclusione il pagamento del premio assicurativo non è da intendere quale onere inutile, ma come una forma di tutela molteplice: l’assicurato ha la garanzia che pagato il premio, se commetterà un sinistro, non vedrà diminuire, salvo il superamento del limite del massimale, il proprio patrimonio; mentre per quanto concerne il terzo vittima del sinistro stradale ha la certezza che il suo debito originante dal fatto illecito, verrà risarcito da un creditore solido.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Allianz Risk Barometer 2020: la minaccia informatica il principale rischio per le aziende
Il 9° sondaggio annuale di Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS) sui principali rischi aziendali evidenzia come i rischi informatici siano diventati più pericolosi e costosi per le aziende e spesso si traducono in cause legali e contenziosileggi tutto
Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Davide Poluzzi e Simone Solieri hanno sfidato pioggia e vento[...]
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Un Social Market attivo da sei anni, tra grandi traguardi e sfide future[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Giovanni Carlo Rossi venne internato nei lager nazisti durante la Seconda guerra mondiale.[...]
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Lo studio è del gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienze della Vita di Unversità di Modena e Reggio Emilia[...]
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    A pensarci bene, a trovare i frammenti della stella cadente per puro caso non poteva che essere lui, che è una persona speciale, fuori dal comune. [...]