Combatte per i diritti dei disabili, ora è laureata: Elisa Bortolazzi è da 110 e lode

Ho un sogno, diventare magistrato. Non mi arrendo facilmente e so che se sarò riuscita a realizzarlo, non lo dovrò solamente a me stessa, ma a tutti coloro che assieme a me hanno combattuto questa battaglia. 
Spero vivamente di non deluderli!” 

Elisa Bortolazzi, San Felice sul Panaro, 2014

Quanto è facile andare da San Felice a Bologna, seguire una lezione universitaria e poi tornare a casa? Il percorso che tanti studenti della Bassa compiono quotidianamente è una gara ad ostacoli per chi vive sulla sedie a rotelle. Facile quindi demotivarsi, stancarsi, lasciar perdere. Ma quando la determinazione è tanta, quando lo spirito da combattente c’è, ed è forte, allora si combatte. Si combatte per vedere rispettati i propri diritti. E’ quello che ha fatto per tanti anni Elisa Bortolazzi, una sanfeliciana coraggiosa e intraprendente costretta dalla sfortuna a vivere su una carrozzina.

E oggi è festa, perché Elisa si è laureata in Giurisprudenza, con uno splendido 110 e lode con una tesi in diritto penale, sull’omicidio stradale. Un traguardo importante, difficile per tanti, impossibile – pensano i più – per chi è diversamente abile.

Invece Elisa ce l’ha fatta. Con determinazione ha combattuto la sua battaglia con Trenitalia che non le garantiva treni adeguati per raggiungere Bologna, con gli ascensori che non funzionano, con la società degli autobus di Bologna, con la cooperativa taxi, con l’Università, con i Comuni che non aggiustano le buche nelle strade. Istituzioni e realtà economiche che faticano a essere flessibili come la vita di una giovane donna su carrozzina richiederebbe, e con cui è servita in questi anni una interlocuzione spesso faticosa. Roba da far stancare pure Sisifo.

Ma nonostante tutto e tutti, Elisa ha combattuto e tenuto duro, e grazie all’aiuto di tanti familiari, amici e compagni di studio, ha ottenuto tanti risultati per se stessa e per tutti i disabili della Bassa.

Ora ha coronato il sogno su cui cinque anni fa, appena iscritta all’Università e con davanti un’alta montagna da scalare, lei stessa dubitava. Invecela montagna è scalata e l’obiettivo è stato conquistato: la dottoressa Elisa Bortolazzi è laureata in Giurisprudenza.

E ora che cosa accade? L’asticella si alza e si punta ancora più in alto, naturalmente. Lei vuole diventare magistrato e il percorso è durissimo. Non c’è tempo di riposare sugli allori, bisogna studiare. Elisa tenterà il test di ingresso in una prestigiosa scuola di specializzazione di Roma. 

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Per Vasco Rossi le chiavi della città di Modena
    Grande emozione per il rocker: "Alla fine di tutto o all’inizio di tutto ringrazio comunque sempre il cielo e la chitarra“[...]
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    E' la scrittrice italiana che ha venduto più ebook nel 2017. Ed è della Bassa: Felicia Kingsley
    "Matrimonio di convenienza" nasce dalle lunghe file sulla Canaletto e dai giri in più fatti quando ponte Motta era chiuso. [...]
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    Benji e Fede in visita ai bambini ricoverati in ospedale
    I due cantanti - molto amati dai giovani - hanno cantato in reparto al Policlinico[...]
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Diciottenne di Mirandola sorpresa ubriaca alla guida si mangia lo scontrino dell'etilometro
    Lo strumento aveva certificato che c'era troppo alcol nel sangue (un tasso di 1,77, quando il limite è 0,5 grammi per litro)[...]
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Qualità dell'aria, calano le CO2
    Al via un nuovo piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima[...]
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Da Finale Emilia alla Nazionale di calcio, brava Eleonora Goldoni!
    Giocherà contro la Francia, la partita è in programma il 20 gennaio allo stadio Orange Vélodrome di Marsiglia. [...]
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    E' più a est Bologna o Roma? E chi è più a nord, Trento o Aosta?
    La geografia dice una cosa, ma le mappe cognitive che abbiamo in testa possono trarre in inganno[...]
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    Social, potrebbe costare caro a mamma o papà pubblicare foto dei figli
    L'ordinanza del Tribunale di Roma crea un precedente unico in Italia[...]
    Nel film di Natale con Massimo Boldi spunta... il Lambrusco di Sorbara
    Nel film di Natale con Massimo Boldi spunta... il Lambrusco di Sorbara
    Il cinepanettone del 2017 omaggia il nostro celebre vino[...]
    Oltre un milione di visitatori nei musei dell'Emilia-Romagna
    Oltre un milione di visitatori nei musei dell'Emilia-Romagna
    Nessun museo fa però parte della classifica dei primi trenta[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: