Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Nuovo reato di omicidio stradale, ecco come sta andando

di Elisa Bortolazzi*

La legge numero 41 del 2016 ha introdotto due nuovi reati all’interno del Codice Penale: il reato di omicidio stradale e quello di lesioni personali stradali. L’obiettivo delle legge è quello di diminuire le vittime della strada responsabilizzando l’intero “mondo della circolazione stradale”. Per sommi capi si può affermare che la novella legislativa prevede un inasprimento delle pene con una cornice edittale minima di due anni sino ad un massimo di diciotto anni con eventuali aggravanti che possono aumentare da un terzo fino a due terzi la pena

 Volendo essere pignoli si potrebbe sostenere che la” pirateria stradale” era già sanzionata mediante il reato di omissione di soccorso e quindi la fattispecie che prevede l’aggravio di pena nel caso in cui il conducente non presti soccorso può essere intesa quale applicazione pratica dell’omissione di soccorso.

Prendendo a riferimento i dati concreti si può evidenziare come gli incidenti mortali siano calati dal 2001 al 2014 mentre nel 2015 essi hanno ripreso ad aumentare. La prima causa di morte è data dalla velocità troppo elevata e dall’utilizzo dei dispositivi quale smartphone alla guida. Desiderando compiere un analisi incentrata a livello locale si può constatare come l’Emilia Romagna sia per cosi dire “contro corrente” rispetto al trend nazionale perché dal 2008 al 2015 si è registrata una progressiva diminuzione dei sinistri stradali dal 1998 al 2015 la diminuzione è stata di quasi seimila unità). Il dato preoccupante tanto in Emilia Romagna quanto nell’Italia in generale è l’aumento dei cosiddetti “pirati della strada”, solo in Emilia Romagna dal 1998 al 2015 si è registrato un aumento di circa settanta unità. Tale dato deve fare riflettere in quanto significa che gli utenti del mondo della strada non sono irrispettosi solamente delle norme giuridiche, ma anche del bene giuridico primario: la vita, ciò che sta venendo meno nella società odierna è il dovere di solidarietà il quale, invece, dovrebbe essere intrinseco in ogni “animale sociale” al di là delle eventuali conseguenze giuridiche successive al mancato adempimento. Queste sono state le ragioni che hanno spinto il legislatore a concepire l’introduzione dei nuovi reati stradali, grazie anche al contributo mediatico e a quello dell’Associazione Famigliari Vittime della Strada che, giustamente, chiedono giustizia. Interessante e soddisfacente allo stesso tempo, è vedere come le campagne di sensibilizzazione poste in essere dall’Osservatorio per l’Educazione Stradale della Regione Emilia Romagna abbia lavorato con profitto sostenendo variati progetti di sensibilizzazione per contrastare il triste fenomeno delle stragi stradali. Ad un anno dall’introduzione della legge numero 41 del 2016 non ci si può ancora ritenere soddisfatti in quanto il numero dei pirati della strada è in aumento forse a causa delle sanzioni ritenute sproporzionate rispetto al fatto commesso. Da tale assunto si deduce che alle volte sanzioni tacciate come eccessive possono ingenerare situazioni contrarie a quelle auspicate. In conclusione la soluzione migliore sarebbe quella di responsabilizzare tutti gli utenti della strada per permettere ad ognuno di comportarsi in maniera corretta e molte situazioni sarebbero risolte senza dover ricorrere al Diritto Penale che non sempre è in grado di dare la soluzione sperata e desiderata. E’ chiaro che gli incidenti stradali non possono essere completamente azzerati perché l’ambito della circolazione stradale è per sua natura rischioso, ma con prudenza e consapevolezza certe stragi potrebbero essere evitate.

 

