SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Profughi a Finale, il sindaco in piazza “Se non ci si oppone saranno 50, poi altri 50 e ancora 50”

Una manifestazione di protesta contro i profughi, che ha raccolto una quarantina di persone, sindaco e alcuni membri della Giunta, e chi si è svolta in maniera tranquilla e ordinata, coi Carabinieri a tenere d’occhio la situazione a distanza, si è tenuta a Massa Finalese domenica pomeriggio. 

Qui stanno per arrivare a vivere cinque richiedenti asilo, per i quali la coop Caleidos che gestisce il piano di accoglienza per conto della prefettura, ha già firmato il contratto di affitto per un appartamento in via per Mirandola. L’appartamento è stato arredato, quindi l’arrivo è imminente.

In piazza è stata portata la preoccupazione che, disattesa la richiesta di Finale Emilia di essere esclusa dell’accoglienza, i primi 5 richiedenti asilo siano solo la testa di ponte per farne arrivare molti di più. 

“A Finale Emilia – ha ricordato il sindaco Sandro Palazzi – ne sono previsti quest’anno 50, e se non ci si oppone saranno 50, poi altri 50 e ancora 50”. In un contesto, ha aggiunto Palazzi, “In cui già il 13% della nostra popolazione è composto da immigrati”. “Noi non siamo razzisti ma – ha puntualizzato – per una accoglienza organizzata, non fatta allo sbaraglio”. Per questo occorre “protestare,e protestae con ogni mezzo lecito per dire di no. I mezzi illeciti no, siamo persone ragionevoli. Ed è giusto che queste persone vadano dove si vuole fare accoglienza, nei Comuni vicini, nei Paesi vicini. Non dove non si vuole fare accoglienza, ha concluso il sindaco annunciando di avere pronta un’ordinanza che disincentivi i proprietari di casa dall’affittare ai richiedenti asilo.

Tra il pubblico, composto da diversi cittadini che hanno annuito durante tutto il discorso di Palazzi, anche il presidente del Consiglio comunale Maurizio Boetti, la consigliera della Lega Agnese Zaghi, l’assessora Fernanda Paganelli e l’assessore Gianluca Borgatti. Da Mirandola è arrivato anche il forzista Antonio Platis.

Presente anche una coppia, Beatrice e Giuseppe, che vive nel condomino che ospiterà i cinque richiedenti asilo neocittadini massesi, cinque maschi adulti che sono già presenti in Italia da mesi e attendono il riconoscimento dello status di rifugiati. “Ci sono otto appartamenti nel nostro edificio e solo due sono abitati da italiani. Gli altri sono stranieri, e c’è chi dà problemi e chi no. Ci sono famiglie tranquillissime e a modo, ma i maschi che vivono da soli non si sa che cosa fanno tutta la notte e tutto il giorno, l’altra sera ci siamo trovati i Carabinieri! Già adesso insomma abbiamo i nostri problemi. Ma ora – rimarcano i due –  abbiamo paura perchè non sappiamo chi arriva, che persone sono, se sono in salute, se sono persone per bene o hanno precedenti penali, cosa faranno tutto il giorno. Una telefonata per avvisare, quanto meno al sindaco, andava fatta”.

Del tema profughi e richiedenti asili si tornerà a parlare in piazza a Finale, nei prossimi giorni, quando sarà convocata una assemblea pubblica coi cittadini, il sindaco e gli assessori. E un nuovo appuntamento di piazza è stato annunciato di nuovo a Massa, sempre per le prossime settimane, dal sindaco.

 

 

Rubriche

Glocal
L’economia italiana non cresce perché è poco libera
Libertà economica bassa in Italia, dove lo stato continua ad assumere un peso rilevante, frenando la crescita. Gli stati più liberi, al contrario, mostrano maggiore dinamicità economica.leggi tutto
Glocal
L'OCSE boccia l'Italia
L'OCSE boccia le politiche economiche e sociali dell'attuale governo.leggi tutto
Glocal
Italia in recessione
Italia in recessione, come Argentina e Turchia: PIL a -0,2% nel 2019.leggi tutto
Glocal
L'Italia leader in Europa nell'economia circolare
Il tasso di riciclaggio dei rifiuti in Italia è fra i più alti del mondo: circa il 45% dei rifiuti urbani ed il 65% dei rifiuti speciali viene recuperato.leggi tutto
Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchA Massa Finalese successo per la Giornata Fai di primavera
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    E a Finale Emilia via Salde Entrà diventa Via Buca
    E a Finale Emilia via Salde Entrà diventa Via Buca
    E' arcinota per le condizioni in cui versa: smottamenti, piccole frane e buche fanno compagnia a residenti e imprenditori da mesi.[...]
    Fuma marijuana e coi Carabinieri esulta perchè è negativo all'alcoltest
    Fuma marijuana e coi Carabinieri esulta perchè è negativo all'alcoltest
    A un19enne modenese è stata ritirata la patente di guida e sequestrata l’auto.[...]
    Lo stupore dei bimbi della scuola di Bastiglia davanti alla nascita dei pulcini
    Lo stupore dei bimbi della scuola di Bastiglia davanti alla nascita dei pulcini
    Progetto didattico alla scuola paritaria Santa Maria Assunta[...]
    La signora Leonilda di Novi compie 101 anni
    La signora Leonilda di Novi compie 101 anni
    E arrivata a un traguardo importante, unico e raro.[...]
    Senza patente e assicurazione, fa mandare le multe a sua sorella fingendosi lei
    Senza patente e assicurazione, fa mandare le multe a sua sorella fingendosi lei
    Una signora di 56 anni è stata denunciata penalmente per sostituzione di persona e sanzionatadi quasi 6 mila euro[...]
    Le vie del tempo, 340 rievocatori si ritrovano per un salto nel passato dal VI secolo A.C. alla II Guerra mondiale
    Le vie del tempo, 340 rievocatori si ritrovano per un salto nel passato dal VI secolo A.C. alla II Guerra mondiale
    Per l'ampiezza del periodo temporale rappresentato e per il numero dei rievocatori, è una manifestazione unica a livello nazionale[...]
    Alla Sala Ibrida interventi chirurgici in diretta con 60 medici da tutta Italia
    Alla Sala Ibrida interventi chirurgici in diretta con 60 medici da tutta Italia
    L’applauso finale dei chirurghi ha dato ragione dell’eccellenza raggiunta e degli sforzi di tutta la popolazione della provincia di Modena a cui si deve questo successo.[...]
    "Il Segreto degli Estensi". I misteri di Modena svelati nel thriller multimediale di Francesco Folloni
    "Il Segreto degli Estensi". I misteri di Modena svelati nel thriller multimediale di Francesco Folloni
    L'autore propone indizi e svela segreti dei luoghi in cui si svolge la narrazione attraverso i video. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: