Pedofili di Massa Finalese, la storia giudiziaria che ha rovinato tante persone

“Li consegnavano a familiari e conoscenti che si aggiravano per il paese al calare del buio, incappucciati e mascherati da diavoli, armati di punteruoli, coltelli e spranghe. Il tribunale di Modena ci era andato giù duro. Erano fioccate condanne e procedure di allontanamento urgenti per mettere i bambini al sicuro. “Ne hanno portati via in tutto sedici”. E’ la ricostruzione giornalistica suquanto accaduto tra Finale Emilia, San Felice e Mirandola,  fatta da Pablo Trincia per Repubblica.

L’inchiesta, che trovate qui sotto e sul sito di Repubblica.it in formato audio, ripercorre la storia giudiziaria di un fantomatica e “oscura setta satanica, che di notte portava i bambini nei cimiteri della zona e li sottoponeva a violenze di ogni genere, costringendoli poi a partecipare a sacrifici umani”. I racconti fatti da alcuni bambini avevano dato seguito a una inchiesta giudiziaria poi finita nel nulla, che però ha lasciato ferite indelebili in chi si è visto togliere per sempre i figli e ci ha perso la salute

Il teorema voleva che nella Bassa negli anni Novanta ci fosse un terribile giro di sfruttamento dei bambini, a suon di violenze sessuali e  messe nere durante le quali sarebbero stati torturati e uccisi i figlioletti delle famiglie povere, sottratti da scuola con la complicità delle maestre e dei genitori, mentre un prete officiava, un fotografo faceva riprese per rivendere i filmini e i cadaveri venivano portati al fiume per essere buttati in acqua. Fatti i quali la giustizia, in anni e anni di processi, ha stabilito fossero il frutto della fantasia dei bambini.

LEGGI ANCHE: Li indicarono come pedofili, ma ora è assoluzione piena per i coniugi Covezzi di Massa Finalese

VAI ALLE PUNTATE DELL’INCHIESTA

 

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Tribologia industriale, un corso al Tecnopolo
    Tribologia industriale, un corso al Tecnopolo
    La tribologia è la disciplina che studia le interazioni fra superfici a contatto, occupandosi nello specifico dei fenomeni di usura, attrito e lubrificazione[...]
    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Black Friday, ad Amazon Piacenza si sciopera
    Lo sciopero comincerà con il turno mattutino di venerdì e terminerà con l'inizio dello stesso turno di sabato[...]
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    La scrittrice col camice bianco: debutto letterario per la dottoressa Katia Durazzi
    Medico a Novi, fa parte della compagine di artisti che vede anche Doriano Novi, Giorgio Cavazza, Rino Fattori, Carlo Canevazzi, Luca Bompani[...]
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Al posto dell'ora di religione a scuola si fa zumba
    Un tempo - scherza Aimi (Fi) si diceva: "Non c'è più Religione", e non ci consola sapere che a Carpi al suo posto c'è finita la "Zumba". [...]
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    La ricostruzione dopo sisma Emilia finisce a Striscia la Notizia
    In Regione l'inviato del tg satirico di Canale 5 ha strappato un impegno a saldare il dovuto[...]
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    Operato al cervello mentre suona il clarinetto
    L'intervento, per asportare un tumore, a Ferrara. È il primo del genere in Italia[...]
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Nominati nuovi Maestri Assaggiatori per l'Aceto Balsamico Tradizione
    Il titolo viene rilasciato dopo 4 anni di degustazioni con almeno 40 assaggi all'anno. E un severo esame [...]
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Il sole splende e il clima è freddo: è Estate di San Martino
    Tradizionalmente durante questi giorni si aprono le botti per il primo assaggio del vino nuovo, che viene abbinato alle prime castagne.[...]