Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Nuove trivellazioni, il caso arriva in parlamento

Sul tema della nuova concessione per trivellazioni data alla Aleanna per la zona Fantozza che copra un’area a cavallo tra la Bassa e il reggiano, è stata depositata una interrogazione a risposta scritta dal parlamentare di Sinistra Italiana Giovanni Paglia. Ecco il testo

Al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro dello sviluppo economico –
Per sapere –
La statunitense Aleanna Resources, forte di un permesso ottenuto dal MISE e poi successivamente autorizzata dalla Regione Emilia Romagna, avrebbe intenzione di procedere con l’esecuzione di sondaggi per la ricerca di idrocarburi (petrolio, metano e butano) nel sottosuolo di un’area denominata “Fantozza” che si estende per 102,3 chilometri quadrati tra i comuni di Guastalla, Novellara, Campagnola, Fabbrico, Reggiolo, Rolo, Rio Saliceto (RE) e, per una parte più limitata, di Novi e Carpi nel modenese;
Detti sondaggi preventivi dovrebbero avvenire mediante operazioni di “rilievo sismico tridimensionale” con uso di vibratori meccanici;
La Regione Emilia Romagna, dopo avere in un primo momento sospeso il progetto, ne ha certificato la fattibilità nel corso del 2016 sbloccando l’iter, tanto che rappresentanti della società statunitense si sono già messi in contatto con gli agricoltori proprietari dei fondi interessati, la maggior parte dei quali si è però dichiarata contraria tramite petizioni e prese di posizione sulla stampa locale;
Il Consiglio provinciale di Reggio Emilia ha approvato all’unanimità, nel marzo 2013, un ordine del giorno che afferma “la propria contrarietà a progetti di ricerca idrocarburi che prevedano nuove trivellazioni nelle zone interessate dal sisma del 2012”; diverse intenzioni e atti in questo senso sono stati portati avanti anche dall’Unione Comuni Bassa Reggiana e dall’Unione Comuni Pianura Reggiana; il Consiglio comunale di Novellara, sempre nel 2013, ha approvato all’unanimità una delibera che esprime gli stessi contenuti; il tutto sull’onda delle mobilitazioni promosse da associazioni e comitati, capaci di raccogliere oltre 4.000 firme di cittadini contrari, consegnate ad assessori e consiglieri regionali;
Alla mobilitazione odierna del mondo ambientalista, occorre aggiungere la persistente, diffusa e comprensibile preoccupazione della cittadinanza riguardo al tema più generale delle trivellazioni, in una zona che ricade nel cratere del terremoto del maggio 2012.
La zona in oggetto risulta essere già molto sfruttata; ricordiamo la presenza degli impianti petroliferi del Cavone (in esaurimento) tra i comuni di Novi, San Possidonio e Mirandola (Mo) nonché l’importante giacimento di gas metano compreso tra i comuni di Correggio, Rio Saliceto, Bagnolo e Campagnola (Re), individuato sin dal 1951; in particolare, nei decenni passati furono trivellati 52 pozzi a diverse profondità, alcuni dei quali rimasti in produzione fino al 2002, anche se la concessione scadeva nel 2017, perché risultava che “il livello maggiormente produttivo del campo” fosse esaurito; ciò nonostante, nel 2012 una società australiana (Po Valley) chiese di perforare il terreno di Correggio (anche allo scopo di effettuare prove di stoccaggio), suscitando la costituzione di un locale comitato No Triv e la «ferma contrarietà» del sindaco dell’epoca Marzio Iotti; il MISE, nei documenti emessi dall’Ufficio nazionale minerario per gli idrocarburi e le georisorse, ha dichiarato l’area correggese «sito non idoneo allo stoccaggio».
Gli stessi amministratori locali reggiani sembrano essere stati presi alla sprovvista tanto da avere richiesto un incontro ai rappresentanti di Aleanna Resources che si è concluso con una nota che predica cautela: “data la complessità dell’area, e la presenza di emergenze storiche, architettoniche e ambientali, i sindaci intendono procedere con un attento percorso di approfondimento e confronto sull’eventuale impatto delle ricerche, che necessariamente dovrà coinvolgere anche i cittadini”.
Non è chiaro il motivo per cui la Regione abbia ritenuto di dare il via libera a questo permesso, dati questi precedenti, né risulta sensata l’opportunità di operazioni del genere in una zona di alto pregio naturalistico e agricolo.
Chiede
Se non sia il caso di revocare il permesso, anche in ordine alle prossime ed eventuali nuove procedure di Valutazione d’impatto ambientale (Ambiente) e di concessione mineraria (MISE).

FIRMA
On. Giovanni Paglia – Sinistra Italiana

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    L'animale è stato preso e curato dai volontari de Il Pettirosso[...]
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    Pare ce ne siano in circolazione soltanto due esemplari.[...]
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    Coinvolge 4 palazzine , 30 famiglie,4 scaffali e 156 libri divisi in 4 gruppi (39 libri per palazzina).[...]
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    E' l’opera in vetro di Murano installata nell’anello centrale verde della rotatoria tra via Nuova Estense e via Vignolese.[...]
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Il sito che verrà aggiornato periodicamente, è ricco di immagini suggestive e si sviluppa in cinque aree tematiche - conosci, esplora, gusto, shopping e agenda - che rendono intuitiva la ricerca dei contenuti.[...]
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    A sostegno di tutti i bambini cardiopatici congeniti e del personale medico ospedaliero che sta lottando contro il Covid.[...]
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Si guarda alla bella stagione nella città dei Pico con la tracciatura ed installazione delle indicazioni, avvenuta nei giorni scorsi di tre percorsi ciclabili di varia lunghezza, per appassionati, ma pure per semplici cicloamatori e per le famiglie.[...]
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    L’audiolibro ha scalato le classifiche nazionali di podcast di racconti per bambini contando 30mila riproduzioni su Youtube e altre sette piattaforme streaming[...]
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    L'associazione si è presentata pubblicamente con un evento online sabato 20 marzo[...]