SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Carpi, inaugurato l’ampliamento dell’istituto Meucci

«Consegniamo alla scuola un edificio nuovo, sicuro e antisismico con tutte le dotazioni per consentire ai ragazzi di affrontare il nuovo anno scolastico con serenità e fiducia». Lo ha affermato Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena, inaugurando a Carpi, venerdì 15 settembre, in occasione dell’avvio dell’anno scolastico,  l’ampliamento dell’istituto Meucci, realizzato dalla Provincia in un’area attigua alla sede storica di via dello Sport.

«Siamo orgogliosi – ha aggiunto Muzzarelli – di offrire un livello qualitativo così elevato dell’offerta scolastica superiore, come testimonia il continuo afflusso di ragazzi anche dalle province limitrofe». 

L’intervento ha avuto un costo di oltre due milioni di euro finanziati in buona parte dal Governo (un milione e 500 mila euro), tramite i mutui della Banca europea degli investimenti (Bei), dalla Provincia stessa (450 mila euro) più 90 mila euro dalla Fondazione Cassa di risparmio di Carpi per gli arredi.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato anche Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna,  Alberto Bellelli, sindaco di Carpi, Teresa De Vito, dirigente scolastico dell’istituto, Silvia Menabue, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale di Modena, Laura Galimberti, della struttura di missione del Governo per l’edilizia scolastica, rappresentanti delle Fondazioni Cassa di risparmio di Modena e di Carpi, tecnici e amministratori.

Nel suo intervento Bonaccini ha illustrato l’impegno della Regione sull’edilizia scolastica «con oltre 140 milioni di euro in tre anni grazie anche allo sforzo messo in campo dal Governo, perché sulla formazione si gioca il futuro delle nuove generazioni e del paese» e ripercorso il lavoro per la ricostruzione delle scuole dopo il sisma «che ha consentito agli studenti – ha sottolineato – di non perdere un giorno di scuola».

La dirigente Teresa De Vito, dopo aver espresso la soddisfazione di inaugurare un nuovo edificio, ha parlato di salto di qualità nell’offerta formativa per un istituto in crescita e ricordato che «dopo il grave episodio di vandalismo nell’aprile scorso, siamo ripartiti con un ulteriore salto di qualità»; il sindaco Bellelli ha sottolineato il lavoro di squadra di tutte le istituzioni per centrare questo risultato e per affrontare i prossimi intervento sull’edilizia scolastica superiore di Carpi già programmati , mentre Galimberti ha ribadito l’impegno del Governo sull’edilizia scolastica con nove miliardi di euro investiti di cui la metà già distribuiti al fine di realizzare oltre dieci mila interventi a livello nazionale. 

Il nuovo edificio contiene 17 aule per oltre 1.600 metri quadrati di superficie, in grado di soddisfare le esigenze di spazio per un istituto in continua crescita, arrivato a oltre mille iscritti.

L’edilizia scolastica superiore è gestita dalla Provincia che per tutte le esigenze della didattica mette a disposizione dei 30 istituti superiori modenesi, 62 edifici, 25 palestre, oltre 1400 aule e oltre 500 laboratori.

 

A Carpi oltre 4.300 studenti alle superiori: istituti in crescita, sarà ampliato anche il Da Vinci

 

Grazie all’ampliamento dell’istituto Meucci si liberano i moduli scolastici, con sei aule complessive, utilizzati finora per far fronte al costante aumento degli iscritti, che saranno messi a disposizione del Da Vinci di Carpi.

Si tratta di una soluzione temporanea per superare l’emergenza spazi in vista dell’ampliamento dell’edificio di via Peruzzi, finanziato dalla Regione con un investimento di oltre due milioni di euro; i moduli consentono, inoltre, di liberare due aule dell’attiguo Vallauri, utilizzate finora dal Da Vinci, e migliorare l’organizzazione interna degli spazi degli istituti. 

Le operazioni di trasferimento dei moduli saranno eseguite entro ottobre dalla Provincia con il contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Carpi.

A Carpi la campanella dell’inizio dell’anno scolastico 2017-2018 ha suonato  per 4.305 gli studenti delle scuole superiori, oltre 100 in più rispetto allo scorso anno, che frequentano, oltre al Meucci, gli istituti Vallauri (cresciuto in un anno da 687 a 700 alunni), Fanti (da 1.619 a 1.724) e Da Vinci (da 915 a 920); in provincia di Modena gli studenti delle superiori sono 33.277, oltre 500 in più rispetto allo scorso anno scolastico.

Rubriche

Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Gli italiani spendono all'anno per il caffé 260 euro
    Gli italiani spendono all'anno per il caffé 260 euro
    Il 93% sceglie l'espresso, il resto si divide tra americano, orzo o altro[...]
    A tutta birra per il paese con lampeggiante blu, 49enne nei guai
    A tutta birra per il paese con lampeggiante blu, 49enne nei guai
    L'uomo simulava inseguimenti incurante dei limiti di velocità[...]
    Un nuovo polo logistico per Ducati e Lamborghini
    Un nuovo polo logistico per Ducati e Lamborghini
    Ci sono anche 40.000 pezzi in deposito tra vetture storiche, modelli attuali e ricambi del reparto Motorsport, Squadra Corse[...]
    Lavarsi le mani è importante, ricordiamocelo!
    Lavarsi le mani è importante, ricordiamocelo!
    Soprattutto in ospedale, dove è una delle misure più efficaci per proteggere dal rischio di contrarre un’infezione correlata all’assistenza[...]
    Stanze in vendita nell'albergo-condominio, ecco i Condhotel
    Stanze in vendita nell'albergo-condominio, ecco i Condhotel
    Abbina camere di albergo, minimo sette, con unità abitative dotate di cucina autonoma che possono essere frazionate e vendute ai privati o affittate [...]
    Ad aprile un caldo da record: mai così negli ultimi due secoli
    Ad aprile un caldo da record: mai così negli ultimi due secoli
    E' la sintesi tracciata dagli esperti dell’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore. [...]
    Terrorismo, Emilia-Romagna tra le regioni più a rischio
    Terrorismo, Emilia-Romagna tra le regioni più a rischio
    È quanto emerge dal report “Italian Terrorism Infiltration Index 2018” dell’Istituto Demoskopika[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: