SulPanaro Expo SulPanaro Expo

A Finale Emilia chiude la scuola ma mancano i centri estivi: genitori furiosi

Oggi chiude la scuola ma a Finale Emilia ancora non è chiaro cosa viene proposto per questa estate ai bambini. E ai genitori che lavorano, che sono furiosi e anche sui social chiedono chiarezza.

In tutti i Comuni, infatti, si sa da tempo, da almeno un mese, quale sia l’offerta dei centri estivi, spazi di intrattenimento, gioco ed educazione gestiti da associazioni di vario tipo sotto l’egida del Comune.

A Finale invece si è fatto tardi. Oggi si sarebbero dovuti chiudere i termini per presentare le manifestazioni di interesse, ma è arrivato solo un progetto, quello di Finale Junior e Archilabò, che, se non ci sono sorprese, dovrebbe partire lunedì prossimo per i bambini della primaria (domani alle 18 allo stadio c’è una riunione informativa)

Per tutti gli altri bambini a oggi non c’è nessuna offerta, così il Comune ha deciso di prorogare la scadenza di qualche giorno, nella speranza che qualcun altro si presenti con qualche progetto educativo per riempire i locali delle Scuole dell’Infanzia di Finale e Massa Finalese e della Scuola Primaria di Massa Finalese.

Anche perchè si rischia di escludere i più deboli tra i deboli, i bambini disabili per i quali da oggi, finita la scuola non c’è nessun progetto a Finale Emilia.

Vengono al pettine i nodi evidenziati già da diversi mesi dall’opposizione. Elena Terzi (Pd) ricorda come “Il 26 gennaio ho protocollato una mozione per impegnare l’amministrazione ad indire entro il fine di febbraio la manifestazione di interesse che è poi slittata al consiglio del 7 marzo ed è stata modificata indicando come tempi la fine di marzo.

In sede di Consiglio il vice-sindaco Biagi – riporta la consigliera comunale – mi ha risposto “che era troppo presto per occuparsi dei centri estivi, e che gli uffici erano già gravati da altre questioni” e ha invitato i consiglieri di minoranza a votare contro la mia mozione, cosa che diligentemente i consiglieri hanno fatto. La mia intenzione era quella di poter garantire alle famiglie di sapere già a fine aprile/inizio maggio chi avrebbe gestito il Centro Estivo, con quali modalità e costi e con quale progetto ludico-didattico e ricreativo; in questo modo per tempo avrebbero potuto organizzare le ferie estive e pianificare l’intervento di nonne o baby-sitter.

 A tutt’oggi il Comune ha concesso l’uso dei locali (scuola dell’infanzia e primaria di Massa e Finale) ma della manifestazione d’interesse non si sa ancora niente e come minimo dovrà restare aperta per almeno 15 giorni quindi la scuola farà in tempo a finire senza che si sappia chi ha vinto la gara e come intende organizzare il centro estivo (costi, orari,  attività ….). E’ così difficile – chiede Terzi – anticipare i bisogni dell’utenza? E’ così difficile cogliere i suggerimenti che vengono dai consiglieri di opposizione?”

Rubriche

Glocal
Le elezioni dei numeri
La Lega, partito politico che non ha mai nascosto il proprio euroscetticismo, anzi ne ha fatto anche una sorta di portabandiera, è il primo partito italiano che occuperà più scranni nell’Europarlamento.leggi tutto
Glocal
Finanza alternativa – le banche aprono al crowdfunding?
Sebbene in forte ritardo rispetto al Regno Unito, che già nel 2012 presentava numeri da capogiro, in Italia l’equity crowdfunding sta crescendo molto.leggi tutto
Emergenza fiumi, cosa accade in montagna? -LO SPECIALE
Disboscamento e consumo di suolo hanno conseguenze pesanti sull'attività dei corsi d'acqua che poi arrivano da noileggi tutto
Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDopo il sisma, tornano a suonare le campane della chiesa di Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    L'aereo di Fulvio Setti torna a rinnovata bellezza con il sorvolo delle Frecce Tricolori
    Cerimonia di inaugurazione del restaurato monumento che è diventato simbolo di Modena[...]
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    L'ex sindaco di Medolla Filippo Molinari braccio destro del presidente Bonaccini
    E' diventato capo della segreteria politica del presidente della Regione[...]
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Uno a destra, uno a sinistra: i fratelli Carlo e Giuliano Tassi divisi in Consiglio a Mirandola
    Carlo era uno dei papabili assessori se avesse vinto Ganzerli. Giuliano è tra i fedelissimi della Lega[...]
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Torna su strada la Ferrari 512 Modulo Concept
    Al Concorso d'Eleganza Villa d'Este[...]
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    Emergenza fiumi, ecco cosa succede nel groviglio di Modena Nord - LO SPECIALE
    All'interno dell'area golenale ricade l'importante svincolo autostradale A1 Autosole con l'A22 Autobrennero.[...]
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Il maggio più piovoso da 189 anni
    Lo dice l’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore[...]
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Camion cade nel torrente di montagna, è lì da giorni e perde gasolio in acqua
    Il mezzo era posteggiato in un terreno che è stato eroso dalla piena facendolo precipitare nel torrente, affluente del Secchia[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: