SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Ospedale di Mirandola, tanti cittadini per il Consiglio straordinario

Ha avuto successo la chiamata alla mobilitazione fatta ai mirandolesi per essere presenti al Consiglio comunale straordinario in cui si è parlato del futuro dell’Ospedale di Mirandola.

Decine di persone hanno riempito la sala del Comune, lasciando solo posti in piedi. Folto pubblico, dunque, ad ascoltare i dirigenti Ausl che snocciolavano dati e cifre degli investimenti fatti sul San Maria Bianca in questi anni. Duplice l’obiettivo: mostrare come non sia vero che l’ospedale viene depotenziato, e sperare di convincere le donne della Bassa a venire a partorire qui.

Il Punto Nascita di Mirandola è infatti a scadenza. Entro pochi mesi, il 3 gennaio 2018, bisogna predisporre tutte le prescrizioni previste dopo aver ottenuto la deroga di due anni concessa dal Ministero della Salute. Bisogna garantire la presenza costante di un gran numero di personale specializzato, e predisporre un progetto mirato ad aumentare l’indice di fidelizzazione e arrivare a raddoppiare, per arrivare a 700, le partorienti che scelgono Mirandola. Nonostante l’ottimo lavoro svolto dal personale presente, infatti, la soglia è ancora lontana: a oggi a Mirandola sono nati appena  341 bambini. Troppo pochi.

Non è stato chiarito però, come mai le donne scelgano altri punti nascita. Forse perchè le avvertono come più attrezzati per tutte le emergenze? Ma per attrezzare Mirandola di modo che sia più attrattiva – a quanto si è capito – servono più partorienti: insomma, pare un gatto che si morde la coda. 

L’elenco di richieste dell’opposizione, arrivato dopo tre ore lasciate all’esposizione della dirigenza Ausl (intervenuta lunedì sera con il direttore sanitario e la direttrice dell’ospedale Massimo Falcinelli Manuela Panico e il responsabile delle Cure Primarie dell’Ausl Angelo Vezzosi, Falcinelli) è stato lunghissimo. Mancano i posti lettto che erano stati promessi, è scomparso nella nebbia il progetto di ospedale unico Mirandola-Carpi da fare a Cavezzo, l’esperienza delle Case della Salute di Finale, Concordia e Cavezzo è da considerarsi fallimentare. L’impressione, hanno detto dal Movimento Cinque Stelle, è che dobbiamo andare tutti a curarci a Modena o a Sassuolo negli ospedali dove è socia la Coop.

Non proprio. Nella serata di lunedì si è parlato tanto dei progetti di collaborazione con la regione Lombardia.Tradotto, ospedale di Pieve di Coriano.

“Dobbiamo fare affidamento sulla regione Lombardia per crescere e sperare di avere i servizi?”, si chiede infatti dalle fila di Forza Italia il consigliere Marian Lugli.
La serata è finita insomma con l’amaro in bocca per i tanti intervenuti del pubblico che non avevano diritto di parola, ma diritto di mugugno sì e l’hanno usato abbondantemente. Si è capito però, che come il referendum sull’ospedale, per stessa ammissione di chi governa, serva da stimolo e pungolo, anche appuntamenti come questi servono a mostrare come siano i cittadini per primi a volere una sanità efficente: un bel risultato.

Degli ordini del giorno presentati sull’ospedale è stato approvato quello del gruppo Pd concentrato sulla collaborazione con la Lombardia e quello del consigliere Antonio Platis di Forza Italia sull’implementazione del punto nascita a seguito della deroga ministeriale. Bocciato l’ordine del giorno no del gruppo Movimento Cinque Stelle sottoscritto anche dai consiglieri di Forza Italia Marion Lugli e Antonella Mari. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

LEGGI ANCHE:

Rubriche

Glocal
Come e dove si produce energia elettrica in Europa
L’Italia produce circa l’86% del proprio fabbisogno energetico. Più di due terzi provengono da centrali termoelettriche che bruciano combustibile in gran parte importato da Russia, Algeria e Libia, mentre meno di un terzo proviene da fonti rinnovabili.leggi tutto
Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Un anno di festa per la saga emiliana di Don Camillo e Peppone
    Accade a 50 anni dalla scomparsa di Giovannino Guareschi[...]
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    Dall'Università di Modena laurea Honoris Causa a Horacio Pagani
    L'imprenditore argentino diventerà dottore in Ingegneria del Veicolo[...]
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Marijuana sanitaria, in pochi mesi già un migliaio di pazienti trattati
    Si usa per ridurre il dolore neuropatico cronico di intensità elevata e trattare i pazienti affetti da sclerosi multipla con spasticità, in caso di resistenza alle terapie convenzionali.[...]
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Multata perchè, mentre puliva, dell'acqua finì in strada. Ora va in televisione
    Una sigora di Bomporto chiede giustizia per quel che le è accaduto loscorso febbraio[...]
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Si levano urla dal cimitero: uomo rimasto chiuso dentro chiede aiuto
    Allarme in paese per il via vai di lampeggianti blu nella notte[...]
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Un urlo squarcia la notte a Finale Emilia. Nessuna violenza, solo pene d'amore
    Brusco risveglio per tanti finalesi nella notte tra mercoledì e giovedì attorno alle 3 del mattino[...]
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Per la giornata del donatore arriva il gelato al gusto Avis
    Davanti alla gelateria che lancia l'iniziativa ci saranno i volontari dell’associazione a fare informazione[...]
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Il mistero della scritta in latino comparsa sulla ciclabile
    Si tratta di una epigrafe vergata su una tavola di legno piantata sul terreno[...]
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    Pensano sia un allarme a tenerli svegli, invece è il canto dell'assiolo
    È il piccolo rapace cantato nella celebre poesia di Giovanni Pascoli[...]
    Stop a barbecue, fuochi e grigliate ai Laghi Curiel
    Stop a barbecue, fuochi e grigliate ai Laghi Curiel
    Più sicurezza, maggior decoro e riqualificazione. Sanzioni a partire dal 1° luglio [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: