A nuoto per lo stretto di Messina, non ce la fanno i tre atleti disabili di Mirandola

Non ce l’hanno fatta i tre atleti disabili di Mirandola sabato 16 settembre ad attraversare a nuoto lo stretto di Messina. Gli atleti della Atlantide Onlus sono stati fermati dal vento forte e dal mare forza 5.

“Erano ad un passo – racconta al nostro giornale Eldorigo Pasquini, papà di uno dei tre – ma a causa del vento e delle onde altissime il capitano delle barche ha deciso che non potevano andare avanti. Era diventato molto pericoloso”.

Quella di Yuri Gasparini, Emiliano Pasquini e Calogero Serrafini è comunque un’impresa, una bella pagina di sport per la Bassa. I tre, insieme all’allenatore e ad un accompagnatore, erano partiti venerdì alla volta della Sicilia dall’aeroporto di Verona. L’idea di attraversare il tratto di Mediterraneo che collega Reggio Calabria e Messina, 3,1 km nel suo pezzo più stretto, era nata tre anni fa.

Il sostegno delle associazioni

Per questa avventura, l’Associazione “Una Scuola Per” ha progettato e realizzato un progetto benefico “Attraversiamo…insieme”.
Grazie al supporto di tanti sostenitori delle provincie di Napoli e di Caserta, su tutti Pasticceria Dolce Per Te e la Ditta Elettromorra di Frattamaggiore (Napoli) e Tettone Mondo-Energia (Caserta) sono stati raccolti 620 euro, interamente devoluti all’Atlantide Onlus, per finanziare una parte delle spese sostenute. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

LEGGI ANCHE:

A nuoto per lo Stretto di Messina: la grande impresa di tre atleti disabili di Mirandola

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Lo sciopero comincerà con il turno mattutino di venerdì e terminerà con l'inizio dello stesso turno di sabato[...]
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    Medico a Novi, fa parte della compagine di artisti che vede anche Doriano Novi, Giorgio Cavazza, Rino Fattori, Carlo Canevazzi, Luca Bompani[...]
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Un tempo - scherza Aimi (Fi) si diceva: "Non c'è più Religione", e non ci consola sapere che a Carpi al suo posto c'è finita la "Zumba". [...]
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    In Regione l'inviato del tg satirico di Canale 5 ha strappato un impegno a saldare il dovuto[...]
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Sla, premiata ricercatrice dell'ospedale Baggiovara
    Jessica Mandrioli, responsabile del Centro SLA, riceverà un finanziamento per una ricerca innovativa da svolgersi nei prossimi 2 anni sui meccanismi patogenetici della malattia[...]