Chiudono le filiali Carife a Mirandola, Finale Emilia e Carpi

Chiudono le filiali Carife a Mirandola, Finale Emilia e Carpi. Gli sportelli della Bassa chiuderanno i battenti dal prossimo lunedì 20 novembre. E’ la conseguenza del piano di razionalizzazione degli sportelli di Carife, che prelude alla prossima incorporazione di Nuova Carife in Bper Banca, che avverrà, appunto, il prossimo 20 novembre.
La Banca popolare dell’Emilia-Romagna aveva acquistato la Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara, per la cifra simbolica di 1 euro. Ma al di là dei simboli si è trattato di un processo lungo e complesso, che si sta concludendo con l’acquisizione del 100% del capitale della banca ferrarese e ha incassato i pareri favorevoli della Commissione europea e della Banca Centrale europea. Particolare importante, il Fondo di Risoluzione delal Banca d’Italia ha fornito 295 milioni di euro comecapitale addizionale nell’istituto ed emesso una serie di garanzie per i rischi collegati alla Cassa acquisita. 
A fronte dei milioni incassati e delle garanzie ottenute, ora si procede con la chiusura delle filiali. Dei 98 sportelli Carife presenti sul territorio nazionale ne chiuderanno in totale 48, le altre passeranno al macrhio Bper. Nella Bassa non ne rimangono nessuna delle vecchie filiali Carife. Chiudono infatti sia a Mirandola che a Finale, persino a Carpi. 
 
“Bper Banca – spiega una nota dell’istituto di credito –  ha effettuato un’accurata analisi della rete distributiva per definire un nuovo assetto che punta sull’efficientamento e sulla qualità sempre maggiore dei servizi, assicurando comunque una copertura completa dei territori. Il piano ha tenuto conto della densità di sportelli, delle loro potenzialità economiche e delle sovrapposizioni esistenti”.
 

 

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]