A nuoto per lo stretto di Messina, non ce la fanno i tre atleti disabili di Mirandola

Non ce l’hanno fatta i tre atleti disabili di Mirandola sabato 16 settembre ad attraversare a nuoto lo stretto di Messina. Gli atleti della Atlantide Onlus sono stati fermati dal vento forte e dal mare forza 5.

“Erano ad un passo – racconta al nostro giornale Eldorigo Pasquini, papà di uno dei tre – ma a causa del vento e delle onde altissime il capitano delle barche ha deciso che non potevano andare avanti. Era diventato molto pericoloso”.

Quella di Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini è comunque un’impresa, una bella pagina di sport per la Bassa. I tre, insieme all’allenatore e ad un accompagnatore, erano partiti venerdì alla volta della Sicilia dall’aeroporto di Verona. L’idea di attraversare il tratto di Mediterraneo che collega Reggio Calabria e Messina, 3,1 km nel suo pezzo più stretto, era nata tre anni fa.

Il sostegno delle associazioni

Per questa avventura, l’Associazione “Una Scuola Per” ha progettato e realizzato un progetto benefico “Attraversiamo…insieme”.
Grazie al supporto di tanti sostenitori delle provincie di Napoli e di Caserta, su tutti Pasticceria Dolce Per Te e la Ditta Elettromorra di Frattamaggiore (Napoli) e Tettone Mondo-Energia (Caserta) sono stati raccolti 620 euro, interamente devoluti all’Atlantide Onlus, per finanziare una parte delle spese sostenute. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

LEGGI ANCHE:

A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola

Sul Panaro on air

    • WatchStefano e Gabriele si sposano, è la prima unione civile della Bassa
    • WatchCasa Famiglia e giovani immigrati: parla il sindaco di Medolla Filippo Molinari
    • WatchA San Prospero ecco lo stato in cui versa via Verdeta

    Curiosità

    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola
    I nuotatori di Atlantide Onlus sono partiti venerdì mattina alla volta del Sud. Si chiamano Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini[...]
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Pronto il calendario 2018 della Polizia
    Il ricavato della vendita sarà destinato all'Unicef per sostenere il progetto “Italia – Emergenza bambini migranti”.[...]
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    Ruba una scarpa sola, denunciato uomo con una gamba sola
    È accaduto nei pressi del centro commerciale Borgogioioso di via dell'Industria a Carpi[...]
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Modena Park, Vasco Rossi e il suo popolo in un video sul concertone del 1 luglio
    Pubblichiamo il video del Comunedi Modena che in meno di cinque minuti fa rivivere le sensazioni di quella giornata sulle note di “Un mondo migliore”.[...]
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Cavezzo, l'aceto balsamico di Modena Igp è stato comprato dagli inglesi
    Associated British Foods acquista l'azienda di Cavezzo Acetum spa, i cui marchi includono Mazzetti, Acetum e Fini.[...]
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    Grande festa per i ragazzi classe 1947 di via Milazzo
    A organizzarla il signor Vilmo Pellacani che ha voluto festeggiare i 70 anni con i suoi amici di infanzia e con i nati a Mirandola nel 1947 [...]
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Arrivano i divani e le poltrone coi nomi dei paesi della Bassa
    Si chiamano Medolla, Bomporto, Bastiglia e Soliera. E non trascurano le località come Limidi e Villafranca.[...]
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    Prende forma la statua per Luciano Pavarotti: ecco come sarà
    L’artista prescelto per la realizzazione dell’opera è Stefano Pierotti, il quale a Roma harealizzato la scultura in ricordo di Papa Giovanni Paolo II[...]