Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Nuovo reato di omicidio stradale, ecco come sta andando

di Elisa Bortolazzi*

La legge numero 41 del 2016 ha introdotto due nuovi reati all’interno del Codice Penale: il reato di omicidio stradale e quello di lesioni personali stradali. L’obiettivo delle legge è quello di diminuire le vittime della strada responsabilizzando l’intero “mondo della circolazione stradale”. Per sommi capi si può affermare che la novella legislativa prevede un inasprimento delle pene con una cornice edittale minima di due anni sino ad un massimo di diciotto anni con eventuali aggravanti che possono aumentare da un terzo fino a due terzi la pena

 Volendo essere pignoli si potrebbe sostenere che la” pirateria stradale” era già sanzionata mediante il reato di omissione di soccorso e quindi la fattispecie che prevede l’aggravio di pena nel caso in cui il conducente non presti soccorso può essere intesa quale applicazione pratica dell’omissione di soccorso.

Prendendo a riferimento i dati concreti si può evidenziare come gli incidenti mortali siano calati dal 2001 al 2014 mentre nel 2015 essi hanno ripreso ad aumentare. La prima causa di morte è data dalla velocità troppo elevata e dall’utilizzo dei dispositivi quale smartphone alla guida. Desiderando compiere un analisi incentrata a livello locale si può constatare come l’Emilia Romagna sia per cosi dire “contro corrente” rispetto al trend nazionale perché dal 2008 al 2015 si è registrata una progressiva diminuzione dei sinistri stradali dal 1998 al 2015 la diminuzione è stata di quasi seimila unità). Il dato preoccupante tanto in Emilia Romagna quanto nell’Italia in generale è l’aumento dei cosiddetti “pirati della strada”, solo in Emilia Romagna dal 1998 al 2015 si è registrato un aumento di circa settanta unità. Tale dato deve fare riflettere in quanto significa che gli utenti del mondo della strada non sono irrispettosi solamente delle norme giuridiche, ma anche del bene giuridico primario: la vita, ciò che sta venendo meno nella società odierna è il dovere di solidarietà il quale, invece, dovrebbe essere intrinseco in ogni “animale sociale” al di là delle eventuali conseguenze giuridiche successive al mancato adempimento. Queste sono state le ragioni che hanno spinto il legislatore a concepire l’introduzione dei nuovi reati stradali, grazie anche al contributo mediatico e a quello dell’Associazione Famigliari Vittime della Strada che, giustamente, chiedono giustizia. Interessante e soddisfacente allo stesso tempo, è vedere come le campagne di sensibilizzazione poste in essere dall’Osservatorio per l’Educazione Stradale della Regione Emilia Romagna abbia lavorato con profitto sostenendo variati progetti di sensibilizzazione per contrastare il triste fenomeno delle stragi stradali. Ad un anno dall’introduzione della legge numero 41 del 2016 non ci si può ancora ritenere soddisfatti in quanto il numero dei pirati della strada è in aumento forse a causa delle sanzioni ritenute sproporzionate rispetto al fatto commesso. Da tale assunto si deduce che alle volte sanzioni tacciate come eccessive possono ingenerare situazioni contrarie a quelle auspicate. In conclusione la soluzione migliore sarebbe quella di responsabilizzare tutti gli utenti della strada per permettere ad ognuno di comportarsi in maniera corretta e molte situazioni sarebbero risolte senza dover ricorrere al Diritto Penale che non sempre è in grado di dare la soluzione sperata e desiderata. E’ chiaro che gli incidenti stradali non possono essere completamente azzerati perché l’ambito della circolazione stradale è per sua natura rischioso, ma con prudenza e consapevolezza certe stragi potrebbero essere evitate.

 

*Elisa Bortolazzi è laureanda in Giurisprudenza

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Rubriche

Glocal
Allianz Risk Barometer 2020: la minaccia informatica il principale rischio per le aziende
Il 9° sondaggio annuale di Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS) sui principali rischi aziendali evidenzia come i rischi informatici siano diventati più pericolosi e costosi per le aziende e spesso si traducono in cause legali e contenziosileggi tutto
Ecco le novità della legge di Bilancio 2020
Tra le nuove misure, c'è il bonus facciateleggi tutto
Consigli di salute
Piorrea o parodontite: cause, sintomi e rimedi
Se non adeguatamente trattata, porta alla progressiva perdita dei denti a causa del riassorbimento dell’osso e del tessuto gengivale da cui sono sostenuti.leggi tutto
Glocal
La mafia non può rubarci il futuro
"La mafia è una montagna di merda” scriveva Giuseppe Impastato, meglio conosciuto come Peppino, poco prima di essere assassinato per le sue intense e forti posizioni contro la mafia.leggi tutto
Consigli di salute
La Salute viaggia sul Web. Oltre il 75% degli Italiani s'informano su Google e sui Social
Le persone sono più autonome nella ricerca attiva di informazioni legate al benessere e alla saluteleggi tutto
Glocal
La responsabilità sociale fa bene ai conti aziendali
Il 74% degli italiani privilegia marchi aziendali che portano avanti azioni di valorizzazione delle diversità.leggi tutto
Glocal
L'economia del turpiloquio
Viviamo in una società dove il turpiloquio viene fin troppo (ab)usato come strumento per umiliare, opprimere e calpestare il prossimo, e che ha assunto un ruolo preponderante nella comunicazione tra gli individui.leggi tutto
Glocal
LA PAROLA AI MANAGER: l'Innovation Manager
Da alcuni giorni è stato pubblicato l’elenco dei consulenti dell’Albo del Mise per gli “Innovation Manager”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchCome mandare via le cimici da casa, parla l'esperto
    • WatchLe sfogline trap di Mirandola
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Super pescata invernale a Bomporto per il Modena Catfish
    Davide Poluzzi e Simone Solieri hanno sfidato pioggia e vento[...]
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Soliera, il Pane e le Rose festeggia il suo sesto compleanno
    Un Social Market attivo da sei anni, tra grandi traguardi e sfide future[...]
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Sette sindaci per Medolla, tutti in una foto
    Da Bruschi (1981) a Calciolari, tutti sotto al Gonfalone[...]
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Osservatorio Geofisico di Unimore, visite guidate per la fiera di Sant'Antonio
    Venerdì 17 gennaio dal mattino al pomeriggio sarà possibile salire sulla torre di Levante di Palazzo Ducale a Modena[...]
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Rimane incastrata in una canna fumaria, piccola civetta salvata dai pompieri a Soliera
    Provava a uscire dal solo ma non ce la faceva, e le ali sbattevano facendo diversi rumori che hanno insospettito i residenti.[...]
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    L'avvocata di Mirandola Elisabetta Aldrovandi tra le 100 donne più influenti per la rivista F
    Il settimanale ha premiato le donne che combattono in prima linee per avere un mondo migliore [...]
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Medaglia d'onore per il papà di Vasco Rossi
    Giovanni Carlo Rossi venne internato nei lager nazisti durante la Seconda guerra mondiale.[...]
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Scoperto nella cannabis un fitocannabinoide più psicotropo del THC: il THCP
    Lo studio è del gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienze della Vita di Unversità di Modena e Reggio Emilia[...]
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    Davide Gaddi e la stella cadente di Capodanno, che storia!
    A pensarci bene, a trovare i frammenti della stella cadente per puro caso non poteva che essere lui, che è una persona speciale, fuori dal comune. [...]