*Elisa Bortolazzi è laureanda in Giurisprudenza

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Economia e coronavirus: come uscirne
Purtroppo le politiche che i governi hanno adottato per affrontare la pandemia e la crisi economica sono contraddittorie e rischiano un fallimento catastrofico a lungo termine.leggi tutto
Consigli di salute
Cosa fare per il mal di denti col coronavirus?
Dal dentista solo per necessità non rinviabili. Le indicazioni sono chiare, solo urgenze. leggi tutto
Consigli di salute
Alito pesante, le cause
La visita dello specialista potrebbe rilevare una carie o un ascesso dentale su cui potrà intervenireleggi tutto
Consigli di salute
L'igiene orale ai tempi del coronavirus
La pulizia dei denti per i bambini segue un metodo diverso rispetto al quello indicato per gli adulti.leggi tutto
Consigli di salute
Le funzioni dei denti
La loro funzione primaria è quella di masticare il cibo che mangiamo. Ma c'è anche altroleggi tutto
Glocal
Emergenza Coronavirus: Piano promozione Made in Italy 2020
Presentato presso la sede del Ministero degli Affari Esteri il nuovo Piano straordinario per la promozione del Made in Italy 2020.leggi tutto
Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModenaleggi tutto
Consigli di salute
Perdita dei denti, le conseguenze
Nelle persone adulte la perdita di un dente e la sua mancata sostituzione può essere un danno più grave di quello che si pensaleggi tutto
Glocal
Gli effetti del Coronavirus sull'economia
Secondo gli analisti l’impatto economico del Coronavirus sarà di molto superiore a quello della Sars: la sindrome del 2003 ebbe un impatto sul PIL cinese di 25,3 miliardi di dollari, il coronavirus ha già superato quota 40 miliardi in pochi giorni.leggi tutto
Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si puòleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disabilità e diritto al lavoro - "Non impariamo per la scuola, ma per la vita" Seneca
    Parliamo di formazione con Irina Sansò, responsabile di area presso ForModena[...]
    Disabilità e lavoro, la storia di Giulia di Concordia e della sua malattia rara
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]
    Disabilità e lavoro, intervista a Enrica Quaglio, manager risorse umane
    Integrare ed includere una risorsa diversamente abile con successo si può[...]

    Curiosità

    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    "Un grazie a chi ci aiuta": messaggio di sostegno per operatori sanitari con grazie@ausl.fe.it
    I messaggi verranno recapitati agli operatori e - raccolti in maniera sintetica – messi a disposizione dei cittadini[...]
    Salvataggio di un micino da parte dei Vigili del Fuoco di Mirandola
    Salvataggio di un micino da parte dei Vigili del Fuoco di Mirandola
    Dopo numerosi tentativi, gli uomini sono riusciti a convincere e a portare in salvo il micio[...]
    Coronavirus, su Fb il gruppo che abbraccia la regione Emilia-Romagna
    Coronavirus, su Fb il gruppo che abbraccia la regione Emilia-Romagna
    Il gruppo Facebook "Emilia-Romagna Responsabile" che riunisce migliaia di cittadini di tutta la regione, da Piacenza a Rimini[...]
    Costringe il cane all'ennesima passeggiatina per potere uscire, intervengono i Carabinieri
    Costringe il cane all'ennesima passeggiatina per potere uscire, intervengono i Carabinieri
    La situazione rasenta il reato di “maltrattamento di animali”[...]
    Chiamata per i bambini in linea: c'è da scrivere il "Vocabolario Illustrato della Lingua Italiana Scritta dai Ragazzi».
    Chiamata per i bambini in linea: c'è da scrivere il "Vocabolario Illustrato della Lingua Italiana Scritta dai Ragazzi».
    È un vocabolario, vero, con tantissime parole che invece di essere spiegate da eminenti professoresse e formidabili studiosi, saranno invece dai più piccoli[...]
    "Sono andato a comprare la droga", così si giustifica al controllo anti Coronavirus
    "Sono andato a comprare la droga", così si giustifica al controllo anti Coronavirus
    L'uomo, trovato in auto con dell'hashish, ha incassato tutta una serie di denunce[...]
    Emergenza Coronavirus: Prodi dà l'esempio, 'Corro in casa'
    Emergenza Coronavirus: Prodi dà l'esempio, 'Corro in casa'
    'Cerco di fare quello che mi viene chiesto, e anche di più'[...]
    Per i bambini sul web: il Pettirosso libera gli uccellini guariti in diretta Facebook
    Per i bambini sul web: il Pettirosso libera gli uccellini guariti in diretta Facebook
    Da sabato ogni due giorni racconteranno la storia di un a nimale ospite al Centro, così si potranno gli animali selvatici italiani t:asso, istrice, poiana, caprioli, e tanti altri [...]
    Fare immersioni ai tempi del Coronavirus, la sfida degli apneisti della Bassa
    Fare immersioni ai tempi del Coronavirus, la sfida degli apneisti della Bassa
    e' tutta la web la challenge che permette di non perdere la mano con le immersioni in acqua[...]