SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Punto nascita Mirandola, il Consiglio dell’Unione approva la mozione sulla deroga

Il Consiglio dell’Unione dei Comuni Area Nord ha approvato all’unanimità nella seduta di mercoledì 8 novembre la mozione, emendata con proposte di Lega, Liste Civiche e PD, sulla deroga del punto nascite di Mirandola. 

“A seguito della deroga ministeriale ottenuta – spiegano i consiglieri di Forza Italia Unione Area Nord Antonio Platis e Mauro Neri, che hanno presentato l’ordine del giorno – abbiamo presentato un decalogo contenente diverse indicazioni e richieste per far sì che il punto nascite di Mirandola sia adeguato agli standard ministeriali, ma non solo. Con questi investimenti sulle risorse professionali si consoliderà il numero di parti con l’obbiettivo di superare la soglia dei 500 nuovi nati all’anno. È questo l’impegno che chiediamo all’Unione, all’Ausl e alla Regione”.

“Entro inizio gennaio 2018 – prosegue la nota dei consiglieri – diversi servizi devono essere implementati per rispettare quanto sollecitato dal ministero. Innanzitutto è necessario nominare una sorta di ‘primario vicario’ che segua solo il percorso nascite del Santa Maria Bianca e garantire la presenza di due ostetriche per turno, oltre ad avere anestesisti e pediatri a sufficienza per coprire, 24 ore su 24, le guardie. Il Presidente dell’Unione Prandini dovrà anche chiedere all’Ausl di soppesare i carichi di lavoro ed il grado di esperienza maturata dalle varie figure professionali”.

“Nel documento – concludono Platis e Neri – si chiede inoltre, vista la pessima viabilità della bassa modenese, di declinare adeguati percorsi per il trasporto assistito materno e per i casi d’urgenza neonatale. Questa istanza, viste anche le dichiarazioni dei dirigenti sanitari a seguito della tragica morte del bimbo di Pavullo, merita grande attenzione. La deroga di due anni concessa dal Ministero deve essere un’occasione per rafforzare il Santa Maria Bianca. Per questo entro il 31.12 chiediamo che venga convocato un consiglio straordinario con i responsabili Ausl affinché illustrino le misure adottate per implementare il punto nascite”.

Sull’approvazione è intervenuta anche la consigliera Katia Motta che così ha commentato il risultato sui social network:

Approvata all’unanimità la mozione sulla deroga del punto nascite di Mirandola con alcuni emendamenti condivisi. Ricordiamo che è attesa per il 3 gennaio 2018 la verifica dell’idoneità. Attendiamo un riscontro.

LEGGI ANCHE:

L’Ausl sulla chiusura Punto Nascita: “Mirandola non farà la fine di Pavullo”

Punto nascita di Mirandola in chiusura nel 2019? La Regione: “Avviato il percorso richiesto dal Ministero”

Davvero salvo il punto di Nascita di Mirandola? Solo fino al 2019

Sanità, una deroga “salva” i punti nascita degli ospedali di Mirandola e Cento

Salvare il punto nascita di Mirandola? Il sindacato Anaoo Assomed: “Ormai la sicurezza è un optional”

Rubriche

Glocal
La disuguaglianza tra ricchi e poveri alimenta la rabbia sociale
L’1% della popolazione mondiale detiene quasi la metà della ricchezza aggregata netta totale.leggi tutto
Glocal
Esondazione Secchia del 2014: una sentenza da rivedere
Alluvione 2014, per la Procura non ci sono responsabili: archiviata l’inchiesta.leggi tutto
Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchL'esplosione della bomba di San Felice ripresa da terra

    Curiosità

    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Finale Emilia si riempie di cuori nei negozi
    Si ricorda così come la città abbia un cuore pulsante e una offerta che non ha nulla da invidiare ai centri commerciali e allo shopping su Internet[...]
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Cane scappa di casa e provoca incidente stradale, condannato il padrone
    Per omicidio colposo legato all'omessa custodia dell'animale[...]
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    Si ferma il viaggio di Cherif intorno al mondo: è innamorato
    "Il mio cuore ormai si è perso per lei", spiega il giovane che era stato con la Croce Rossa a San Felice a prestare aiuto durante il sisma[...]
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Fabbrica ticket falsi per non pagare il parcheggio
    Nei guai un professionista di 30 anni apparentemente insospettabile[...]
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Concordia, c'è una storia d'amore dietro la maxi rissa tra ragazzi
    Più di 40 ragazzini si erano dati appuntamento per picchiarsi[...]
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    "Il Panaro ha rotto gli argini a Nonantola" è una bufala. La sindaca minaccia denunce
    Allo stato attuale il livello del fiume è stazionario in lenta diminuzione[...]
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Paga per un appartamento a Tenerife ma è una truffa da più di mille euro
    Un pensionato carpigiano aveva visto un annuncio su internet[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: