SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Profughi a Finale, il sindaco in piazza “Se non ci si oppone saranno 50, poi altri 50 e ancora 50”

Una manifestazione di protesta contro i profughi, che ha raccolto una quarantina di persone, sindaco e alcuni membri della Giunta, e chi si è svolta in maniera tranquilla e ordinata, coi Carabinieri a tenere d’occhio la situazione a distanza, si è tenuta a Massa Finalese domenica pomeriggio. 

Qui stanno per arrivare a vivere cinque richiedenti asilo, per i quali la coop Caleidos che gestisce il piano di accoglienza per conto della prefettura, ha già firmato il contratto di affitto per un appartamento in via per Mirandola. L’appartamento è stato arredato, quindi l’arrivo è imminente.

In piazza è stata portata la preoccupazione che, disattesa la richiesta di Finale Emilia di essere esclusa dell’accoglienza, i primi 5 richiedenti asilo siano solo la testa di ponte per farne arrivare molti di più. 

“A Finale Emilia – ha ricordato il sindaco Sandro Palazzi – ne sono previsti quest’anno 50, e se non ci si oppone saranno 50, poi altri 50 e ancora 50”. In un contesto, ha aggiunto Palazzi, “In cui già il 13% della nostra popolazione è composto da immigrati”. “Noi non siamo razzisti ma – ha puntualizzato – per una accoglienza organizzata, non fatta allo sbaraglio”. Per questo occorre “protestare,e protestae con ogni mezzo lecito per dire di no. I mezzi illeciti no, siamo persone ragionevoli. Ed è giusto che queste persone vadano dove si vuole fare accoglienza, nei Comuni vicini, nei Paesi vicini. Non dove non si vuole fare accoglienza, ha concluso il sindaco annunciando di avere pronta un’ordinanza che disincentivi i proprietari di casa dall’affittare ai richiedenti asilo.

Tra il pubblico, composto da diversi cittadini che hanno annuito durante tutto il discorso di Palazzi, anche il presidente del Consiglio comunale Maurizio Boetti, la consigliera della Lega Agnese Zaghi, l’assessora Fernanda Paganelli e l’assessore Gianluca Borgatti. Da Mirandola è arrivato anche il forzista Antonio Platis.

Presente anche una coppia, Beatrice e Giuseppe, che vive nel condomino che ospiterà i cinque richiedenti asilo neocittadini massesi, cinque maschi adulti che sono già presenti in Italia da mesi e attendono il riconoscimento dello status di rifugiati. “Ci sono otto appartamenti nel nostro edificio e solo due sono abitati da italiani. Gli altri sono stranieri, e c’è chi dà problemi e chi no. Ci sono famiglie tranquillissime e a modo, ma i maschi che vivono da soli non si sa che cosa fanno tutta la notte e tutto il giorno, l’altra sera ci siamo trovati i Carabinieri! Già adesso insomma abbiamo i nostri problemi. Ma ora – rimarcano i due –  abbiamo paura perchè non sappiamo chi arriva, che persone sono, se sono in salute, se sono persone per bene o hanno precedenti penali, cosa faranno tutto il giorno. Una telefonata per avvisare, quanto meno al sindaco, andava fatta”.

Del tema profughi e richiedenti asili si tornerà a parlare in piazza a Finale, nei prossimi giorni, quando sarà convocata una assemblea pubblica coi cittadini, il sindaco e gli assessori. E un nuovo appuntamento di piazza è stato annunciato di nuovo a Massa, sempre per le prossime settimane, dal sindaco.

 

 

Rubriche

Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Si ricorda così come la città abbia un cuore pulsante e una offerta che non ha nulla da invidiare ai centri commerciali e allo shopping su Internet[...]
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Per omicidio colposo legato all'omessa custodia dell'animale[...]
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    "Il mio cuore ormai si è perso per lei", spiega il giovane che era stato con la Croce Rossa a San Felice a prestare aiuto durante il sisma[...]
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Nei guai un professionista di 30 anni apparentemente insospettabile[...]
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Più di 40 ragazzini si erano dati appuntamento per picchiarsi[...]
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    Allo stato attuale il livello del fiume è stazionario in lenta diminuzione[...]
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Un pensionato carpigiano aveva visto un annuncio su internet[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: