Guida ubriaco e fugge all’alt

Guidava con un tasso alcolico quasi il triplo del consentito e non aveva nemmeno intenzione di fermarsi all’Alt intimato dalla Polizia municipale, ma la sua fuga è durata poco. L’uomo, un 46enne alla guida di una Fiat 500, è stato inseguito dagli agenti in tangenziale e raggiunto all’altezza di via Zanfi. Risultato positivo al pretest, è stato sottoposto all’alcol test e per lui, sono immediatamente scattati ritiro della patente e denuncia penale, oltre ad essere stato sanzionato per non aver rispettato l’Alt.

È accaduto nella notte di domenica 8 ottobre durante i controlli effettuati dalla Polizia municipale di Modena per contrastare la guida sotto l’effetto di alcol, che vengono intensificati nel week end, nelle adiacenze dei locali e in particolare in orario notturno. Dall’1 alle 5 di domenica gli operatori hanno fermato ed effettuato il pretest a 109 automobilisti fermati nel posto di controllo istituito in via Emilia ovest all’altezza di via Bellotti nell’ambito delle attività per la sicurezza stradale.

Due conducenti, con tasso alcolico superiore al minimo consentito ma entro lo 0,8, quindi nella prima fascia individuata dall’articolo 186 del Codice della Strada, sono stati sanzionati. Altri tre conducenti, tra cui il fuggitivo e una 24enne straniera che come lui aveva un tasso alcolico quasi il triplo del consentito, sono stati invece denunciati all’Autorità giudiziaria. Ritiro della patente e denuncia penale anche per un sesto automobilista a cui è stata anche sequestrata l’auto ai fini della confisca perché è risultato avere un tasso alcolico superiore a 1,5, collocandosi nella terza e più grave fascia. La violazione comporta in questo caso la denuncia, l’ammenda da 1.500 a 6.000 euro, la sospensione della patente di guida e la confisca amministrativa del veicolo di proprietà. Sarà poi l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare la sanzione penale ed eventuali sanzioni accessorie, la detrazione dei punti e la durata della sospensione della patente di guida da uno a due anni. L’ammenda potrà anche essere aumentata da un terzo alla metà, in quanto il reato è stato commesso nelle ore notturne.

Nella serata di lunedì 9 ottobre è stata, inoltre, denunciata per guida in stato di ebbrezza anche una donna straniera alla guida di un’auto di grossa cilindrata coinvolta in un incidente stradale avvenuto verso le 21 tra viale Amendola e via Wiligelmo. Per la donna, risultata positiva all’alcol test, sono scattati ritiro della patente e denuncia penale.

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Era una invenzione di tre uomini, tutti nigeriani e di base a Modena, che a turno intrattenevano in chat la signora truffata[...]
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]