SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Ospedale di Mirandola, tanti cittadini per il Consiglio straordinario

Ha avuto successo la chiamata alla mobilitazione fatta ai mirandolesi per essere presenti al Consiglio comunale straordinario in cui si è parlato del futuro dell’Ospedale di Mirandola.

Decine di persone hanno riempito la sala del Comune, lasciando solo posti in piedi. Folto pubblico, dunque, ad ascoltare i dirigenti Ausl che snocciolavano dati e cifre degli investimenti fatti sul San Maria Bianca in questi anni. Duplice l’obiettivo: mostrare come non sia vero che l’ospedale viene depotenziato, e sperare di convincere le donne della Bassa a venire a partorire qui.

Il Punto Nascita di Mirandola è infatti a scadenza. Entro pochi mesi, il 3 gennaio 2018, bisogna predisporre tutte le prescrizioni previste dopo aver ottenuto la deroga di due anni concessa dal Ministero della Salute. Bisogna garantire la presenza costante di un gran numero di personale specializzato, e predisporre un progetto mirato ad aumentare l’indice di fidelizzazione e arrivare a raddoppiare, per arrivare a 700, le partorienti che scelgono Mirandola. Nonostante l’ottimo lavoro svolto dal personale presente, infatti, la soglia è ancora lontana: a oggi a Mirandola sono nati appena  341 bambini. Troppo pochi.

Non è stato chiarito però, come mai le donne scelgano altri punti nascita. Forse perchè le avvertono come più attrezzati per tutte le emergenze? Ma per attrezzare Mirandola di modo che sia più attrattiva – a quanto si è capito – servono più partorienti: insomma, pare un gatto che si morde la coda. 

L’elenco di richieste dell’opposizione, arrivato dopo tre ore lasciate all’esposizione della dirigenza Ausl (intervenuta lunedì sera con il direttore sanitario e la direttrice dell’ospedale Massimo Falcinelli Manuela Panico e il responsabile delle Cure Primarie dell’Ausl Angelo Vezzosi, Falcinelli) è stato lunghissimo. Mancano i posti lettto che erano stati promessi, è scomparso nella nebbia il progetto di ospedale unico Mirandola-Carpi da fare a Cavezzo, l’esperienza delle Case della Salute di Finale, Concordia e Cavezzo è da considerarsi fallimentare. L’impressione, hanno detto dal Movimento Cinque Stelle, è che dobbiamo andare tutti a curarci a Modena o a Sassuolo negli ospedali dove è socia la Coop.

Non proprio. Nella serata di lunedì si è parlato tanto dei progetti di collaborazione con la regione Lombardia.Tradotto, ospedale di Pieve di Coriano.

“Dobbiamo fare affidamento sulla regione Lombardia per crescere e sperare di avere i servizi?”, si chiede infatti dalle fila di Forza Italia il consigliere Marian Lugli.
La serata è finita insomma con l’amaro in bocca per i tanti intervenuti del pubblico che non avevano diritto di parola, ma diritto di mugugno sì e l’hanno usato abbondantemente. Si è capito però, che come il referendum sull’ospedale, per stessa ammissione di chi governa, serva da stimolo e pungolo, anche appuntamenti come questi servono a mostrare come siano i cittadini per primi a volere una sanità efficente: un bel risultato.

Degli ordini del giorno presentati sull’ospedale è stato approvato quello del gruppo Pd concentrato sulla collaborazione con la Lombardia e quello del consigliere Antonio Platis di Forza Italia sull’implementazione del punto nascita a seguito della deroga ministeriale. Bocciato l’ordine del giorno no del gruppo Movimento Cinque Stelle sottoscritto anche dai consiglieri di Forza Italia Marion Lugli e Antonella Mari. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

LEGGI ANCHE:

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Fiocco azzurro in redazione: benvenuto Orlando
    Fiocco azzurro in redazione: benvenuto Orlando
    E' nato il figlio della nostra direttrice[...]
    Carpi e quella scritta "stazione" da bocciatura elementare
    Carpi e quella scritta "stazione" da bocciatura elementare
    Lettere capovolte nella nuova scritta sulla facciata della stazione ferroviaria. Un grande capolavoro di approssimazione[...]
    Anni: 6. Idee: chiare. "Da grande voglio entrare nell'Arma dei Carabinieri"
    Anni: 6. Idee: chiare. "Da grande voglio entrare nell'Arma dei Carabinieri"
    La piccola Avery si è presentata alla caserma di Carpi per conoscere i suoi eroi[...]
    Alessia Vescovini, 18 anni da Mirandola: è tra le più brave d'Italia con l'inglese
    Alessia Vescovini, 18 anni da Mirandola: è tra le più brave d'Italia con l'inglese
    La studentessa del Liceo Pico va a Urbino per disputare le semifinali del Campionato nazonale delle Lingue[...]
    La Bassa? E' anche... una birra. Ma di un'altra Bassa
    La Bassa? E' anche... una birra. Ma di un'altra Bassa
    Etichetta rosa e un nome a noi caro per una birra lager che riporta al ciclismo e a Pantani. Ma si tratta di una Bassa... diversa[...]
    Da Correggio a Guercino, in mostra i capolavori della collezione dei Duchi d'Este
    Da Correggio a Guercino, in mostra i capolavori della collezione dei Duchi d'Este
    Dal 17 febbraio al 13 maggio alla Galleria Estense di Modena [...]
    Valentina Bianchini da Mirandola nel consiglio direttivo di Assofranching
    Valentina Bianchini da Mirandola nel consiglio direttivo di Assofranching
    Nuovo importante incarico per l'imprenditrice di 37 anni[...]
    Con Vasco Rossi il Comune di Modena ha violato la par condicio, sanzionato dal Garante
    Con Vasco Rossi il Comune di Modena ha violato la par condicio, sanzionato dal Garante
    A finire nei guai con l'Autorità per le comunicazioni fu anche il Comune di Mirandola, richiamato per l'uso non corretto de L'Indicatore Mirandolese.[...]
    Loris Tromba da Cavezzo sul podio dei mondiali di karate
    Loris Tromba da Cavezzo sul podio dei mondiali di karate
    Un successo importante che valorizza tutto lo sport della scuola della Bassa[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: